F1 | GP Belgio 2019, gara: Haas, McLaren, Alfa Romeo

F1
GP Belgio 2019, gara: Haas, McLaren, Alfa Romeo

Doppio zero per la McLaren, gara imprevedibile per la Haas di 02 Settembre 2019, 09:45

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber dopo il Gran Premio del Belgio.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

“Abbiamo avuto un'ottima partenza, la macchina si stava comportando molto bene all'inizio della gara. Sono stato davvero contento che l'auto abbia colmato una delle lacune. Speravo che sarebbe stato davvero un buon pomeriggio. Quindi siamo andati dietro la Renault di Ricciardo e non abbiamo avuto alcuna possibilità di passarlo. Ovviamente abbiamo avuto troppa resistenza e non abbastanza velocità massima. Sono contento del mio stile di guida e della macchina, ma è così difficile pensare di essere stato in P6 per poi passare a P13. È una sensazione difficile non poter fare nulla".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

“Il primo stint sulle gomme è stato terribile, non c'era assolutamente alcuna aderenza. In realtà ho fatto la chiamata sbagliata per rimanere un po' più a lungo su quella gomma, mi sentivo senza speranza, aspettavamo una Safety Car. Sentivo che era la mia unica possibilità di recuperare. Poi, quando alla fine abbiamo fatto il pit per le altre gomme, l'auto è tornata in vita e completamente tornata alla normalità e si sentiva di nuovo molto bene. È così imprevedibile e non sai cosa aspettarti".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"Prima di tutto, i miei pensieri oggi sono con la famiglia e gli amici di Anthoine. Le mie più sentite condoglianze. La mia gara non è stata noiosa. È stato comunque divertente ed eccitante. Abbiamo avuto un'ottima partenza, alla curva 1 siamo riusciti a superare sei macchine in una volta e arrivare in quinta posizione. Da lì abbiamo controllato. Penso che abbiamo alcuni aspetti positivi a cui guardare. Tutti nel team hanno fatto un ottimo lavoro e perdere il motore nell'ultimo giro è stato difficile da digerire. Dobbiamo andare avanti e prepararci per Monza".

55 | CARLOS SAINZ

“Ovviamente un gran premio deludente, non avendo potuto correre. Dobbiamo assolutamente esaminare cosa è successo oggi. Ovviamente non è una buona notizia se non puoi nemmeno iniziare una gara. Quindi niente da dire. Un peccato anche per il ritiro di Lando nell'ultimo giro che ci ha impedito di ottenere altri 10 punti in campionato, che sarebbe stato un grande passo nella giusta direzione. Mi dispiace per tutto il team. Non credo che meritiamo questi due DNF. Almeno il ritmo dell'auto ha dimostrato oggi che c'era molto di più da ottenere rispetto ai singoli punti. Andiamo avanti".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"Purtroppo la mia gara era già finita alla curva 1. Ho dovuto rallentare dato che Bottas era all'esterno e la cosa successiva che ho capito è che ero stato colpito ed ero su due ruote. Successivamente è stato quasi inutile rimanere fuori in quanto c'erano molti danni al fondo, quindi abbiamo coperto l'intera gara. Davvero un peccato perché oggi avevamo un'auto forte".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"La macchina è stata davvero forte oggi e quindi è ancora più deludente non finire la gara con un incidente nell'ultimo giro. La nostra strategia è stata grandiosa e saremmo andati a punti e per questo mi dispiace per tutti i membri del team, ma queste sono le corse".



Condividi