F1 | GP Emilia Romagna 2021, la cronaca delle qualifiche

CONDIVIDI

Nel GP Emilia Romagna Pole position per Hamilton davanti a Perez e Verstappen

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Emilia Romagna 2021, seconda prova del mondiale di Formula 1.

Q1

Le Haas di Mick Schumacher e Mazepin sono le prime monoposto a scendere in pista.

Il tempo del tedesco è il primo in 1:16.806, con Mazepin che gira un secondo netto più lento. Successivamente scendono in pista tutti gli altri piloti esclusi i Red Bull e Latifi, ma quando le telecamere staccano dall’errore di Sebastian Vettel, largo alle Acque Minerali, viene inquadrato Yuki Tsunoda con la sua AlphaTauri devastata al posteriore da un botto alla Variante Alta.

Bandiera rossa: il giapponese perde la monoposto in ingresso e controsterzando va via di posteriore verso le barriere. L’incidente non è a velocità alta ma sufficiente a danneggiare pesantemente la vettura. Si riparte con 12 minuti sul cronometro.

Stroll si mette in testa davanti a Raikkonen, ma entrambi vengono passati da Perez, Leclerc, Sainz e Verstappen, che dà già il primo strappo in 1:15.109. Arrivano le Mercedes. Bottas si mette in testa con 1:14.926, Hamilton è terzo dietro Verstappen. Mentre il tempo di Perez viene cancellato, Norris porta la McLaren al secondo posto a 83 millesimi da Bottas. Cancellati anche i tempi di Gasly e Latifi. Perez, con un altro giro, sale in 5a posizione.

Partono gli ultimi giri per i piloti a rischio esclusione. Con Tsunoda già fuori c’è un posto in più per passare in Q2 e questo spinge tutti a dare il massimo. A restare esclusi, oltre al giapponese sono le Alfa Romeo e le Haas.

Alonso si salva col 15° tempo mentre Ocon è 5°.

Q2

Si esce per la seconda parte delle qualifiche con Mercedes, Verstappen e Williams su gomma media.

Latifi gira in 1:16.181, poi arrivano i big. Per Bottas è primo tempo, superato poi da Verstappen e Hamilton. Vengono tolti i tempi a Vettel e Gasly. Stroll sale in quarta posizione, con Perez che poi gliela porta via. Ma le sorprese non sono finite. Lando Norris si porta in testa con 1:14.718 e un decimo di vantaggio su Hamilton, mentre Russell al momento è decimo.

Vettel deve ancora far segnare un giro buono ed è senza tempo. Leclerc è quarto, Sainz ottavo. Vettel sale in settima posizione ma viene passato da Stroll. Gli ultimi tempi per la Q3 portano altre sorprese: Sainz resta escluso insieme a Russell, Vettel, Latifi e Fernando Alonso.

A parte Perez tutti i nuovi compagni di squadra (Vettel, Alonso, Sainz, Ricciardo) sono stati più lenti dei piloti con più esperienza.

Q3

Vanno in Q3 Red Bull, McLaren, Mercedes, Leclerc, Ocon, Gasly e Stroll. Il canadese è il primo a scendere in pista insieme a Lando Norris. Le Mercedes escono in coppia con Bottas davanti a Hamilton seguite via via da tutti gli altri. Il primo tempo è di Stroll in 1:16.791 con gomma usata ma il tempo viene cancellato. Norris va in testa in 1:14.875, Ricciardo è secondo a 1.1. Gasly si porta in seconda piazza davanti a Ocon, ma è poi Perez a scalare la classifica. Mancano le Mercedes: Bottas è sesto ma Lewis Hamilton si porta in testa con 1:14.411 davanti a Verstappen per 91 millesimi e Perez per 254.

Seguono Norris, Leclerc e Bottas che ha fatto un piccolo errore nel suo giro veloce. Gasly è settimo davanti a Ocon, Ricciardo e Stroll con tempo cancellato. A due minuti dalla fine parte il giro di Valtteri Bottas che non si migliora così come Hamilton. Lando Norris sale in seconda posizione ma viene passato prima da Perez e poi da Verstappen, prima che il suo tempo gli venga cancellato. Hamilton va così in pole per la 99a volta.

Immagine di copertina: Media Mercedes

SEGUICI


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

ALTRI DALL'AUTORE

SEGUICI