F1 | GP Emilia Romagna 2020: la gara di Sergio Perez (Racing Point), sesto al traguardo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Emilia Romagna 2020 di F1 di Sergio Perez. Il pilota messicano del team Racing Point ha chiuso sesto sotto la bandiera a scacchi

GP Emilia Romagna 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Start senza acuti per il messicano che resta all’11° posto, ai margini della zona punti. Essendo il primo pilota, escluse le Mercedes, ad essere partito con le coperture Medie, allunga molto la prima parte di gara e beneficia delle soste dei suoi avversari per risalire fino in 4a posizione. Il ritmo che tiene, anche con le gomme ormai usurate, è comunque migliore di quello del gruppo guidato da Ricciardo e consente al nativo di Guadalajara di crearsi il margine sufficiente per rientrare ai box e stare davanti all’australiano.

Infatti, effettuata la sosta al 29° passaggio, scala in 6a piazza, ma guadagna la posizione su tutto il gruppo guidato dalla Renault dell’australiano. Dopo i pit-stop di Latifi, Vettel e Raikkonen, Perez torna alle spalle di Bottas e sale brevemente anche al 3° posto grazie al ritiro di Verstappen. Tuttavia, la Racing Point lo richiama ai box per la seconda volta quando entra in pista la Safety Car per montare le coperture Soft e avere più aderenza alla ripresa della gara.

Sceso in 8a posizione, sale in 7a quando Norris effettua a sua volta la seconda sosta, ma viene penalizzato dal fatto che Albon, Leclerc e Ricciardo scelgono di restare in pista tentando di resistere negli ultimi giri. La scelta di Red Bull, Ferrari e Renault si rivela vincente e alla ripartenza, Perez, lottando con Albon, viene sopravanzato da Kvyat che infila sia lui che il thailandese. Proprio con il pilota della Red Bull ingaggia uno spettacolare duello che lo vede uscire vincitore con un sorpasso all’esterno della variante Villeneuve.

Nei giri successivi e fino alla bandiera a scacchi, il messicano prova ad attaccare anche Leclerc che però si difende senza particolari problemi e lascia Perez in 6a posizione, parecchio arrabbiato per la strategia ancora una volta sbagliata della sua scuderia. Il pilota della Racing Point migliora comunque il 7° posto di Portimao e conferma sempre di più la sua costanza di rendimento.

Immagine di copertina: Twitter – Racing Point

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci