F1 | GP Belgio, qualifiche: Pole Leclerc, prima fila tutta Ferrari

F1
GP Belgio, qualifiche: Pole Leclerc, prima fila tutta Ferrari

A Spa-Francorchamps il monegasco rifila sette decimi a Vettel e Hamilton di 31 Agosto 2019, 16:33

Dopo aver comandato tutte le sessioni di prove libere la Ferrari si prende di forza anche l'intera prima fila del Gran Premio del Belgio. Charles Leclerc fa segnare la pole position a Spa-Francorchamps in 1:42.519 con un vantaggio di ben sette decimi sul compagno di squadra Sebastian Vettel e sulla Mercedes del campione in carica Lewis Hamilton. Per Leclerc arriva anche il record della pista.

Il tedesco della Ferrari può recriminare su due giri non perfetti in Q3 mentre l'inglese - autore al mattino di un errore durante la FP3 - ha limitato i danni con una Mercedes non al livello della Rossa sui lunghi dritti del tracciato belga. A fianco a Hamilton partirà il compagno di squadra Valtteri Bottas, con la terza fila aperta dall'idolo di casa Max Verstappen.

Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg, rispettivamente sesto e settimo con la Renault, sconteranno cinque posizioni di penalità per il cambio dell'ICE (stessa cosa per Carlos Sainz). Ne beneficiano Raikkonen, Perez e Magnussen che salgono al sesto, settimo ed ottavo posto. Albon, Stroll e Kvyat partiranno dal fondo per la sostituzione della Power Unit. Infine, problemi durante le qualifiche per Robert Kubica ed Antonio Giovinazzi, i cui motori Mercedes e Ferrari sono andati KO durante la Q1.

CRONACA

Q1 | Sono le Williams e le Alfa Romeo le prime monoposto a scendere in pista mentre al box Mercedes si lavora ancora sulla monoposto di Lewis Hamilton. Il campione in carica è ancora ai box dopo 5 minuti dall'inizio della sessione ma un po' di tempo extra gli viene concesso dalla rottura del motore - sempre Mercedes, come sulla Racing Point di Perez ieri - sulla Williams di Robert Kubica. La sessione viene stoppata a 13 minuti dal termine e riparte dopo una decina di minuti di attesa, nei quali Hamilton può finalmente salire sulla sua W10 per uscire al ritorno in azione. La prima girandola di tempi porta Leclerc in testa con 1:43.587 con mezzo secondo su Vettel, 1.5 su Bottas e quasi 1.7 su Hamilton. L'idolo di casa Verstappen torna invece ai box senza tempo, dopo aver denunciato un problema alla sua Red Bull. Max torna in pista a 4 minuti dal termine per tentare un giro buono e riesce a qualificarsi con il terzo tempo, ad un secondo da Leclerc, poco prima che la sessione venga ancora interrotta per un altro motore rotto. Questa volta tocca ad Antonio Giovinazzi abbandonare la sua Alfa Romeo sulla discesa che porta all'Eau Rouge. Con il tempo ormai scaduto a rimetterci sono i piloti nel corso del loro giro veloce: Restano quindi esclusi Gasly, Sainz, Kvyat, Russell e Kubica.

Q2 | Tutti in pista per la seconda sessione e tutti con gomme soft. La prima serie di tempi valida per andare in Q3 rimette in testa ancora le Ferrari, con Leclerc che gira in 1:43.376 e Vettel che segue a 130 millesimi. Questa volta però le Mercedes sono più vicine. Lewis Hamilton si trova a due decimi, con Bottas più arretrato a sei. Verstappen difende la quinta posizione a 7 decimi dall'ottimo Raikkonen, ad 8 millesimi dall'olandese. Momentaneamente sono in Q3 anche Ricciardo, Perez, Stroll e Magnussen. Si torna in pista a tre minuti dal termine per l'ultimo giro che deciderà l'ingresso nell'ultima sessione della qualifica. Restano esclusi Grosjean, Norris, Stroll, Albon e Giovinazzi. Si qualificano per il Q3 Ferrari, Mercedes, Renault, Verstappen, Raikkonen, Perez e Magnussen. Le Rosse migliorano ancora i loro tempi: 1:42.938 per Leclerc, 99 millesimi in più per Vettel, mentre Hamilton e Bottas non migliorano. 

Q3 | Grande attesa per la lotta Ferrari Mercedes che qui sembrano essere molto, molto vicine. Gran confusione nel giro di lancio con monoposto che girano lentissime e Hamilton che, per poco, non tampona Bottas, il quale a sua volta rischia con Hulkenberg. Il primo giro cronometrato è di Ricciardo in 1:44.257. Seguono le Mercedes e le Ferrari ed ecco i tempi buoni: Leclerc vola in 1:42.644, Hamilton resta ad oltre sei decimi davanti a Vettel (+0.832) e Bottas a nove decimi. Seguono Verstappen, Ricciardo, Perez, Raikkonen, Magnussen e Hulkenberg senza tempo per ora. Si riparte a fine sessione con gli ultimi giri veloci:  Charles Leclerc migliora e scende a 1:42.519, Sebastian Vettel sopravanza Hamilton con un colpo di reni ma entrambi restano a sette decimi dal monegasco. Valtteri Bottas è quarto davanti a Verstappen, Ricciardo, Hulkenberg, Raikkonen, Perez, Magnussen.

Seguono i tempi delle qualifiche.

 



Condividi