F1 | GP Emilia Romagna 2021: la gara di Charles Leclerc (Ferrari), quarto

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Emilia Romagna 2021 di F1 di Charles Leclerc. Il pilota monegasco del team Ferrari ha chiuso quarto sotto la bandiera a scacchi

GP Emilia Romagna 2021, leggi il risultato di gara e la cronaca

Primo giro molto accorto da parte di Leclerc che dopo essere andato in testacoda del giro di ricognizione decide di non prendersi alcun rischio nelle prime curve e mantiene il suo 4° posto. Alla Variante Alta ha una miglior trazione in uscita rispetto a Perez e sale in 3a posizione alle spalle di Hamilton e Verstappen. Alla ripartenza dopo la Safety Car, prova ad attaccare l’inglese all’interno della Tosa ma deve desistere e già nel giro successivo è troppo distante per impensierirlo. Dei piloti di testa è quello che consuma prima le coperture Intermedie, quindi si allontana ancora di più da Hamilton e viene rimontato da Perez sul quale si era costruito un buon margine di vantaggio. L’alto consumo delle sue gomme si rivela essere un vantaggio con la pista che va asciugandosi: infatti le Intermedie diventano quasi gomme da asciutto e consentono a Leclerc di essere il pilota più veloce in pista nei giri che precedono la sosta per passare alle vere coperture slick. La penalità comminata a Perez gli consente di gestire con tranquillità la 3a posizione visto il grande vantaggio su Norris, 3a posizione che diventa 2a dopo l’uscita di pista di Hamilton alla Tosa, ma l’ottimo vantaggio che si era creato viene annullato dalla bandiera rossa per l’incidente alla variante del Tamburello tra Bottas e Russell.

Durante il giro di ripartenza dietro la vettura di sicurezza, Leclerc ha quasi la possibilità di salire in testa alla gara grazie all’errore di Verstappen alla prima Rivazza ma decide di non correre il rischio di prendersi una penalità. L’olandese sorprende il monegasco quando riparte e il pilota della Ferrari viene infilato da Norris, grazie anche alle coperture Soft montate dall’inglese. Nei giri successivi prova a mettere sotto pressione l’alfiere della McLaren che però sfrutta al massimo l’ottima velocità di punta della sua vettura e non commette errori per tenere a distanza la Ferrari numero 16. Ad una decina di tornate dalla fine, viene ripreso e sopravanzato da Hamilton e sembra perdere prestazione visto che si allontana dai due inglesi e viene riavvicinato da Sainz. Negli ultimi passaggi riesce a tornare su tempi competitivi, tiene a distanza il compagno di scuderia e si riavvicina a Norris senza però mai essere davvero pericoloso. Seconda parte di gara sfortunata per Leclerc che a causa della bandiera rossa si vede annullare il grosso vantaggio che si era creato grazie ad un assetto più adatto alle condizioni da bagnato che lo hanno poi penalizzato con la pista asciutta.

Immagine di copertina: Twitter / Ferrari

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci