F1 | GP Bahrain 2021, la cronaca delle qualifiche

Max Verstappen inaugura la stagione nel GP Bahrain 2021 con una pole stellare. Hamilton in prima fila, Leclerc è quarto

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Bahrain 2021, con Max Verstappen in pole position con la Red Bull davanti alla Mercedes di Hamilton

Q1

Dentro subito Williams e Haas per la prima parte delle qualifiche. Il primo tempo è di Mick Schumacher in 1:33.861 mentre Mazepin si gira in testacoda davanti al tedesco.

Russell invece rientra ai box, non contento del suo giro. Dopo cinque minuti scendono in pista quasi tutti gli altri piloti, con le AlphaTauri ultime a lasciare la pitlane. Norris scende a 1:31.754 ma arrivano in sequenza tutti gli altri. Leclerc lima un decimo, Sainz supera il compagno di 29 millesimi. Bottas scende a 1:31.200 e Hamilton forza a 1:30.617. Perez si inserisce tra le Mercedes ma poi arriva Verstappen, che si porta in testa con 1:30.499. La sorpresa vera però sono le AlphaTauri. Tsunoda si mette in seconda posizione mentre Gasly è quarto! La situazione dopo i primi giri lanciati è la seguente: Verstappen, Tsunoda, Hamilton, Gasly, Perez, Bottas, Sainz, Ricciardo, Leclerc, Norris. A 4 minuti dal termine i piloti tornano in pista per il loro secondo giro. A rischio ci sono Ocon, le due Williams e le due Haas. La pista migliora e tutti quanti migliorano i loro settori. Russell sale addirittura in settima posizione con Mazepin che si gira ancora in prima curva.

Dopo succede di tutto. Diversi piloti fanno segnare il loro tempo con bandiera gialla, Sainz resta fermo in pista con la SF21 ammutolita (riuscirà a ripartire) mentre restano esclusi Ocon, Latifi, Vettel, Schumacher e Mazepin.

Da capire quanto il testacoda di Mazepin e la Ferrari ferma di Sainz abbiano influito sugli ultimi tempi.

Q2

Gomma gialla per Red Bull, Mercedes, McLaren e AlphaTauri nel primo tentativo della Q2. Il primo a lanciarsi è Bottas che gira in 1:30.559. Verstappen scende a 1:30.318, Hamilton scala ancora a 1:30.085. Perez è quarto davanti a Norris, Sainz, Alonso e Leclerc. Il tempo del messicano viene cancellato per track limits in curva 4 così come quello di Ricciardo.

Con un secondo giro Russell sale in 13a posizione mentre davanti a lui tutti gli altri piloti escono, a 3.30 dalla fine della sessione, per il secondo giro che vale la Q3. Perez sale in quarta posizione, Gasly lo passa e va in terza, Bottas migliora il suo tempo e va in seconda. Le due Ferrari vanno in testa (con gomma rossa) con Sainz primo davanti a Leclerc per un solo millesimo.

A fine sessione le Rosse comandano su Hamilton, Norris, Bottas, Ricciardo, Verstappen (che abortisce il giro su soft), Gasly, Alonso e Stroll. Restano esclusi Perez, Giovinazzi, Tsunoda, Raikkonen e Russell.

Q3

Dentro tutti per il primo giro in vista della pole position. Gasly gira in 1:30.014, Bottas rimane incredibilmente alle spalle del francese di due decimi mentre Hamilton scende a 1:29.549 prendendosi la pole provvisoria. Il primato però dura pochi secondi, perché Max Verstappen glielo porta via per soli 23 millesimi.

L’olandese comanda sul campione in carica, Gasly, Bottas, Sainz, Ricciardo e Norris. Stroll, Leclerc e Alonso hanno solo un colpo a disposizione, mentre Sainz, Bottas, Ricciardo e Norris hanno girato con gomma usata nel primo tentativo. A 3 dal termine escono tutti insieme dalla pitlane con il consueto traffico di fine Q3. Bottas è il primo a lanciarsi. Il finlandese sale in terza posizione, Hamilton va in pole per 141 millesimi, Gasly è quarto ma la magia è di Max Verstappen che si prende di forza la pole per 388 millesimi sulla Mercedes di Hamilton! Leclerc si infila in quarta posizione, mandando in quinta il francese dell’AlphaTauri. Ricciardo precede Norris per la sesta e settima posizione. Sainz, ottavo con un errore nel secondo giro, precede Alonso e Stroll.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull Racing

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS