F1 | GP Bahrain 2022, FP1: Gasly precede le Ferrari di Leclerc e Sainz

Gasly inaugura la nuova era della Formula 1 siglando il miglior tempo nel primo turno di prove del GP del Bahrain. Ferrari al secondo e terzo posto con Leclerc e Sainz, Red Bull e Mercedes cercano equilibrio

A Sakhir va in porto la prima sessione di libere della stagione 2022 di F1. I sessanta minuti delle FP1 in Bahrain si sono svolti con temperature dell’asfalto intorno ai trenta gradi, condizione questa ottimale per iniziare il lavoro di preparazione in vista della gara. Buona parte dell’attenzione è ricaduta sul vento, percepito in maniera insistente da parte di molti piloti. Parlando invece di risultati, Pierre Gasly si è imposto registrando il tempo di 1:34.193 utilizzando le gomme più morbide messe a disposizione da Pirelli (C3). Il francese ha montato le Soft nello stint finale dopo due stint percorsi con gomme dure ed ha terminato la sessione con ventidue giri all’attivo.

Direttamente alle spalle dell’Alpha Tauri numero dieci troviamo le due Ferrari F1-75. Il secondo posto è occupato da Charles Leclerc, seguito a circa mezzo decimo dal compagno Carlos Sainz. A differenza di Gasly, i piloti della Scuderia Ferrari hanno concentrato il proprio lavoro prima sulle gomme dure e poi sulle medie. Proprio con questi ultimi pneumatici hanno fermato il cronometro sul tempo di 1:34.557 (Leclerc) e 1:34.611 (Sainz). Tra gli eventi da evidenziare citiamo il testacoda di Charles Leclerc in curva undici, sbavatura avvenuta mentre il monegasco stava registrando ottimi parziali.

Al quarto posto George Russell sulla prima Mercedes. Il britannico ha chiuso il turno a diciotto millesimi da Sainz e ha registrato il miglior tempo personale con le gomme più morbide, montate dopo due run corsi con le medie. In scia a Russell spicca il campione in carica Max Verstappen, classificatosi al quinto posto con mezzo secondo di ritardo dalla vettura “gemella” guidata da Gasly. Così come Ferrari, Red Bull non ha utilizzato la mescola morbida nel primo turno, girando prima con la dura e poi con la media, pneumatico con il quale Verstappen ha stampato il tempo di 1:34.742.

Buon inizio per Lance Stroll, sesto e appena davanti a Lewis Hamilton. Il canadese ha completato ventuno giri dividendo la sessione in tre segmenti: i primi due basati sulle gomme dure e l’ultimo incentrato sull’utilizzo della morbida. Come detto, Stroll ha posizionato la propria Aston Martin di fronte alla Mercedes di Lewis Hamilton, autore di sedici giri totali (contro i ventidue di Russell). Tra i due piloti Mercedes la strategia si è rivelata quasi del tutto uguale siccome anche Hamilton ha totalmente scartato la gomma dura nel corso dei sessanta minuti di FP1.

Ottava posizione firmata da Fernando Alonso, l’unico a girare esclusivamente con pneumatici morbidi per l’intera durata nel turno. Alle spalle dell’asturiano compaiono Yuki Tsunoda e Sergio Pérez, entrambi in linea con le strategie dei rispettivi compagni di box. Ottimo il debutto in Formula 1 di Guanyu Zhou, undicesimo a poco meno di nove decimi da Gasly. Il cinese di Alfa Romeo Sauber ha preceduto Esteban Ocon, rallentato ad inizio turno dallo scoppio della fiancata destra in pieno rettilineo. L’evento ha provocato la prima ed unica bandiera rossa della sessione, interruzione utile ad Alpine per riparare la carrozzeria danneggiata.

Tredicesimo Nicholas Latifi, seguito dal rientrante Nico Hulkenberg, assente dalla F1 dal Gran Premio dell’Eifel 2020 (Nurburgring). Il tedesco prenderà il posto del connazionale Sebastian Vettel – positivo al Covid – per tutto il weekend e, vedendo i tempi, sembra ancora in piena forma. La classifica prosegue con Alex Albon, ritornato in F1 con Williams dopo l’avventura in DTM, Lando Norris e Daniel Ricciardo. La coppia McLaren ha percorso circa venti giri basando il lavoro in pista sulle mescole medie e morbide. Il distacco dalla vetta si attesta sui due secondi ma il team di Woking ha più volte incrementato il ritmo a partire dalla seconda sessione di libere. Chiudono la classifica Mick Schumacher, Kevin Magnussen (che questo weekend doveva correre la 12 Ore di Sebring dell’IMSA con la DPi di Ganassi) e Valtteri Bottas. Il finlandese ha percorso solamente due giri prima di fermarsi ai box per un problema tecnico alla Power Unit.

FORMULA 1 | GP BAHRAIN 2022 | RISULTATI FP1

F1 | GP Bahrain 2022 | Risultati FP1

Immagine di copertina: Twitter – Alpha Tauri

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS