Matomo

F1 | GP Emilia Romagna 2020, anteprima Mercedes: parla Toto Wolff

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Segue l’anteprima del team Mercedes per il GP Emilia Romagna 2020

Toto Wolff, Team Principal

“È eccezionale vedere Lewis ottenere la sua vittoria numero 92. È come ha detto Michael: i record sono fatti per essere battuti. Abbiamo assistito all’incredibile viaggio di uno dei più grandi atleti del nostro tempo e sono curioso di vedere fin dove Lewis arriverà.

Abbiamo mostrato un buon passo a Portimao una volta che abbiamo portato le gomme in temperatura e lasciato il Portogallo con il massimo numero di punti a disposizione, aumentando il gap in entrambe le classifiche mondiali. Adesso la nostra concentrazione va ad Imola, un altro posto che non abbiamo visitato per molto tempo. È una pista con tanta storia alle spalle ed una di quelle in cui Mercedes non ha mai corso prima, quindi ci sono un po’ di incertezze per il weekend di gara. È bello essere in italia per la terza gara diversa in questa stagione.

Sperimenteremo anche un format diverso, senza prove libere al venerdì e con una sola sessione al sabato mattina. Abbiamo avuto un’anteprima imprevista di questo tipo di situazione al Nurburgring, quando il venerdì è stato cancellato a causa della pioggia. Possiamo aspettarci una sessione complicata ed impegnativa, in cui i team proveranno a massimizzare il più possibile il tempo in pista per prepararsi al meglio alle qualifiche ed alla gara. Raccogliere il maggior numero di dati sarà importante per essere competitivi in entrambe le situazioni.

Abbiamo avuto gare entusiasmanti sulle piste nuove quest’anno ed un format accorciato renderà ancora più imprevedibili le cose”.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE