F1 | GP Belgio 2020: la gara di Alex Albon (Red Bull), sesto al traguardo

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Gruppo Discussione

Twitter

Instagram

Segue l’analisi del GP Belgio 2020 di Alex Albon. Il pilota thailandese del team Red Bull ha chiuso sesto sotto la bandiera a scacchi

Ancora una volta, l’alfiere della Red Bull soffre pesantemente il confronto con il compagno di scuderia. Persa una posizione in partenza, complice uno scatto non efficace, non è in grado di sfruttare a pieno la macchina per riprendersela. Dopo aver passato tutta la prima parte di gara alle spalle di Ocon, alla sosta gli vengono montate le coperture a mescola Media, a differenza di tutti gli altri piloti che optano per le gomme Dure. Sopravanzato Ocon proprio durante la sosta, beneficia degli pneumatici più morbidi per costruirsi un buon margine di vantaggio, prima di cominciare a soffrire pesantemente l’usura delle sue Pirelli.

GP Belgio 2020, leggi il risultato di gara e la cronaca

Dovendo gestire le coperture per arrivare fino alla fine senza un altro pit-stop, viene recuperato da Ocon e, nonostante l’ottima difesa messa in pista, è costretto a cedere al francese nel corso dell’ultima tornata. Il thailandese peggiora la prestazione del 2019 che aveva fatto segnare il suo debutto con la Red Bull in sostituzione di Gasly. Dopo il doppio ritiro in Austria, la Red Bull è l’unica scuderia ad aver portato entrambe le macchine sempre in zona punti.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

ALTRI DALL'AUTORE