F1 | GP Brasile 2019, Libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Brasile 2019, Libere: Mercedes, Ferrari, Red Bull

Ferrari davanti nel venerdì di Interlagos. Bene Mercedes sul passo, Verstappen vicino di 16 Novembre 2019, 00:06

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio del Brasile 2019. Una Ferrari che torna competitiva, sul giro singolo in particolare, con Sebastian Vettel che, al pomeriggio, dopo la pioggia della FP1, si prende la seconda sessione (1:09.217), con 21 millesimi sul compagno di box Charles Leclerc. A stretto giro di posta troviamo Max Verstappen, su Red Bull, e le Mercedes di Valtteri Bottas e Lewis Hamilton, apparse più in forma, come al solito, sul passo gara. Indietro Alexander Albon il quale non brilla nelle FP2, dopo aver ottenuto il miglior tempo al mattino (con tanto di incidente nel finale di sessione).

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"Nella prima sessione, con la pista molto bagnata, ho preferito starmene ai box e non uscire. Quella pomeridiana, invece, è stata piacevole e regolare. La base di partenza era buona e, nel poco tempo avuto, abbiamo anche apportato un paio di modifiche. Ora lavoreremo durante la notte per perfezionare il nostro pacchetto, dato che avremo a disposizione, in sostanza, soltanto due turni di prove prima delle Qualifiche. Siamo però partiti bene e contiamo di proseguire su questa strada nel corso del weekend".

77 | VALTTERI BOTTAS

"La FP1 è stata praticamente vanificata dalla pioggia, ma il resto del weekend dovrebbe essere migliore. In mattinata ho effettuato qualche giro per controllare che fosse tutto a posto; al pomeriggio la situazione è migliorata molto, e abbiamo completato il nostro programma. Ho cominciato con le hard per raccogliere dati, ma su un circuito così 'green' era davvero dura; con le soft la situazione, soprattutto a livello di grip, è migliorata, così come le mie prestazioni. Ho sofferto per il traffico nei miei tentativi veloci, ma siamo comunque tutti vicini in cima alla classifica; perciò credo che siamo più competitivi di quel che sembra. Sia la Ferrari che la Red Bull si sono mostrate molto forti; noi siamo lì e non vedo l'ora di combattere domani (oggi ndr) in pista".

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

"La vettura era buona, ma non è stato affatto facile oggi (ieri ndr) in pista con le condizioni meteorologiche, che hanno reso complicato girare in maniera continuativa. Credo tuttavia che abbiamo capito di che cosa c’è bisogno per far progredire la vettura. Il mio ritmo è stato migliore sul giro secco rispetto a quello che sono riuscito a tenere in configurazione gara. In questo senso abbiamo bisogno di trovare più grip, lavorando sul bilanciamento della vettura per ottimizzarla in vista dei long run. Sono convinto che possiamo fare un passo avanti anche se credo che la corsa non sarà facile per noi, perché mi aspetto che i valori in campo siano simili a quelli degli ultimi due Gran Premi. Ora ci dobbiamo concentrare sulle modifiche da fare per migliorare la nostra performance. Domani (oggi ndr) capiremo meglio che cosa ci possiamo aspettare da qualifica e gara".

16 | CHARLES LECLERC

"Nel complesso, quella di oggi (ieri ndr) è stata una giornata positiva. Il nostro ritmo in configurazione da qualifica sembra buono, mentre abbiamo ancora del lavoro da fare per migliorare il nostro passo in vista della gara. Sono anche contento di aver potuto girare con la pioggia ed è per questo che ho chiesto di scendere in pista il prima possibile in mattinata. Certo, quelle condizioni non erano veramente rappresentative perché sembra che non le ritroveremo domani (oggi ndr) e domenica, quando ci aspettiamo temperature più alte e poca pioggia. Tuttavia è stato positivo vedere che anche in quelle condizioni eravamo competitivi. Di sicuro c’è la possibilità di migliorare e faremo in modo di lavorare sulle modifiche da apportare domani. Affrontiamo le qualifiche sapendo che dovremo scontare una penalizzazione in griglia, ma questo per me non cambia nulla. Sarà importante spingere al massimo per poter scattare più avanti possibile".

a

RED BULL

23 | ALEXANDER ALBON

"Oggi (ieri ndr) è andata abbastanza bene. Peccato per le condizioni in FP1 e per l'incidente a fine sessione, ma ho perso la macchina nel punto peggiore non appena ho toccato i freni. I ragazzi del team hanno svolto un gran lavoro nel prepararmi la macchina per le FP2 e sono soddisfatto del feeling con la media. Quando sono passato alle soft, invece, ho avuto un flatspot e ho dovuto abortire il giro veloce. Direi che le nostre prestazioni sono buone, soprattutto in ottica gara, e sono questi gli aspetti positivi. Io non so dove mi trovo, poiché non ho avuto un venerdì pulito. Interlagos è un circuito abbastanza difficile, sia dal punto di vista meteo che per i rigagnoli che su formano sull'asfalto; ma è molto divertente da guidare. Ho bisogno di girare di più, poiché questa è una pista vecchio stampo e devi prendere il ritmo".

33 | MAX VERSTAPPEN

"È stata una giornata alquanto disordinata a causa del tempo variabile e penso che i tempi sul giro non siano rappresentativi, dato che la temperatura atmosferica e della pista, domani (oggi ndr) e domenica, saranno diverse rispetto a quelle avute oggi. La macchina è andata bene sin da subito, anche se ci sono ancora cose da migliorare. Ma è sempre positivo partire bene, con una buona base. I tre top team sono molto vicini tra loro e vediamo cosa succederà domani (oggi ndr). Il meteo? Non m'importa se sarà bagnato o asciutto; credo che saremo competitivi in ogni condizione".



Condividi