F1 | GP Emilia Romagna 2021: la gara di Pierre Gasly (AlphaTauri), settimo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Emilia Romagna 2021 di F1 di Pierre Gasly. Il pilota francese del team AlphaTauri ha chiuso settimo sotto la bandiera a scacchi

GP Emilia Romagna 2021, leggi il risultato di gara e la cronaca

La prima parte di gara è di vera sofferenza per il pilota francese, unico tra i primi dieci ad essere partito con le coperture Full Wet. Le condizioni meteo in miglioramento non aiutano Gasly nei primi giri che prova in tutti i modi a difendersi ma è costretto a cedere il passo ai suoi avversari e finisce in 14a posizione prima di fermarsi per montare le gomme Intermedie. Sceso in penultima piazza, prova a risalire il gruppo fermandosi presto per passare alle coperture da asciutto, ma la sua rimonta viene interrotta quasi subito a causa della bandiera rossa sventolata per l’incidente tra Russell e Bottas.

Tuttavia, quando la gara riparte, riesce a rientrare in zona punti abbastanza velocemente: guadagnati due posti per i testacoda di Tsunoda e Perez, sopravanza Ocon e Alonso prima di beneficiare della sosta forzata di Giovinazzi per issarsi al 9° posto. Qualche tornata più tardi riesce ad avere ragione dell’Alfa Romeo di Raikkonen e si avvicina alla coppia Stroll-Ricciardo. Questi tre piloti percorrono insieme gli ultimi giri senza che ci siano attacchi efficaci, e solo la penalità di 5 secondi comminata al canadese per un sorpasso irregolare a inizio gara, consente a Gasly di guadagnare la 7a piazza finale. Il francese regala comunque qualche punto all’Alpha Tauri che vede finora disattese le aspettative di inizio stagione in cui sembrava in grado di poter lottare con Ferrari e McLaren per il terzo posto nel Mondiale Costruttori.

Immagine di copertina: Twitter / Alphatauri

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci