F1 | GP Bahrain 2023: anteprima di Sakhir

AnteprimeF1GP BahrainGran Premi
Tempo di lettura: 6 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
Coautore: Domenico Della Valle
1 Marzo 2023 - 18:30
Home  »  AnteprimeF1GP BahrainGran PremiTop

Segue l’anteprima del GP Bahrain 2023 di P300.it

Team e piloti ai nastri di partenza! Il prossimo weekend riparte il Campionato del Mondo di Formula 1, sarà la 74esima edizione ad assegnare il titolo piloti e la 66esima ad assegnare il titolo costruttori. Il campionato si disputerà su 23 Gran Premi, uno in più della stagione scorsa: si parte il 5 marzo e si finisce il 26 novembre.

19° GP Bahrain
19a edizione valevole per il mondiale di F1
GP 1/23 – 3/5 marzo 2023
Gran Premio #1080

Il mondiale 2022 ha incoronato nuovamente Max Verstappen e la Red Bull, che ha vinto il titolo piloti dopo nove stagioni. Lo scorso campionato sembrava, almeno agli inizi, offrire una bella competizione tra Verstappen e Leclerc anche per i problemi di affidabilità sofferti dal team austriaco nei primi appuntamenti. Poi alla lunga è venuta fuori la consistenza del team di Horner, che ha praticamente dominato la stagione lasciando alla Ferrari la piazza d’onore. Molto in difficoltà, nel 2022, la Mercedes, mai in lotta per il titolo e nemmeno per singoli appuntamenti salvo rari sprazzi. La casa di Stoccarda è comunque riuscita a vincere una gara, in Brasile, col giovane Russell.

Sul versante piloti, il 2023 vede varie novità. Dopo sedici stagioni, 53 vittorie, 57 pole e quattro mondiali ha lasciato la massima serie Sebastian Vettel, desideroso di dedicarsi alla famiglia e ormai privo di stimoli. Prende il suo posto all’Aston Martin il due volte campione del mondo Alonso, che farà coppia col confermato Stroll. Lascia l’AlphaTauri il francese Gasly che si accasa in Alpine con Ocon. Nel team di Faenza arriva l’olandese De Vries. Mick Schumacher lascia il posto alla Haas a Nico Hulkenberg, che torna stabilmente in Formula 1 dopo tre stagioni. Lascia la Formula 1 anche Daniel Ricciardo, che termina anticipatamente il suo contratto con la McLaren. L’australiano torna in Red Bull nel ruolo di pilota di riserva. Al team di Woking arriva Oscar Piastri insieme al confermato Norris. Novità anche in casa Williams con Logan Sargeant ingaggiato al posto di Latifi. Confermati gli schieramenti di Red Bull, Ferrari e Mercedes.

Formula One Campionato del Mondo di F1 2023
No.DriverTeamEngine
1Paesi Bassi Max VerstappenOracle Red Bull RacingHonda
2Stati Uniti Logan SargeantWilliams RacingMercedes
3Australia Daniel RicciardoScuderia AlphaTauriHonda
4Regno Unito Lando NorrisMcLaren F1 TeamMercedes
10Francia Pierre GaslyAlpine F1 TeamRenault
11Messico Sergio PerezOracle Red Bull RacingHonda
14Spagna Fernando AlonsoAston Martin Aramco Cognizant F1 TeamMercedes
16Monaco Charles LeclercScuderia FerrariFerrari
18Canada Lance StrollAston Martin Aramco Cognizant F1 TeamMercedes
20Danimarca Kevin MagnussenMoneyGram Haas F1 TeamFerrari
21Paesi Bassi Nyck De VriesScuderia AlphaTauriHonda
22Giappone Yuki TsunodaScuderia AlphaTauriHonda
23Thailandia Alexander AlbonWilliams RacingMercedes
24Cina Guanyu ZhouAlfa Romeo F1 Team STAKEFerrari
27Germania Nico HulkenbergMoneyGram Haas F1 TeamFerrari
31Francia Esteban OconAlpine F1 TeamRenault
40Nuova Zelanda Liam LawsonScuderia AlphaTauriHonda
44Regno Unito Lewis HamiltonMercedes AMG Petronas F1 TeamMercedes
55Spagna Carlos SainzScuderia FerrariFerrari
63Regno Unito George RussellMercedes AMG Petronas F1 TeamMercedes
77Finlandia Valtteri BottasAlfa Romeo F1 Team STAKEFerrari
81Australia Oscar PiastriMcLaren F1 TeamMercedes

Il calendario 2023 conta ben 23 appuntamenti, sarà la stagione più lunga di sempre. Ben tre gli appuntamenti negli Stati Uniti con l’ingresso del Gran Premio di Las Vegas che si disputerà sulla famosissima Strip a metà novembre. Torna anche il Gran Premio del Qatar dopo il debutto del 2021. Confermati i due appuntamenti italiani di Imola ad aprile e Monza a settembre. Il Gran Premio di Spagna slitta di un paio di settimane, trovando collocazione ad inizio giugno. Anticipato a fine luglio, prima della consueta pausa estiva, il Gran Premio del Belgio. In sei appuntamenti si disputerà la gara sprint il sabato pomeriggio che andrà a definire la griglia per il Gran Premio di domenica: Azerbaigian, Austria, Belgio, Qatar, Stati Uniti (Austin) e San Paolo.

Formula One Campionato del Mondo di F1 2023
LocationDate
Gran Premio del Bahrain - Bahrain International Circuit5 marzo
Gran Premio d\'Arabia Saudita - Jeddah Corniche Circuit19 marzo
Gran Premio d'Australia - Melbourne Grand Prix Circuit2 aprile
Gran Premio dell\'Azerbaijan - Baku City Circuit30 aprile
Gran Premio di Miami - Miami International Autodrome7 maggio
Gran Premio di Monaco - Circuit de Monaco28 maggio
Gran Premio di Spagna - Circuit de Catalunya4 giugno
Gran Premio del Canada - Circuit Gilles Villeneuve18 giugno
Gran Premio d'Austria - Red Bull Ring2 luglio
Gran Premio di Gran Bretagna - Silverstone Circuit9 luglio
Gran Premio d'Ungheria - Hungaroring23 luglio
Gran Premio del Belgio - Circuit de Spa-Francorchamps30 luglio
Gran Premio d'Olanda - Circuit Zandvoort27 agosto
Gran Premio d'Italia - Autodromo Nazionale Monza3 settembre
Gran Premio di Singapore - Singapore Marina Bay Street Circuit17 settembre
Gran Premio del Giappone - Suzuka Circuit24 settembre
Gran Premio del Qatar - Losail8 ottobre
Gran Premio degli Stati Uniti - Circuit of The Americas22 ottobre
Gran Premio di Città del Messico - Autodromo Hermanos Rodriguez29 ottobre
Gran Premio di San Paolo - Autódromo José Carlos Pace5 novembre
Gran Premio di Las Vegas - Las Vegas City Circuit19 novembre
Gran Premio di Abu Dhabi - Yas Marina Circuit26 novembre

Rispetto alla stagione passata le novità non sono moltissime, piccoli aggiustamenti ai regolamenti che non rappresentano certo una rivoluzione come invece quella della scorsa stagione. Argomento principe dello scorso campionato fu il famigerato “porpoising”, l’effetto “delfino”, cioè il continuo saltellamento della macchina al raggiungere determinate velocità. Fenomeno che portò a preoccupazioni anche dal punto di vista della sicurezza. Già nel corso dell’anno la FIA intervenne e da quest’anno il fondo viene rialzato di 15mm, viene introdotto un sensore supplementare per misurare il saltellamento ed è stata aumentata anche la rigidità della parte finale del fondo.

Gli specchietti retrovisori sono stati allargati di 50mm, portando la larghezza totale a 200mm, e alzati di 10mm (per un totale di 60mm) per incrementare la visibilità ridottasi lo scorso anno per l’introduzione di gomme posteriori più alte per via dell’arrivo dei cerchi da 18″. Arrotondati i profili del roll bar per evitare rotture in caso di cappottamenti come quello occorso al cinese Zhou lo scorso anno a Silverstone.

Nessuna modifica al peso minimo che resta fissato a 798kg. La temperatura minima della benzina è fissata a 10°C, o 10°C al di sotto della temperatura ambiente quando le auto circolano al di fuori delle proprie aree designate.

Novità sul versante pneumatici: la Pirelli ha introdotto una nuova mescola nel range delle mescole dure collocabile tra le vecchie mescole C1 e C2. La mescola C1 dello scorso anno viene ribattezzata C0. A partire dal Gran Premio dell’Emilia Romagna sarà introdotta anche nuova mescola da bagnato che dovrebbe migliorare il fenomeno tipico delle gare su pista bagnata: la nube d’acqua vaporizzata che rende quasi impossibile ai piloti dietro i primi posti di avere una buona visibilità.

Il regolamento sportivo è rimasto pressoché immutato, sono stati introdotti solo piccoli correttivi di scarso rilievo.

La scorsa settimana team e piloti si sono ritrovati in Bahrain, dove si disputerà il primo appuntamento iridato, per una tre giorni di test che, ad una prima occhiata, sembrano confermare la superiorità della Red Bull sul resto della truppa. La Ferrari ha tenuto un profilo piuttosto basso mentre la Mercedes sembra aver già messo le mani avanti parlando di “molto lavoro da fare”. Come sempre sarà la pista a dire la verità anche se bisognerà aspettare le prime gare europee, come sempre, per avere un’idea chiara sulle gerarchie.

Il Gran Premio del Bahrain si disputa sul circuito di Sakhir, che sorge alla periferia sud di Manama, di fatto l’unica vera città del piccolo emirato del Golfo Persico. Il tracciato sorge in pieno deserto e questo rappresenta un problema in caso di forte vento per la sabbia che si deposita sulla pista e rende la pista molto sporca, soprattutto fuori dalla traiettoria ideale. Nel corso degli anni si sono fatti vari tentativi, soprattutto utilizzando una specie di collante da spruzzare ai bordi della pista che comunque non ha sortito gli effetti sperati. Il layout della pista è caratterizzato dalla presenza di tre lunghi rettilinei che terminano con secche frenate, i sorpassi sono possibili. Il circuito può essere utilizzato in sei diverse configurazioni ed è presente anche un rettilineo per i dragster.

La costruzione di un tracciato in Bahrain, primo in medio oriente, fu fortemente voluta dal principe Al Khalifa, che è anche presidente onorario della federazione motoristica bahrenita. La realizzazione fu affrettata per consentire lo svolgimento del primo Gran Premio del Bahrein il 4 aprile 2004. Il circuito venne completato in tempo per il 2004, anche se non vennero terminati i lavori di tutte le strutture di supporto. La realizzazione del tracciato, costata circa 150 milioni di dollari, è stata eseguita su progetto dello studio dell’architetto tedesco Hermann Tilke, il papà di molti dei circuiti di nuova generazione e che già aveva progettato il tracciato di Sepang in Malesia.

Insomma, tutto è pronto per il primo appuntamento di questa nuova stagione. Ovviamente i risultati di questo Gran Premio andranno presi con le molle: il campionato sarà lunghissimo e non si potranno prendere i risultati di questa gara come cartina tornasole per l’intera stagione. Ovviamente Verstappen e Red Bull partono da assoluti favoriti, agli altri il compito di scalzarli.

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#5 | GP CINA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 aprile - Shanghai
Shanghai International Circuit

56 Giri

#chinesegp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 05:30-06:30
P1: Stroll
SPRINT QUALI
SKY: Ven 09:30-10:30
Pole: Norris
SPRINT
SKY: Sab 05:00
(TV8: Diretta)

Winner: Verstappen
QUALIFICHE
SKY: Sab 09:00
(TV8: Sab 12:00)

Pole: Verstappen
Cronaca
GARA
SKY: Dom 09:00
(TV8: Dom 14:00)

Winner: Verstappen
P2: Norris
P3: Perez
Cronaca

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI