F1 | GP Emilia Romagna 2021, gara: Verstappen domina una pazza Imola su Hamilton e Norris

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’olandese conquista un GP Emilia Romagna ricco di emozioni e sospeso con una bandiera rossa

Imola regala ancora emozioni: ad uscire vincitore del GP Emilia Romagna è un fantastico Max Verstappen che, con la Red Bull, conquista la prima vittoria dell’anno e la numero 11 della carriera davanti a Lewis Hamilton con la Mercedes e Lando Norris con la McLaren.

Una gara che si annuncia spettacolare sin da prima del via, quando Imola si sveglia sotto la pioggia e la gara deve iniziare con gomme da bagnato. Subito al Tamburello arriva il primo colpo di scena con Max Verstappen che supera Perez e si affianca ad Hamilton conquistando di forza la prima posizione, mandando largo l’inglese che perde tempo. Una prima Safety Car per l’incidente del primo giro tra Latifi (ritiro per lui) e Mazepin raffredda i bollenti spiriti.

Si riparte con Verstappen che allunga inizialmente su Hamilton mentre McLaren e Ferrari tengono il passo. L’asfalto bagnato regala continuamente lunghi e uscite di pista e, tra un doppiato e l’altro, durante una fase di rimonta sulla Red Bull è proprio il campione in carica a cascare in un rarissimo errore andando lungo alla Tosa.

Hamilton fa retromarcia (non verrà investigata) per tornare in pista con l’ala danneggiata ma una nuova Safety Car viene in suo soccorso, questa volta sostituita dalla bandiera rossa per un tremendo botto tra George Russell e Valtteri Bottas poco prima del Tamburello. Russell va troppo largo e, toccando l’erba con le ruote di destra, si gira colpendo la Mercedes. I due picchiano una prima volta all’interno e attraversano la pista colpendo violentemente anche le barriere di destra; l’inglese è ingiustamente infuriato nei confronti del finlandese e la questione finisce a gestacci, anche se la cosa più importante è che entrambi siano illesi.

Occorrono decine di minuti per ripulire la pista dai detriti e alle 16.25 il GP Emilia Romagna può ripartire. Da qui, mentre Verstappen scappa via (con un brivido prima del rientro della Safety Car) Lewis Hamilton dalla nona posizione parte per una rimonta furiosa che, nel finale, gli permette di passare rispettivamente Sainz, Leclerc e Norris per tornare in seconda posizione.

Verstappen vince comodamente il GP Emilia Romagna 2021 con 22 secondi di vantaggio sull’inglese che, grazie al giro più veloce, si mantiene in testa al mondiale per un solo punto (44 a 43). Grande la gara di Lando Norris che, dopo la delusione della qualifica, conquista il secondo podio della carriera.

Bene le Ferrari. Sebbene senza il passo per puntare alla vittoria, le Rosse chiudono in quarta e quinta posizione con Leclerc e Sainz. Bella la gara del monegasco, terzo ad inizio gara e secondo dopo la ripartenza. Sainz più falloso con diversi lunghi nelle fasi di pista umida. McLaren a punti anche con Ricciardo, sesto, davanti all’Aston Martin di Lance Stroll.

A chiudere la top ten ci sono Pierre Gasly con l’AlphaTauri, un ottimo Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo ed Esteban Ocon con l’Alpine. Ritirati Vettel, Bottas, Russell e Latifi.

Il prossimo appuntamento con la F1 è per il 2 maggio a Portimao. Segue la classifica di gara. A seguire la cronaca completa e le dichiarazioni dei piloti.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull

P300 MAGAZINE

F1 | GP Emilia Romagna 2021, gara: Verstappen domina una pazza Imola su Hamilton e Norris

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | GP Emilia Romagna 2021, gara: Verstappen domina una pazza Imola su Hamilton e Norris

Continua a seguirci