F1 | GP Brasile, FP2: Vettel precede Leclerc, in fumo entrambe le Toro Rosso

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Dopo una prima sessione bagnata al mattino, la seconda ora e mezza di prove libere del GP del Brasile 2019 vede le Ferrari in testa al gruppo. Sebastian Vettel e Charles Leclerc hanno concluso con i primi due migliori tempi una sessione asciutta, condizionata da tre interruzioni.

Il tedesco ha girato in 1:09.217, con appena 21 millesimi di vantaggio sul compagno di squadra. I primi cinque sono tutti vicinissimi: Max Verstappen, con la Red Bull, è terzo a 134 millesimi e precede le due Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton. Il finlandese è a 156 millesimi da Vettel, il campione del mondo a 223.

Tre i piloti lontani nove decimi dalla vetta: Kevin Magnussen con la Haas (+0.926), Daniel Ricciardo con la Renault (+0.977) e Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo Racing (+0.993). A chiudere la top ten l’autore del miglior tempo nella prima sessione, Alex Albon con la Red Bull, seguito da Carlos Sainz con la McLaren.

Come detto tre le interruzioni durante la sessione, di cui due con bandiera rossa. Il primo stop, di oltre cinque minuti, è stato causato da Robert Kubica: il polacco ha perso la sua Williams in accelerazione alla Curva do Sol andando a sbattere contro le barriere con il lato sinistro. Nessun problema per il polacco e sessione fermata con bandiera rossa.

È toccato poi alla due Toro Rosso fermarsi: prima è stata la volta di Pierre Gasly, vittima di problemi al motore sempre in uscita dalla Curva do Sol. La sua monoposto è stata portata all’interno delle barriere con la sola Virtual Safety Car inserita dalla direzione gara per pochi momenti. A fine sessione, invece, è stato Daniil Kvyat a fermarsi con la sua monoposto sulle barriere della curva Juncao, la stessa dove al mattino aveva picchiato più forte Albon, causando il termine anticipato della sessione.

Dall’onboard del russo si è visto chiaramente spegnersi il display sul volante, con la macchina diventata inguidabile forse per un blocco al ponte posteriore. Andato lungo, Kvyat è riuscito a controllare la monoposto in modo da appoggiarsi delicatamente alle barriere. Dal retro è fuoriuscito comunque del gran fumo che ha richiesto l’intervento dei commissari con gli estintori. Sul display di Gasly, invece, è comparso un messaggio di errore prima della fermata definitiva.

Seguono i tempi di sessione:

F1 | GP Brasile, FP2: Vettel precede Leclerc, in fumo entrambe le Toro Rosso

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE