F1 | GP Eifel 2020, la cronaca della gara

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Lewis Hamilton raggiunge Michael Schumacher a quota 91 vittorie in Formula 1

Segue la cronaca del GP Eifel 2020, undicesimo appuntamento del mondiale 2020 di Formula 1 vinto da Lewis Hamilton (Mercedes) su Max Verstappen (Red Bull) e Daniel Ricciardo (Renault).


Prima della partenza Lewis Hamilton ha lamentato problemi al volante, ritenuto un po’ troppo “molle” nell’uso del DAS.

Sulla griglia di partenza i primi dieci piloti partono su gomme soft. Vettel, undicesimo, parte con gomma media così come i due piloti alle sue spalle, Gasly e Kvyat.

Giro 1 | Buono spunto di Hamilton che si infila all’ingresso di curva 1 ed è praticamente davanti, ma Bottas non ci sta e si infila di forza in curva 2 riprendendosi la prima posizione.

Dietro Ricciardo prende la quinta posizione su Albon con Verstappen 3° e Leclerc 4°. Seguono Norris, Perez, Ocon e Sainz.
Giro 2 | Giro veloce di Bottas che lascia Hamilton a 1.4
Giro 3 | Hamilton replica il GPV ma guadagna poco sul compagno
Giro 4 | Ancora Giro Veloce di Bottas che allunga leggermente su Hamilton, mentre Leclerc è già a 10 secondi dal finlandese con Ricciardo che scalpita alle spalle.
Giro 5 | Bottas allunga a 1.7 su Hamilton con Verstappen a 3.3 e Leclerc già quasi a 12 secondi dal leader, seguito da Ricciardo, Albon, Norris, Perez, Ocon e Sainz.
Giro 6 | Il replay della partenza mostra uno scatto di Vettel sulla piazzola che dovrà essere valutato se è scattato il sensore di partenza anticipata. Grosjean intanto lamenta un problema a un dito, colpito da un granello di ghiaia scagliato dall’Alfa di Raikkonen.

Giro 7 | Carlos Sainz viene informato che pioggia leggera potrebbe arrivare in pochi minuti sul circuito.


Giro 8 | Leclerc resiste ancora su Ricciardo. Verstappen fa segnare il GPV e Albon rientra ai box per la sua prima sosta, montando gomma media.

Giro 9 | Stavolta Ricciardo passa con una bella azione in curva 1 e 2. L’australiano passa in quarta posizione.

Giro 10 | Bellissima lotta tra Norris e Perez che, insieme, stanno inseguendo Leclerc.

Giro 11 | Il monegasco rientra ai box e monta gomma media, mentre Sebastian Vettel si gira verso curva 1 con la pioggia che è arrivata sul circuito.

Giro 12 | Vettel rientra per montare gomma dura dopo una brutta spiattellata. L’uscita è stata dovuta ad una perdita del posteriore nel tentativo di passare Giovinazzi.

Giro 13 | Clamoroso, Bottas va lungo in curva 1 e Hamilton ne approfitta prendendosi di forza la prima posizione. Il finlandese deve rientrare ai box.
Giro 14 | Il finlandese torna in pista mentre in curva 1 c’è una toccata tra Raikkonen e Russell, che vola in aria con la sua Williams.

Giro 15 | L’inglese della Williams si deve ritirare con la posteriore sinistra divelta.

Giro 16 | In questo momento Hamilton comanda 4 secondi su Verstappen, 26 su Ricciardo e 27 su Bottas, che passa l’australiano alla fine del giro.
Giro 17 | Viene chiamata la VSC per rimuovere la Williams di Russell ed è il momento perfetto per Hamilton e Verstappen per effettuare il loro pitstop e guadagnare tantissimo tempo su Bottas.

Giro 18 | Una gara che regala emozioni ad ogni giro. Mentre Kvyat perde l’ala anteriore dopo un leggero contatto con Albon, Bottas denuncia perdite di potenza alla sua Mercedes, con il muretto che consiglia delle regolazioni da effettuare sul volante. l russo dell’AlphaTauri torna ai box.


Giro 19 | Niente da fare per Valtteri Bottas. Il finlandese deve tornare ai box e ritirarsi. Intanto è ancora attiva la bandiera gialla nel terzo settore per l’ala di Kvyat in pista.

Giro 20 | Si torna in bandiera verde con Hamilton che comanda con 2.4 su Verstappen, 23 secondi su Norris e 25 su Perez. Seguono Ocon, Sainz, Ricciardo, Gasly, Albon. Da Norris a Sainz si devono tutti fermare.
Giro 21 | 10 secondi di penalità a Raikkonen per il contatto con Russell.
Giro 22 | Gran difesa di Gasly nei confronti di Albon, più veloce con gomme fresche. I due arrivano vicinissimi al contatto. Hamilton intanto allunga a 3.1 su Verstappen
Giro 23 | Problemi per Esteban Ocon. Il francese torna ai box per il ritiro parlando di problemi a freni e cambio.

Giro 24 | 5 secondi di penalità per Albon per il contatto con Kvyat che ha provocato la perdita dell’ala anteriore sull’Alphatauri. Il thailandese rientra ai box ma sembrano esserci altri problemi.

Giro 25 | Arriva infatti il ritiro per il compagno di Verstappen. Hamilton allunga a 3.7 sull’olandese.

Giro 26 | Anche Lando Norris segnala problemi alla sua McLaren. Sembra una gara ad eliminazione.

Giro 28 | Sorpasso di Leclerc su Gasly per la settima posizione. Hamilton ha 4.3 su Verstappen e 46 secondi su Norris, seguito da Perez.
Giro 29 | Il messicano rientra ai box per montare gomma media. Stessa scelta per Sainz. Perez rientra alle spalle di Leclerc e Gasly.
Giro 30 | Norris rientra e torna in pista alle spalle di Leclerc in quinta posizione, ma continua a lamentare problemi di potenza. Alla fine del giro l’inglese subisce il sorpasso di Perez, molto più veloce sul dritto.
Giro 33 | Sebastian Vettel viene doppiato da Lewis Hamilton.
Giro 34 | Bella lotta tra Perez e Leclerc per la quarta posizione, mentre Sainz riceve la posizione da Norris per andare alla caccia dei due davanti.

Giro 35 | Stavolta Perez riesce a passare Leclerc e va via mentre Sainz si avvicina.
Giro 36 | Hamilton porta il vantaggio su Verstappen a quasi 8 secondi. Leclerc torna ai box e monta gomma media per andare fino in fondo. Il monegasco rientra in decima posizione anche se deve difendersi da Gasly.
Giro 39 | Leclerc passa Raikkonen per l’ottava posizione e si porta alle spalle del compagno di squadra.
Giro 40 | Lo switch di posizioni in Ferrari arriva in curva 1, mentre Hulkenberg entra in zona punti passando Raikkonen.
Giro 41 | Hamilton e Verstappen, in questo momento, sono gli unici piloti a pieni giri.


Giro 42 | Ottimo recupero di Hulkenberg, che supera anche Vettel viaggiando in zona punti.

Giro 43 | Mentre Hamilton porta il vantaggio a 10 secondi su Verstappen, Leclerc sta andando a prendere Norris più lento per la sesta posizione.
Giro 44 | La McLaren #4 dà forfait con Norris che la parcheggia.

Giro 45 | Safety Car in pista. Ricciardo, Hamilton, Verstappen, Sainz, Gasly, Hulkenberg, Perez, Raikkonen e Kvyat rientrano ai box.

Giro 47 | Hamilton e Verstappen si lamentano della lentezza della Safety Car, che deve però compattare il gruppo e ermettere ai doppiati di rientrare nel giro del leader.
Giro 48 | I piloti continuano a lamentarsi perché tutti i piloti doppiati stanno recuperando di gran fretta scaldando le gomme, mentre i primi cinque piloti sono lenti e dietro la SC. Hamilton guida Verstappen, Ricciardo, Perez, Sainz. Doppiati in arrivo ci sono Leclerc, Grosjean, Gasly, Hulkenberg, Giovinazzi. Magnussen, Latifi, Vettel, Raikkonen e Kvyat.

Giro 49 | La Safety Car rientrerà alla fine di questo giro.
Giro 50 | Ripartenza con Hamilton che tiene bene su Verstappen, il quale deve difendersi su Ricciardo. Seguono Perez, Sainz, Leclerc e Gasly.

Giro 51 | Il francese dell’Alphatauri passa Leclerc in curva 1 e il monegasco finisce nel mirino anche della Racing Point di Hulkenberg.
Giro 52 | Hamilton GPV in 1:28.487, con Verstappen che sale a quasi 2 secondi di ritardo dalla Mercedes. Ricciardo è terzo e resiste con Perez cattivo alle spalle.
Giro 53 | Ancora GPV di Hamilton che guadagna altri 7 decimi su Verstappen.
Giro 55 | Bella lotta tra Vettel e Magnussen nel primo settore, col tedesco e il danese che si danno una sportellata e la Ferrari che passa per poi andare alla caccia di Giovinazzi. Subito dopo bello anche il sorpasso di Raikkonen sulla Haas.

Giro 57 | Daniel Ricciardo deve ancora sudare per mantenere il podio con la Renault. Perez è a 1.4 quando mancano tre giri e mezzo.
Giro 59 | Hamilton vuole giustificare la sua 91a vittoria e fa segnare ancora il GPV in 1:28.145 portando il vantaggio a 3.7 sull’olandese.
Giro 60 | Finisce così, con Hamilton che vince il Gran Premio dell’Eifel 2020 e raggiunge Michael Schumacher a quota 91 vittorie. Max Verstappen, all’ultimo giro, strappa il giro più veloce all’inglese. Daniel Ricciardo è ottimo terzo sul podio.


Immagine di copertina: Twitter – F1

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

F1 | Il GP Portogallo 2020 secondo Brembo

La Guida ai sistemi frenanti Brembo per la gara all'Autodromo Internacional do Algarve Secondo i tecnici Brembo l’Autódromo...

CONDIVIDI

F1 | GP Eifel 2020, la cronaca della gara 2
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE