F1 | GP Emilia Romagna 2020: la gara di Daniil Kvyat (AlphaTauri), quarto al traguardo

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Emilia Romagna 2020 di F1 di Daniil Kvyat. Il pilota russo del team AlphaTauri ha chiuso quarto sotto la bandiera a scacchi

GP Emilia Romagna 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Il pilota russo esce indenne dal primo giro mantenendo la sua 8a posizione di partenza e prova a mettere sotto pressione Albon. Lo scambio di posizioni tra le McLaren alle sue spalle gli consente di concentrarsi solo sulla Red Bull e, anche se gli manca sempre un po’ di velocità per sopravanzare il thailandese, guadagna un posto per il ritiro del suo compagno di scuderia Gasly.

Il pit-stop di Leclerc fa in modo che tutti gli altri del gruppo alle spalle dei primi tre rientrino insieme e impedisce a Kvyat di tentare un eventuale attacco ai box. Per tutta la parte centrale di gara, l’alfiere dell’Alpha Tauri rimane alle spalle di Albon, ma questa volta viene a sua volta incalzato da Sainz che, con coperture leggermente più fresche tenta in ogni modo di sorpassarlo, ma senza successo. La Virtual Safety Car favorisce il thailandese della Red Bulle e Kvyat perde definitivamente contatto.

Quando entra in pista la Safety Car, il pilota russo si ritrova ancora in 8a piazza, avendo perso, come tutti i piloti da Ricciardo in poi, la posizione su Perez. A differenza dell’australiano e di Leclerc, rientra però per la seconda volta in pit-lane per montare le coperture Soft ed essere più aggressivo alla ripartenza. La scelta dell’Alpha Tauri paga e, sfruttando il duello tra Albon e Perez, Kvyat li passa entrambi e qualche curva più tardi sopravanza anche il monegasco in difficoltà con le gomme Dure ancora non scaldate a dovere.

Nel giro successivo riesce a riprendere anche Ricciardo per lottare per il podio, ma l’australiano con una guida solida e molto pulita non gli dà la possibilità di avvicinarsi a sufficienza da provare un attacco. Kvyat ottiene il suo miglior piazzamento dalla 3a posizione ottenuta nel Gran Premio di Germania 2019 e consente all’Alpha Tauri di recuperare punti sulla Ferrari nella Classifica Costruttori. Curiosamente tra i sei piazzamenti a podi del pilota russo nel 2020, la metà sono arrivati nei Gran Premi disputati in Italia.

Immagine di copertina: Twitter – AlphaTauri

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

Continua a seguirci