F1 | GP Brasile, Prove Libere 3: Vettel sotto il record, Hamilton con piccolo giallo

F1 | GP Brasile, Prove Libere 3: Vettel sotto il record, Hamilton con piccolo giallo

È di Sebastian Vettel il miglior tempo nella terza ed ultima sessione di prove libere del Gran Premio del Brasile, penultima prova del mondiale 2018. Il tedesco della Ferrari è sceso sotto il record della pista rompendo anche il muro del minuto ed otto secondi, con il tempo di 1:07.948.

Seconda posizione per il cinque volte Campione Lewis Hamilton. L'inglese della Mercedes si è fermato a 217 millesimi dal tempo di Vettel ma con un piccolo giallo. Durante la sessione dalla sua W09 è fuoriuscito del fumo sospetto che ha richiesto una verifica all'interno del garage. Si è parlato di un possibile tubo di sfiato mal posizionato ma le fumate sono proseguite fino alla fine del turno.

Terza posizione per l'altra Mercedes di Valtteri Bottas. Il finlandese ha girato a mezzo secondo da Vettel e tre decimi dal compagno, precedendo la seconda Ferrari di Kimi Raikkonen. Il connazionale ha rimediato 25 millesimi da Bottas, restando a 542 da Vettel. Seguono le due Red Bull di Max Verstappen, a sette decimi, e Daniel Ricciardo, ad otto.

Bene le Haas che occupano la quarta fila virtuale con Kevin Magnussen settimo, oltre il secondo (+1.198) e Romain Grosjean, ottavo, a +1.309. Chiudopo la top ten la Toro Rosso di Pierre Gasly, a quasi un secondo e mezzo da Vettel, e la Sauber del futuro ferrarista Charles Leclerc, ad un secondo e mezzo preciso da Vettel.

Le qualifiche scatteranno alle ore 18.

Seguono i tempi di sessione.

F1 | GP Brasile, Prove Libere 3: Vettel sotto il record, Hamilton con piccolo giallo 1

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

14,478FansLike
862FollowersFollow
1,617FollowersFollow
F1 | GP Brasile, Prove Libere 3: Vettel sotto il record, Hamilton con piccolo giallo 3
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale. "Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

ALTRI DALL'AUTORE