F1 | GP Canada, Qualifiche: Vettel conquista la pole position

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Sarà Sebastian Vettel a partire in pole a Montreal. Il tedesco, alla 54.esima pole in carriera con il crono record di 1:10.764, riporta la Rossa davanti a tutti il sabato pomeriggio in Canada 17 anni dopo l’ultima volta, con Michael Schumacher. Delude Lewis Hamilton, stranamente falloso nei due tentativi veloci in Q3 e solo 4° alla fine (+0.232), preceduto dal team mate Valtteri Bottas (+0.093) e da Max Verstappen (+0.173). Non bene anche Kimi Raikkonen, che getta tutto al vento con un errore in apertura di tentativo decisivo, dovendosi accontentare della terza fila (5° a +0.331), subito avanti a Daniel Ricciardo (+0.352).

CRONACA

Q1 | Cominciano male le qualifiche per la Haas, con Grosjean subito out a causa di un palese guaio al motore, in fumo sin dall’uscita dal box. Dopo che Leclerc fa registrare il primo crono di un certo rilievo (1:14.543), sono i due ferraristi a togliersi più volte la prima posizione, conquistata infine da Vettel (1:11.710). Aspettano qualche minuto in più in Mercedes e Red Bull, faticando almeno in questa fase a replicare i tempi delle due SF71-H. Intanto Ericsson tocca violentemente il muro in uscita di curva 10, danneggiando l’anteriore destra ed alzando bandiera bianca. Gli ultimi minuti di sessione vedono le Williams e Gasly provare inutilmente ad evitare il taglio, mentre vanno sottolineati l’ottimo 8° tempo di Hartley e il 13° di Leclerc. Al quarto tentativo veloce, Hamilton si issa in 3° posizione (+0.125). Eliminati, dunque, oltre a Grosjean ed Ericsson, anche Gasly, Stroll e Sirotkin.

Q2 | C’è attesa per capire chi si lancerà in pista con le Ultrasoft, cercando di evitare di calzare le Hypersoft in partenza. Adottano questa strategia Ferrari e Mercedes, mentre in Red Bull optano per le pink. Vettel passa subito al comando (1:11.524), poco avanti a Raikkonen, mentre Hamilton, molto veloce nei primi due settori, sbaglia al tornantino e deve accodarsi. La vetta della classifica muta due volte in pochi istanti: prima è Bottas a passare in testa (1:11.514), poi tocca a Verstappen, con le Hypersoft (1:11.472). Ricciardo, non eccezionale nel primo tentativo, si riscatta quasi sulla bandiera scacchi, prendendosi la miglior prestazione in 1:11.434. Salutano la compagnia, invece, Magnussen, Hartley, Leclerc, Alonso e Vandoorne. Assolutamente non bene le due MCL33.

Q3 | All’atto conclusivo delle qualifiche canadesi troviamo cinque team, ovvero Mercedes, Ferrari, Red Bull, Force India e Renault. Hamilton, nonostante un giro non proprio perfetto, alza l’asticella (1:11.227); ma Bottas è on fire, e con un gran giro ottiene la pole provvisoria, sfondando il muro dell’1:10 (1:10.857). Ma dura poco, poiché è Vettel a batterlo (1:10.776), mentre Raikkonen s’infila tra le due W09. Le Red Bull hanno quasi lo stesso tempo nei primi due settori di Seb e Valtteri, ma pagano di motore nel T3, pur se Verstappen si piazza davanti a Hamilton, ad un solo millesimo da Raikkonen. C’è grande attesa per il secondo attacco al tempo. Non dice bene, però, né a Raikkonen, troppo largo in curva 2, né ai Mercedes, incapaci di migliorare. Ne approfittano Vettel, che abbassa ancora il suo best lap (1:10.764), e Verstappen, bravo ad infilarsi in 3° posizione. Migliora il tempo ma non la posizione Ricciardo, 6°. Piazzamenti speculari per Renault e Force India tra quarta e quinta fila, con Hulkenberg più veloce di Ocon, Sainz Jr. e Perez.

Seguono i tempi delle qualifiche.F1 | GP Canada, Qualifiche: Vettel conquista la pole position

ULTIMI ARTICOLI

MONOPOSTO by SAURO

Avatar of Gianluca Zippo
Gianluca Zippo
Classe 1988. Laureato in Giurisprudenza, ancora in cerca della sua 'strada'.Appassionato di sport in generale, malato in particolare di Formula 1 e calcio, senza disprezzare MotoGP e NBA. Michael Schumacher, Valentino Rossi, Andriy Shevchenko, Marco Pantani e Stephen Curry i miei 'fari'.

ALTRI DALL'AUTORE