F1 | GP Bahrain 2021, la cronaca della gara

Hamilton vince davanti a Verstappen e Bottas. La cronaca completa del Barhain GP 2021 di P300.it

Segue la cronaca del GP Bahrain 2021, prima prova del mondiale di Formula 1 vinta da Lewis Hamilton (Mercedes) davanti a Max Verstappen (Red Bull) e Valtteri Bottas (Mercedes).

CRONACA

Gomma media per i primi tre al via del GP del Bahrain, insieme a Gasly, Perez, Giovinazzi, Tsunoda, Raikkonen, Schumacher, Mazepin e Vettel. Tutti gli altri su soft.

Il primo colpo di scena è subito nel giro di ricognizione con Sergio Perez che vede la sua Red Bull fermarsi dopo che aveva già riscontrato problemi in precedenza alle batterie. Il messicano riesce a riaccendere la monoposto e torna ai box per portarsi all’uscita della pitlane, mentre viene dato un altro giro di ricognizione. La gara viene ridotta a 56 giri.

Giro 1 | Partenza pulita con Verstappen che protegge la prima posizione dall’attacco di Hamilton, mentre Leclerc nelle prime curve si libera della Mercedes di Bottas e sale in terza posizione.

La gara viene però congelata dopo pochi secondi, quando Nikita Mazepin va a sbattere con la sua Haas all’uscita da curva due distruggendo la monoposto e provocando l’ingresso della Safety Car.

Giro 3 | Vettel ha recuperato 6 posizioni nel primo giro, mentre Perez approfitta della Safety Car per fermarsi e cambiare gomme. Verstappen comanda su Hamilton. Leclerc, Bottas, Gasly, Norris, Ricciardo, Alonso, Stroll e Sainz che ha perso un paio di posizioni al via. Max ha segnalato un problema all’acceleratore ma il box ha risposto che non è nulla di grave.
Giro 4 | Si riparte con tanta azione. Dietro ai primi Gasly rompe l’ala anteriore toccandosi con la Mclaren di Ricciardo, mentre anche Schumacher va in testacoda riuscendo però a ripartire.

Giro 5 | La VSC attivata per mezzo minuto viene tolta e si torna in gara, con Verstappen che segnala ancora problemi alla sua Red Bull.

Giro 6 | Bottas riprende la posizione sulla Ferrari di Leclerc, con Norris che si fa subito vedere sulla Ferrari. Ricciardo è sesto davanti ad Alonso, Stroll, Sainz, Giovinazzi e Raikkonen.

Giro 7 | I replay mostrano anche una toccata tra Sainz e Stroll di due giri fa, senza però danni evidenti per entrambi. Gasly dopo il cambio d’ala è ultimo. Perez è 14° dietro Vettel.
Giro 8 | Norris tenta l’affondo su Leclerc col monegasco che resiste in curva 4.
Giro 9 | Stavolta il sorpasso dell’inglese arriva con Ricciardo che si subito minaccioso alle spalle del monegasco.
Giro 10 | Perez sale in 12a posizione, mentre Vettel con un giro lento scende in 15a. Verstappen comanda con 2 secondi su Hamilton, 6 su Bottas, 11 su Norris e 12.5 su Leclerc.


Giro 12 | Pit per Alonso che monta la gialla, con Ricciardo che fallisce il primo sorpasso su Leclerc.
Giro 13 | Dentro Norris, Leclerc e Stroll per il cambio gomme. Dentro anche Giovinazzi. I primi due escono davanti ad un caldo Fernando Alonso.
Giro 14 | Dentro Hamilton che monta le dure, insieme a Ricciardo che sceglie invece le medie ed esce alle spalle di Alonso.

Giro 15 | Hamilton si libera di Sainz che deve ancora fermarsi, con Verstappen e Bottas nelle prime due posizioni. Giro veloce di Norris in 1:35.286
Giro 16 | Ai box Sainz e Tsunoda, che tornano in pista 11° e 14°. Giro veloce di Hamilton in 1:34.057.
Giro 17 | Pit Mercedes anche con Bottas, che rientra alle spalle di Perez anch’esso con gomma dura.
Giro 18 | Pit per la Red Bull con Verstappen. L’olandese monta gomma media e rientra alle spalle di Hamilton e davanti a Perez. Con unico a doversi fermare, Hamilton ora comanda davanti a Verstappen, Perez, Bottas, Norris, Leclerc, Vettel, Ricciardo, Stroll, Alonso. Bottas passa Perez prima della fine del giro.

Giro 20 | Bella lotta tra Vettel e Alonso, con Perez che si è fermato tornando in 12a posizione.
Giro 21 | Ancora lotta tra Vettel e Alonso alla quale si aggiunge Sainz, che si libera di entrambi nelle prime quattro curve.

Giro 22 | Questa volta Alonso si libera del tedesco anche se a sua volta va lungo in curva 4 dando modo a Raikkonen di unirsi alla festa.
Giro 23 | Davanti Hamilton perde tempo da Verstappen, ora a 3.7. Bottas è a 7.5, Norris a 21 secondi, Leclerc a 25.

Giro 24 | Dieci secondi persi al box Alfa con le gomme diverse pronte per Antonio Giovinazzi. Perez è alle spalle di Sainz, con Vettel che perde la posizione da Tsunoda.
Giro 25 | Perez prende di forza l’ottava posizione su Carlos Sainz, mentre Vettel effettua quella che potrebbe essere la sua unica sosta e torna in pista al 17° posto.
Giro 26 | Grande sorpasso di Tsunoda su Alonso per l’11a posizione.
Giro 27 | Verstappen riduce il distacco a 2.7 su Hamilton. Perez si libera anche di Stroll e sale in settima posizione.
Giro 28 | Max riduce ancora a 1.9 da Lewis, con Bottas che si avvicina a sua volta. L’inglese dice che non può andare più veloce di così.

Giro 29 | Pit per Hamilton che monta un altro set di dure. A Bottas viene detto che andrà più lungo. Pit anche per Stroll.

Giro 31 | Pit disastroso per Bottas con l’anteriore destra che non esce. Il finlandese scende in quinta posizione tallonato da Ricciardo e Perez.
Giro 32 | Verstappen ora ha 19 secondi su Hamilton e 29 su Norris. Seguono Leclerc a 34, Bottas a 36, Perez a 39.
Giro 33 | Dentro Leclerc per il suo secondo pit insieme a Ricciardo. Il monegasco scende in ottava posizione. Arriva il ritiro per Fernando Alonso con un problema ai freni posteriori.

Giro 34 | Ai box Norris per il suo secondo pit. Anche Tsunoda rientra per la seconda sosta.
Giro 35 | La situazione ora vede Verstappen con una sosta che comanda su Hamilton con 17 secondi di vantaggio. Seguono Bottas, Perez, Sainz, Norris, Leclerc, Ricciardo, Stroll, Russell.
Giro 37 | Gran lotta tra Kimi Raikkonen e George Russell con il finlandese che forza il sorpasso sulla Williams. Ne approfittano anche Vettel e Tsunoda con Russell che poi si ferma ai box.
Giro 38 | Dentro Sainz per la sua seconda sosta ai box. Bel sorpasso di Tsunoda su Raikkonen per la decima posizione.
Giro 39 | Arriva un altro pit per Perez, che torna in pista davnati a Stroll in settima posizione. Il canadese passa con le gomme calde.
Giro 40 | Pit per Verstappen che ora rientra 9 secondi dietro Hamilton e si lancia all’inseguimento con ancora 20 giri da percorrere.
Giro 41 | In un giro e mezzo Verstappen ha recuperato quasi due secondi.

Giro 42 | Sei secondi e sei tra Hamilton e Verstappen all’inizio del 42° giro. Bottas è terzo a 16 secondi dal compagno. Norris è quarto a 37 davanti a Leclerc, Ricciardo, Perez, Stroll, Sainz e Tsunoda.
Giro 44 | Il distacco scende attorno ai 5 secondi con Hamilton che approfitta del doppiaggio di Russell per riguadagnare qualche decimo. Perez, intanto, risale al sesto posto dopo aver superato Daniel Ricciardo.
Giro 45 | Toccata tra Vettel e Ocon con il tedesco che tampona la Alpine del francese.

Giro 46 | Sainz passa Stroll per l’ottava posizione, mentre il vantaggio di Hamilton si riduce a 3.4 su Verstappen.
Giro 48 | Verstappen supera i doppiati Vettel e Ocon (il francese ha ripassato il tedesco) ed è ora a 2.7 dalla Mercedes di Hamilton.
Giro 50 | Ora Verstappen è a 1.6 da Hamilton. La gara si decide in questi giri. Dietro ci sono Bottas, Norris, Leclerc, Perez, Ricciardo, Sainz, Stroll, Tsunoda.
Giro 51 | Lungo di Hamilton in curva 10 che perde 4 decimi in un colpo su Verstappen. Ora l’olandese è a 8 decimi e può usare il DRS.

Giro 52 | Perez passa Leclerc per la quinta posizione ma la lotta è davanti.
Giro 54 | Arriva il sorpasso per la prima posizione ma dopo curva 10 l’olandese perde tempo e viene ripassato da Hamilton.Max si rimette in coda dopo aver restituito la posizione per aver superato in curva 4 oltre i limiti della pista. La richiesta è arrivata direttamente dal team su indicazione della Race Direction.

Giro 55 | Stavolta però la Red Bull non riesce ad accodarsi alla Mercedes, che allunga.
Giro 56 | L’ultimo giro vede Verstappen avvicinarsi ancora su Hamilton, ma il tentativo disperato dell’olandese non è abbastanza per poter tentare un attacco finale. Lewis Hamilton vince il GP Bahrain 2021 sull’olandese e su Bottas, autore del GPV nel finale. Norris è quarto davanti a Perez in rimonta e Leclerc. Ricciardo è settimo davanti a Sainz, con Tsunoda a punti all’esordio che precede Stroll, ultimo a punti.

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS