F1 | GP Canada 2023, FP2: Hamilton e Russell davanti a tutti. Nubifragio nel finale

F1GP CanadaGran Premi
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
17 Giugno 2023 - 00:25
Home  »  F1GP CanadaGran Premi

Le due Mercedes girano in assetto da qualifica dopo gli altri e si prendono la scena nelle FP2 del GP Canada 2023

Lewis Hamilton ha ottenuto il miglior tempo nella seconda sessione di prove libere del GP Canada 2023. Dopo l’inutile FP1, praticamente non disputata a causa di un problema tecnico legato al circuito di telecamere interne del tracciato intitolato a Gilles Villeneuve, si è deciso di prolungare le FP2 a 90 minuti invece dei canonici 60.

La scelta si è rivelata azzeccata, con i piloti che sono scesi mezz’ora prima rispetto all’orario pianificato e che hanno potuto girare con costanza con il pericolo della pioggia attorno al tracciato. Pioggia che, sotto forma di un vero e proprio nubifragio, si è poi abbattuta sulla pista ma solo negli ultimi 10 minuti della sessione.

Team e piloti hanno sfruttato a pieno la quasi ora e mezza a disposizione, impegnandosi sia in run da qualifica che in stint con benzina a bordo per provare il passo gara. Le diverse strategie hanno portato le due Mercedes di Hamilton e Russell a girare con poco carburante a bordo più avanti rispetto agli avversari, potendo quindi sfruttare una pista più gommata e una temperatura della pista leggermente più fresca rispetto ad inizio sessione.

Si spiegano anche così i primi due migliori tempi delle W14: Hamilton ha girato in 1:13.718 precedendo di soli 27 millesimi il compagno di squadra George Russell.

Va anche considerato che la sessione è stata condizionata da due bandiere rosse: una per la probabile rottura della PU sulla Haas di Nico Hulkenberg, la seconda per Esteban Ocon fermo in pista con la sua Alpine dopo che Pierre Gasly si era fermato, invece, al mattino. Le due interruzioni hanno in parte limitato i tentativi di giro da qualifica di alcuni piloti in pista.

Tornando ai tempi, la terza posizione è andata a Carlos Sainz, che aveva comandato la sessione per gran parte del tempo con la Ferrari SF-23. Lo spagnolo si è fermato a 126 millesimi dal tempo di Hamilton. La quarta posizione è per Fernando Alonso. Il bicampione del mondo, in pista con una rinnovatissima Aston Martin, ha girato a tre decimi da Hamilton precedendo di mezzo decimo la seconda Ferrari di Charles Leclerc.

Le Red Bull si sono classificate al sesto posto con Max Verstappen (+0.424) e all’ottavo con Sergio Pérez (+0.532). Per il team campione del mondo una sessione leggermente più complicata del solito. Tra le due RB19 si è posizionata l’Alfa Romeo di Valtteri Bottas, protagonista di una vera e propria navigata tra le acque nei minuti finali della sessione. Il finlandese ha girato a 502 millesimi da Hamilton.

A chiudere la top ten ci sono la seconda Aston Martin di Lance Stroll (+0.701) e l’Alpine superstite di Pierre Gasly (+0.759).

Come detto, la pioggia è arrivata copiosa nel finale ed è prevista anche per la giornata di domani. Incerte, ancora, le possibilità per domenica.

Seguono i tempi di sessione.


Immagine di copertina: Media Mercedes

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live