F1 | GP Citta del Messico 2022, gara: Verstappen domina su Hamilton e Pérez e segna il record di 14 vittorie in una stagione

F1GP Città del MessicoGran Premi
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
30 Ottobre 2022 - 23:05

Verstappen vince il GP Città del Messico 2022 e diventa il pilota con più vittorie in un solo campionato davanti a Vettel e Schumacher

Max Verstappen ha vinto il GP Città del Messico 2022 davanti a Lewis Hamilton e Sergio Pérez. Il due volte campione del mondo della Red Bull ha comandato la gara sin dalla prima curva, involandosi poi progressivamente verso la vittoria numero 14 di questa stagione, che gli fa conquistare un nuovo record. Nessuno come lui aveva conquistato così tanti successi in un singolo campionato: il precedente record era condiviso da Michael Schumacher (2004) e Sebastian Vettel (2013).

La gara si decide fondamentalmente in partenza, con Verstappen che mantiene la prima posizione mentre alle sue spalle le Mercedes lottano per la seconda, con Hamilton che ha la meglio su Russell e Pérez che ne approfitta per scavalcare il giovane inglese.

La gara si gioca poi sulle strategie, con le Red Bull partite su gomme morbide e le Mercedes sulle medie. La scommessa paga perché le soft durano più del dovuto e così la Red Bull può stabilizzarsi su una sosta quando arriva il momento. Mentre le Mercedes montano le dure, Verstappen e Pérez vanno sulle medie, con il pit del messicano che dura 5 secondi in più per un problema alla posteriore sinistra.

Nonostante la differenza di gomme Verstappen vola via indisturbato e guadagna decimi su decimi su Hamilton, che viene raggiunto da Pérez. Il messicano prova a stare alle spalle dell’inglese per diversi giri ma non riesce mai ad arrivare in zona DRS. I doppiaggi delle Alpine spezzano il ritmo a Checo che si deve così accontentare della terza posizione finale.

George Russell, che a fine gara si ferma per montare le soft e portarsi a casa il giro più veloce, è quarto davanti alle Ferrari. Per le Rosse di Maranello è una gara da incubo. Mai inquadrate, sempre lente, le F1-75 arrivano quinta e sesta con Sainz e Leclerc.

Nonostante una penalità di 10 secondi per un contatto con Yuki Tsunoda, che costringe al ritiro il giapponese dell’AlphaTauri, Daniel Ricciardo porta a casa una bellissima gara in settima posizione con la McLaren, davanti all’Alpine di Ocon. Lando Norris e Valtteri Bottas conquistano le ultime due posizioni della top ten.

Ancora sfortuna per Fernando Alonso, con il motore della sua Alpine che cede fragorosamente favorendo i gesti di stizza dello spagnolo una volta sceso dalla monoposto.

Ora due settimane di sosta. Tra due settimane l’ultimo double header della stagione, con il GP di San Paolo e, subito dopo, la chiusura ad Abu Dhabi.

Segue il risultato di gara. A seguire la cronaca e, da domattina, le dichiarazioni dei piloti.

Immagine di copertina: Red Bull Media

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#10 | GP SPAGNA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

21/23 giugno | Barcellona
Circuit de Catalunya | 66 Giri

#spanishgp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

I Commenti sono chiusi.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live