F1 | GP Canada 2019, Libere: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Canada 2019, Libere: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Ottimo venerdì per la McLaren. A corrente alternata Haas ed Alfa Romeo di 22 Giugno 2019, 10:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Alfa Romeo dopo le libere del venerdì del Gran Premio di Francia 2019. Le prime due sessioni di libere al Paul Ricard di Le Castellet hanno mostrato una McLaren finora in molto in forma, tanto da piazzare Lando Norris e Carlos Sainz Jr. nelle FP2 rispettivamente in 5° e 7° posizione, tra le due Red Bull. Discreta la prova per il duo Alfa Romeo, con Kimi Raikkonen ed Antonio Giovinazzi a cavallo della top-10, mentre in Haas può sorridere abbastanza il solo Kevin Magnussen, mentre ha faticato molto finora Romain Grosjean, tra errori suoi ed un problema di perdita d'acqua nelle FP1.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Non abbiamo affatto iniziato nel migliore dei modi il weekend; soprattutto il bilanciamento è stato deficitario, e me ne sono accorto sin dalla prima uscita. Poi abbiamo avuto una perdita d'acqua, che ha posto fine alla nostra prima sessione. Quando cominci con una monoposto così complicata, non è certo l'ideale. Poi, nella FP2, abbiamo avuto un bloccaggio all'anteriore al primo tentativo; lo pneumatico era danneggiato, quindi abbiamo dovuto interrompere quel tentativo. Poi ho provato a stare in pista il più possibile, anche perché avremmo avuto solo un set dopo. Ci siamo spostati sulla soft, e alla fine del long run eravamo in una situazione migliore. Diciamo che la giornata è finita bene".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"E' stata una giornata positiva. Faceva molto caldo in pista, e gli pneumatici si surriscaldavano in fretta; ma la macchina sembra funzionare bene, sia con il serbatoio pieno che con serbatoio scarico. Tutto ciò è incoraggiante e cercheremo di sfruttarlo, poi proveremo a capire perché oggi sia andata bene e cercheremo di ripeterci anche domenica. Siamo nel mezzo, ma il nostro focus al momento è sul passo gara".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"E' stata un'ottima giornata per me, sicuramente molto meglio rispetto al Canada. È una pista fantastica Le Castellet, curva 11 è la migliore, in cui riesco a malapena a toccare i freni. Per quanto riguarda la posizione, diciamo che è abbastanza promettente, anche se pure in Canada la vettura è stata molto veloce venerdì, mentre nel resto del weekend siamo calati leggermente. Perciò non facciamo proclami. Abbiamo provato molte cose oggi (ieri ndr) e speriamo di poter mettere tutto insieme domani (oggi ndr). Come squadra abbiamo fatto un buon lavoro, e il ritmo sembra promettente; se riuscissimo a migliorare ancora un pò la monoposto, potremmo avere una buona qualifica. Dobbiamo solo continuare a spingere".

55 | CARLOS SAINZ

"Nel complesso questo venerdì si è rivelato molto interessante. Il primo punto interrogativo riguarda gli pneumatici e il loro rendimento, molto diverso rispetto agli appuntamenti precedenti e con un feeling molto diverso da mescola a mescola. Ho testato un bel pò di cose oggi (ieri ndr), e non tutto ha funzionato; ma sono comunque 8°, e ciò vuol dire che abbiamo potenziale da sbloccare. L'aver messo in pista due monoposto con configurazioni diverse tra loro ci darà molto dati utili per il futuro. Domani (oggi ndr) torneremo ai settaggi tradizionali, prenderemo quanto abbiamo imparato dalla macchina di Lando e speriamo di ottenere un ottimo risultato per il team".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"E' facile oggi capire cosa dicono i tempi sul giro ma, essendo venerdì, non puoi tirar fuori chissà quali certezze. In generale penso che sia andata bene per noi. Dobbiamo continuare a lavorare in modo da estrarre il meglio dalla monoposto, per poi vedere dove riusciremo a qualificarci in griglia".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"Possiamo dirci soddisfatti della nostra prima giornata qui al Paul Ricard, anche per il fatto di aver terminato vicini alla top-10. A centrogruppo siamo tutti molto vicini, quindi dovremo lavorare molto stasera e trovare altra prestazione dalla monoposto. Ma è stato senza dubbio un inizio positivo. Domani è un altro giorno, quindi dobbiamo concentrarci, lavorare sodo e cercare di avere la migliore vettura possibile per le qualifiche. La Q3 rimane il nostro obiettivo".



Condividi