F1 | GP Bahrain 2021, gara: Hamilton vince la battaglia al cardiopalma con Verstappen. Leclerc 6°

Lewis Hamilton conquista nel GP Bahrain 2021 la vittoria numero 96, dopo una fantastica lotta con l’olandese della Red Bull in un finale esaltante

Lewis Hamilton vince la prima battaglia dell’anno conquistando il GP Bahrain 2021 dopo una fantastica battaglia con la Red Bull di Max Verstappen. Il campione in carica della Mercedes resiste al ritorno dell’olandese negli ultimi quindici giri e, quando questo arriva, ingaggia una lotta che porta anche ad un piccolo giallo.

Verstappen supera infatti Hamilton nel corso del 53° giro ma riceve istruzione dal team (a sua volta informato dalla Race Direction) di restituire la posizione all’inglese, per averlo superato oltre i limiti della pista in curva 4. Limiti per i quali, tra l’altro, per la gara non erano previsti monitoraggi. A quel punto l’olandese non riesce più ad accodarsi a sufficienza alla Mercedes per riprovare il sorpasso; Max deve accontentarsi di una seconda posizione amara dopo aver dominato le qualifiche e condotto la prima parte di gara ed aver operato un recupero eccellente ai danni dell’inglese.

Valtteri Bottas è terzo sul podio a 37 secondi con la seconda Mercedes, ma può recriminare su un disastroso pitstop nel quale ha perso diversi secondi per colpa della ruota anteriore destra. Unica consolazione per il finlandese il giro più veloce, conquistato con un pitstop nelle battute finali.

Sono autentici, invece, i 46 secondi rimediati dalla McLaren Mercedes con Lando Norris, quarto alle spalle del podio dopo una bella gara. Bellissima è invece la corsa di Sergio Perez. Il messicano, a bordo della seconda Red Bull, è costretto a partire dalla pitlane dopo un blackout della sua RB16B nel giro di ricognizione. Checo, memore della sua vittoria da queste parti qualche mese fa, replica la straordinaria rimonta arrivando in quinta posizione.

La prima Ferrari, quella di Charles Leclerc, arriva sesta a un minuto da Hamilton davanti alla seconda McLaren di Daniel Ricciardo e all’altra rossa di Carlos Sainz. Primi punti all’esordio in Formula 1 per Yuki Tsunoda con l’AlphaTauri, nono al traguardo dopo aver superato Lance Stroll, ultimo a punti con l’Aston Martin, nelle battute finali.

Kimi Raikkonen è appena fuori dai punti con l’Alfa Romeo, davanti ad Antonio Giovinazzi. Disastroso l’esordio di Sebastian Vettel con l’Aston Martin. Dopo essere stato penalizzato in modo piuttosto curioso con 5 posizioni, il tedesco dal fondo guadagna bene diverse posizioni ad inizio gara; tuttavia la strategia ad una sola sosta lo costringe ad un passo lento e, a peggiorare le cose, ci si mette un tamponamento ad Esteban Ocon che gli costa 10 secondi di penalità e altri due punti sulla patente dopo i tre rimediati in qualifica. Vettel chiude 15° e penultimo davanti a Mick Schumacher.

Ritirati Pierre Gasly, Nicholas Latifi, Fernando Alonso (lo spagnolo era a punti con l’Alpine) e Nikita Mazepin, andato a sbattere da solo ad inizio gara dopo un weekend colmo di errori.

A fine gara viene chiarito il regolamento riguardo i track limits in curva 4, per i quali comunque veniva ricordato ai piloti che in qualsiasi caso l’uscita di pista non doveva costituire un vantaggio.

Hamilton inizia con 25 punti nel GP Bahrain 2021 la sua rincorsa all’ottavo mondiale. Verstappen è secondo a 18, Bottas col giro più veloce ne porta a casa 16. Segue la classifica di gara. A seguire la cronaca completa.

gp bahrain

Immagine di copertina: Twitter – Mercedes

SHARE

SUBSCRIBE

TOP

LATEST

LEGGI ANCHE

F1

FEEDER SERIES

RUOTE COPERTE

RALLY

USA

FULL ELECTRIC

MOTOMONDIALE

SUPERBIKE/SSP

MOTOCROSS