F1 | GP Belgio 2022, Binotto a Rai Radio 1: “Red Bull più veloce, dobbiamo rimboccarci le maniche. A Zandvoort con l’intento di vincere”

Gaia Caimi - 28 Agosto 2022 - 18:59

Seguono le dichiarazioni di Mattia Binotto a Rai Radio 1 dopo il GP Belgio 2022

Riportiamo le parole di Mattia Binotto ai microfoni di Rai Radio 1 alla fine del GP Belgio 2022, vinto da Max Verstappen su Sergio Pérez e Carlos Sainz.

“È stato un weekend difficile, complicato. Soprattutto quando c’è una differenza di prestazione è ancora più difficile da digerire, perché è ancora più difficile recuperare. Quando si fanno errori di scelta di gomma o altro si tratta di cose estemporanee che si possono sempre correggere più velocemente.

Red Bull è stata decisamente veloce questo weekend, lo era stata anche in Ungheria, quindi è già un paio di gare che Red Bull si sta dimostrando più veloce di noi. In una pista lunga come questa le cose sono sicuramente amplificate, sono più evidenti.

Dobbiamo ancora una volta concentrarci su quello che stiamo facendo, sulle aree da migliorare e cercare di spingere per fare meglio non solo nella seconda parte stagione ma anche in vista dell’anno prossimo. Su questa pista contano la potenza, l’aerodinamica ma anche il degrado gomme e oggi noi abbiamo avuto un degrado superiore agli altri. Siamo ancora in salita, c’è ancora molto da fare però il nostro spirito è sempre stato quello di guardare i punti deboli e cercare di migliorare.

Non credo che non abbiamo sfruttato abbastanza la macchina, i piloti erano soddisfatti del bilanciamento e la differenza con chi ci sta dietro è sempre la stessa. Magari potevamo fare qualcosa meglio ma non credo che sia questo il punto, penso che oggi Red Bull sia semplicemente stata più veloce. Noi dobbiamo rimboccarci le maniche e cercare di recuperare il prima possibile.

Spa e Zandvoort sono piste completamente diverse, hanno configurazioni della vettura diverse ogni gara è a sé, ha la propria storia. Red Bull è così veloce da un paio di gare ma questo non vuol dire che saremo sempre così lontani. Analizzeremo tutti i dati di questo weekend, cercheremo di capire dove intervenire per fare di meglio. Andremo a Zandvoort tra una settimana con l’intento di vincere.

Bisogna essere sempre coraggiosi, sapevamo che il gap con Fernando era molto tirato ma Charles l’avrebbe poi superato se necessario sfruttando anche la scia. È giusto farlo, è giusto non mollare mai, è giusto raccogliere tutto quello che si può raccogliere e la squadra questo weekend anche in quella scelta ha dimostrato di volerlo fare”.

Immagine: Media Ferrari