F1 | GP Belgio 2023, qualifiche: Verstappen il più veloce, ma la pole è di Leclerc

F1 | GP Belgio 2023, qualifiche: Verstappen il più veloce, ma la pole è di Leclerc

F1GP BelgioGran Premi
Tempo di lettura: 3 minuti
di Federico Benedusi @federicob95
28 Luglio 2023 - 18:40
Home  »  F1GP BelgioGran PremiTop

La penalità vanifica una pole position eccezionale, con otto decimi di vantaggio sulla Ferrari che domenica dividerà la prima fila con Pérez

Al termine di una giornata quasi del tutto piovosa, il sole ha fatto capolino su Spa-Francorchamps proprio al via delle qualifiche del Gran Premio del Belgio della F1. Nel corso delle tre sessioni l’asfalto è andato gradualmente asciugandosi e la Q3 si è disputata in toto con le gomme slick già provate durante la Q2.

Max Verstappen ha imposto ancora una volta la sua legge segnando il miglior tempo in 1:46.168, dopo avere rischiato il taglio nella Q2 con una strategia rivelatasi non efficace, ma a seguito delle cinque posizioni di penalità rimediate dal campione del mondo per sostituzione del cambio a partire davanti a tutti domenica sarà Charles Leclerc con la Ferrari.

Risultato molto positivo e quasi inaspettato per il monegasco nei confronti dei suoi avversari diretti, alle spalle di un Verstappen risultato più veloce di ben 820 millesimi. Leclerc ha superato di 57 millesimi la seconda Red Bull, quella di Sergio Pérez, e in vista del Gran Premio vero e proprio la sfida può essere lanciata almeno nei confronti del pilota messicano.

La seconda fila sarà occupata da Lewis Hamilton sulla Mercedes e da Carlos Sainz jr, competitivo in condizioni di asfalto umido ma relativamente più attardato nella Q3 asciutta: appena 164 millesimi il distacco dall’altra “Rossa”, sufficiente tuttavia a perdere un paio di posizioni.

Verstappen partirà sesto alle spalle anche della migliore delle McLaren, quella di Oscar Piastri. Il pilota australiano ha regolato di quasi quattro decimi il compagno di squadra Lando Norris prendendosi l’ultimo posto di promozione in griglia davanti alla Red Bull #1. Solo ottavo George Russell davanti alle Aston Martin di Fernando Alonso e Lance Stroll, qualificatesi per la Q3 ma ormai indiscutibilmente un passo indietro rispetto alle altre vetture top.

Fuori dalla sessione decisiva Yuki Tsunoda, buon 11° sulla AlphaTauri, davanti all’Alpine di Pierre Gasly e alla Haas di Kevin Magnussen, uscito di pista alla curva 9 nel corso dell’ultimo tentativo lanciato della Q2. Valtteri Bottas ha posizionato la migliore delle Alfa Romeo Racing al 14° posto, con Esteban Ocon 15° e a sua volta finito contro le barriere nella stessa via di fuga di Magnussen.

Il primo taglio, quello della Q1, ha escluso dai giochi le Williams di Alexander Albon e Logan Sargeant, 16° e 18° con Zhou Guanyu a dividere le vetture di Grove, quindi Daniel Ricciardo e Nico Hülkenberg. L’australiano ha subito la cancellazione del suo miglior tempo per violazione dei track limits, mentre il tedesco ha patito una perdita idraulica nel corso della prima sessione coprendo solo cinque giri.

Domani, alle ore 12:00, l’appuntamento è con la sprint shootout che deciderà la griglia di partenza della sprint delle 16:30.

Classifica:

Immagine copertina: Scuderia Ferrari Twitter

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live