F1 | GP Bahrain 2021, FP3: Verstappen stupisce ancora davanti a Hamilton e Gasly

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Verstappen lascia il campione in carica a sette decimi. Sainz 6°, Leclerc 11°

Max Verstappen domina anche la terza sessione di prove libere del GP Bahrain 2021 e “prenota” la pole position con una Red Bull che sembra sempre più in forma. Il pilota olandese gira in 1:30.577 e lascia a sette decimi il campione in carica Lewis Hamilton con la Mercedes.

L’ottimismo in casa Red Bull è confermato anche dall’AlphaTauri, che piazza Pierre Gasly in terza posizione a un secondo da Verstappen davanti alla seconda Mercedes di Valtteri Bottas, lontano 1.3 dalla Red Bull. L’altra RB16B, quella di Sergio Perez, è in quinta posizione.

La prima Ferrari in classifica è quella di Carlos Sainz, sesto a un secondo e mezzo ma senza aver utilizzato per i suoi tempi la mescola più morbida, al contrario di tutti gli altri escluso il suo compagno di squadra. Charles Leclerc, infatti, è 11° con l’altra SF21.

Settima posizione per un’altra sorpresa, quella di Kimi Raikkonen con l’Alfa Romeo (+1.647) davanti all’Alpine di Esteban Ocon (+1.846) e all’Aston Martin di Lance Stroll (+1.854). Chiude la top ten la McLaren di Daniel Ricciardo a 1.9 da Verstappen.

In difficoltà, per ora, Sebastian Vettel, 14° con l’altra Aston Martin, così come Fernando Alonso, alle spalle del tedesco con la seconda Alpine.

Da sottolineare le temperature altissime della pista, attorno ai 50 gradi, con tempi a loro volta alti rispetto ai test di due settimane fa. Siamo oltre i tre secondi di differenza.

Alle 16.00 le qualifiche, in condizioni di pista e temperatura completamente diverse. Seguono i tempi di sessione.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull Racing

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE