F1 | GP Canada, libere 2019: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Canada, libere 2019: Haas, McLaren, Alfa Romeo

McLaren in grande spolvero con Sainz. Ok Magnussen. Alfa in difficoltà di 08 Giugno 2019, 13:26

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren ed Alfa Romeo al termine delle libere del venerdì di Montreal. Spicca il 4° tempo nelle FP2 di Carlos Sainz Jr. con la McLaren, mentre Lando Norris rimedia un doppio 11° posto. Molto bene anche Kevin Magnussen, 5° al pomeriggio con la Haas, mentre fatica molto di più Romain Grosjean. In affanno anche i due dell'Alfa Romeo, con Antonio Giovinazzi finito anche a muro nella sessione del mattino.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Non è stato un venerdì ideale per me. In generale, ho faticato tanto in termini di passo, soffrendo molto in termini di grip al posteriore. Il bilanciamento è stato inconsistente, e non ho avuto praticamente feeling. Cercheremo di capire cosa sia successo, anche perché Kevin nelle FP2 è stato davvero veloce. Ciò è molto positivo, e vedremo di trovare quel qualcosa che domani (oggi ndr) permetterà anche a me di risalire di posizione".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"Oggi (ieri ndr) non è andata male. Siamo andati bene in assetto da qualifica, mentre sul passo gara abbiamo bisogno di gestire al meglio gli pneumatici, ovvero l'aspetto sul quale al momento dobbiamo lavorare di più. Stanotte lavoreremo al massimo per capire al meglio il funzionamento soprattutto delle soft. Tornando alla qualifica, non so se possiamo aspettarci un gran miglioramento; sul passo, invece, abbiamo un bel pò da lavorare".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"Nel complesso non ho avuto un buon venerdì. Ho imparato questa pista abbastanza velocemente, ma ho faticato nel fare progressi. In questo momento sto lottando con alcuni aspetti che sto trovando difficili da far migliorare. C'è del potenziale nella macchina, e quanto fatto da Carlos l'ha dimostrato ampiamente. Purtroppo finora non ho fatto un gran lavoro, ma voglio assolutamente fare passi in avanti significativi in vista delle Qualifiche".

55 | CARLOS SAINZ

"Possiamo essere abbastanza felici di questo venerdì. Il piano di lavoro era decisamente ambizioso, con tanti di out-in, test aerodinamici e comparazioni di componenti; il tutto cercando di trovare il giusto compromesso. In questo senso, penso che stiamo lavorando nella giusta direzione ed è bello avere nuove parti da provare alla ricerca di un miglioramento nelle prestazioni. Mi sono sentito a mio agio con la macchina nelle FP1, e questo ovviamente mi ha aiutato nel mettere insieme un ottimo giro in assetto da qualifica e di avere un buon ritmo sul passo gara. Questo è stato incoraggiante, ma oggi (ieri ndr) eravamo solo al venerdì. Dobbiamo restare concentrati e lavorare duro per vedere se domani possiamo confermare quanto fatto oggi (ieri ndr)".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"Il feeling con la vettura non è stato un granché, visto che abbiamo sofferto la mancanza di grip. Per questo, durante le FP2 abbiamo provato diverse configurazioni di setup, per capire come affrontare le prossime sessioni. Se troveremo qualche decimo potremo fare un bel balzo in avanti perché, come sempre, i distacchi a centro gruppo sono contenuti. Vedremo se la power unit Ferrari potrà essere un punto a nostro favore".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"Purtroppo ho commesso un errore nelle FP1, perdendo la macchina in ingresso della esse 8-9; ho cercato di correggere ma, toccando il cordolo in uscita, ho perso il controllo e sono finito a muro. Il contatto è stato leggero, ma sufficiente a causare danni. Così, nelle PL2, abbiamo semplicemente verificato che fosse tutto a posto".



Condividi