F1 | GP Canada 2023: anteprima di Montreal

AnteprimeF1GP CanadaGran Premi
Tempo di lettura: 3 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
Coautore: Domenico Della Valle
14 Giugno 2023 - 17:30
Home  »  AnteprimeF1GP CanadaGran PremiTop

Segue l’anteprima del GP Canada 2023 di P300.it

Il Circus della Formula 1 si ritrova in Canada sul circuito Gilles Villeneuve di Montreal per l’ottavo appuntamento stagionale. Una stagione che si sta dimostrando trionfale per Max Verstappen e per la Red Bull.

63° GP Canada
52a edizione valevole per il mondiale di F1
GP 9/23 – 16/18 giugno 2023
Gran Premio #1087

Anche in Spagna la casa austriaca ha dominato la scena. Il campione in carica ha ottenuto il quinto successo stagionale (terzo consecutivo); è ancora presto per parlarne ma non è assurdo iniziare a fare i conti su quando Verstappen potrà aggiungere un altro alloro iridato alla sua collezione.

In Spagna si è rivista anche la Mercedes: Hamilton e Russell hanno concluso in seconda e terza posizione anche, forse, grazie al nuovo pacchetto di aggiornamenti portato dalla casa di Stoccarda. Sul versante Ferrari invece le cose non sembrano andare bene. Il team di Maranello ha seri problemi che probabilmente loro stessi non riescono ad indentificare nel dettaglio. La Ferrari sembra soffrire di seri problemi di bilanciamento che si riflettono poi su tutta la vettura, soprattutto gli pneumatici che sembrano non riuscire mai a funzionare a dovere, specialmente a pieno carico di benzina.

Eppure le capacità ai tecnici di Maranello non mancano, l’impressione è che manchi però una guida, un Todt capace di coordinare il gruppo di lavoro e di dare indicazioni chiare: in quella Ferrari ognuno aveva il suo ruolo e sapeva cosa fare e entro quale perimetro muoversi. Insomma, quello che sembra mancare è un manager.

Il Gran Premio del Canada si disputa sul tracciato che percorre il perimetro dell’isola di Notre Dame, un’isola artificiale che sorge in mezzo al fiume San Lorenzo, realizzata con il terreno asportato dal sottosuolo della città del Quebec durante i lavori di realizzazione della rete metropolitana in occasione delle Olimpiadi estive del 1976.

In origine il Gran Premio del Canada si disputava sul tracciato di Mosport Park, ma dal 1978 si è trasferito stabilmente in Quebec. La pista si caratterizza per l’assenza quasi totale di vie di fuga (che, dove ci sono, sono molto limitate), e per la presenza vicinissima dei muri di protezione. Il più famoso dei quali, senza dubbio, è quello in uscita dall’ultima curva ribattezzato nel 1999 “muro dei campioni” per tre incidenti che videro protagonisti gli iridati Damon Hill, Jacques Villeneuve e Michael Schumacher (all’epoca tutti con almeno un mondiale a testa).

Si tratta di un tracciato molto veloce senza vere curve, una sequenza di rettilinei inframezzati da varie chicane. Fondamentali i freni e la trazione. Il tracciato è semipermanente, alcuni tratti sono infatti aperti alla normale viabilità. I sorpassi sono possibili alla fine del lungo rettilineo che precede l’ultima chicane. Le gare sono spesso caotiche e c’è un’alta probabilità di ingresso della Safety Car. La pista è definibile stop-and-go: lunghi rettilinei e brusche frenate. Molto sollecitati sono i freni: negli anni passati, quando ancora le squadre avevano molta libertà sui componenti e molti più soldi da spendere, per questo appuntamento si portavano impianti frenanti appositi.

Come per gli appuntamenti precedenti non è affatto assurdo ipotizzare l’ennesimo trionfo stagionale della Red Bull, sembra proprio che la previsione di Russell sia destinata a realizzarsi: “La Red Bull può vincere tutte le gare quest’anno”. Sarebbe un record mai riuscito a nessuno nella storia della F1.

La mappa e le statistiche

L’albo d’oro e gli orari

Anteprima Brembo

Anteprima Pirelli

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live