F1 | GP Canada, qualifiche: Sebastian Vettel in pole con la Ferrari!

F1
GP Canada, qualifiche: Sebastian Vettel in pole con la Ferrari!

Il tedesco sorprende tutti nell'ultimo giro a disposizione. Hamilton 2°, Leclerc 3°. Verstappen fuori dal Q2 di 08 Giugno 2019, 21:36

Quando meno te l'aspetti. Questo si potrebbe dire della pole position di Sebastian Vettel che, con un ultimo giro strepitoso, strappa il miglior tempo a Lewis Hamilton conquistando la partenza al palo nel Gran Premio del Canada di domani. Il tedesco della Ferrari porta a casa la pole numero 56 della carriera in 1:10.240, nuovo record della pista dopo quello di un anno fa sempre ad opera sua. Un giro inaspettato dato che, poco prima, sul traguardo l'inglese della Mercedes aveva da poco migliorato il suo primo giro veloce della Q3. L'ultima pole di Vettel risale al Gran Premio di Germania 2018, quello che ha segnato l'inizio del periodo buio del tedesco.

Alle spalle di Vettel e Hamilton partiranno Charles Leclerc ed un incredibile Daniel Ricciardo. Il monegasco è mancato nell'ultimo giro, andando lungo al tornantino, mentre il tracciato sul quale ha conquistato la prima vittoria in F1 porta evidentemente bene all'australiano della Renault, che scatterà dalla seconda fila. Terza fila per la Red Bull di Pierre Gasly e la Mercedes di Valtteri Bottas, fortunato a non picchiare in Q3 e poi lento nell'unico giro veloce. Quarta fila per l'altra Renault di Nico Hulkenberg e la McLaren di Lando Norris. Chiudono la top ten Carlos Sainz con l'altra vettura di Woking e la Haas di Kevin Magnussen. Uscita di scena importante in Q2, quella di Max Verstappen. Dopo un giro non buono con gomme medie, l'olandese è stato costretto a rimediare con un nuovo giro su gomme soft ma è stato fermato dall'incidente di Kevin Magnussen al muro dei campioni, con il danese che è passato in Q3 senza poi poter girare. L'olandese, con la sua Red Bull, partirà 11°.

CRONACA

Q1 | Il primo a scendere in pista è Robert Kubica con la Williams dopo un minuto dall'inizio della sessione. Poco dopo anche il suo compagno George Russell esce dalla pitlane, seguito da Lance Stroll. Man mano la pista si popola mentre i top team restano in attesa. Le Ferrari attendono quasi sei minuti per scendere in pista mentre la lista dei tempi vede le Haas in testa con Magnussen e Grosjean davanti a Raikkonen, Stroll e Giovinazzi. Le Mercedes sono le ultime a presentarsi in pista tra i big. Le Ferrari si mettono momentaneamente in testa con Leclerc davanti a Vettel. Verstappen si mette subito tra le due rosse in attesa delle Mercedes. Hamilton si porta in terza posizione a 313 millesimi, Bottas è dietro di appena 3 sul compagno. Con un secondo giro entrambe le Ferrari migliorano. Leclerc mantiene la prima posizione, Vettel si porta in seconda. I giri continuano: Hamilton si mette davanti al tedesco ma Bottas si porta davanti a tutti in 1:11.129, con due decimi e mezzo su Leclerc che, a sua volta, migliora di 15 millesimi il tempo del finlandese. E non è finita perché Vettel fa ancora meglio di 14 millesimi. Ricapitolando, a 4 minuti dalla fine abbiamo Vettel, Leclerc e Bottas in 29 millesimi seguiti da Hamilton, Verstappen, Gasly. La battaglia ora si accende per non essere eliminati dalla Q1, con Stroll Hulkenberg, Sainz, Russell e Kubica momentaneamente ultimi a 2 minuti dal termine. Alla fine restano esclusi Perez, Raikkonen, Stroll, Russell e Kubica. Antonio Giovinazzi resta in corsa per 75 millesimi. 

Q2 | Ferrari e Mercedes in pista con gomme medie per il primo tentativo, mentre tutti gli altri escono con le soft. Il tempo di Hamilton è già ottimo in 1:11.336 con Vettel che abbassa il limite di 27 millesimi. Bottas si porta in terza posizione davanti a Verstappen. Anche l'olandese è su gomma media. Prima Leclerc e poi Vettel migliorano ancora col tedesco che si porta in testa. Dopo i primi giri si capisce però che forse la gomma media non è la più adatta almeno per la Red Bull. Dietro Vettel si porta infatti Gasly su soft, mentre Verstappen è fuori dai 10 a sei minuti dal termine. Le Renault di Ricciardo e Hulkenberg sono sesta e settima a tre e quattro decimi con gomme soft. Dal nulla arriva poi Lewis Hamilton che si mette in testa in 1:11.010, con 132 millesimi su Vettel. A seguire arriva anche Valtteri Bottas, che si porta a 85 millesimi dal compagno in seconda posizione. A due minuti dal termine tutti fuori per cercare di non restare esclusi dalla Q3. Max Verstappen esce con gomma soft, mentre dietro i cinque big sono al momento salvi i due Renault, i due McLaren e Magnussen. Proprio il danese decide le sorti della Red Bull andando a picchiare prima sul muro dei campioni con la posteriore destra e poi su quello opposto, distruggendo la sua Haas e causando l'arresto della sessione con bandiera rossa. Restano quindi esclusi Verstappen, Kvyat, Giovinazzi, Albon e Grosjean, che arriva sul traguardo appena dopo il compagno dovendo rallentare.

Q3 | Accedono all'ultima parte della qualifica le due Mercedes, le due Ferrari, le due Renault, le due McLaren, Pierre Gasly con la Red Bull e Kevin Magnussen che, evidentemente, non potrà girare. Il primo ad entrare in pista è Pierre Gasly, che ha il tempo di completare un giro indisturbato completandolo un 1:12.185. Arrivano le due Ferrari e Hamilton. Leclerc gira in 1:11.188, Vettel in 1:10.681, Hamilton si porta in testa con 1:10.493. Fortunatissimo invece Valtteri Bottas: il finlandese esce da curva 2 perdendo la Mercedes al posteriore e riesce a fermarsi senza toccare le protezioni, dovendo però tornare ai box. I due ferraristi tentano un secondo giro ma senza migliorare, mentre Gasly porta la Red Bull dietro Hamilton, Vettel e Leclerc in attesa del giro di Bottas. A due minuti dal termine tutti in pista per i giri che decideranno la pole position. Il primo a lanciarsi è il finlanese della Mercedes ma fatica tantissimo e finisce in quinta posizione. Lewis Hamilton migliora portandosi a 1:10.446, Leclerc sbaglia al tornantino e resta dietro Vettel ma è proprio il tedesco a fare il miracolo togliendo 206 millesimi dal tempo dell'inglese e prendendosi la pole position! Hamilton resta in prima fila, dietro di loro Charles Leclerc ed un incredibile Daniel Ricciardo che porta la Renault in quarta posizione. Seguono Gasly e Bottas in terza fila, Hulkenberg e Norris in quarta, Sainz e Magnussen in quinta. 

Seguono i tempi delle qualifiche.



Condividi