F1 | GP Bahrain 2021, Anteprima, Gasly: “Abbiamo una buona idea di ciò che serve”

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni di Pierre Gasly per l’anteprima del GP Bahrain 2021 di F1

Pierre Gasly: “Non vedo l’ora di correre! È la prima volta che abbiamo l’occasione di cominciare la stagione sulla stessa pista sulla quale abbiamo disputato i tre giorni di test invernali, solo poco tempo fa: è come aver avuto delle sessioni di prove libere extra, quindi abbiamo una buona idea di ciò che ci serve per la pista del Sakhir.

L’obiettivo principale del test era imparare a conoscere il più possibile la nostra nuova macchina, in particolar modo capire il nuovo pacchetto aerodinamico, così da trarne il massimo vantaggio durante la stagione. Direi che da quando sono entrato in questo team, questo è il miglior test pre-campionato di sempre. Abbiamo fatto più giri di chiunque altro ed è stato un test davvero produttivo. Comunque, guardando tutti i team, c’è da dire che il livello di performance e affidabilità raggiunto in Formula 1 è davvero impressionante, specie se lo si confronta con i test invernali di pochi anni fa, quando era normale che tutti affrontassero vari problemi. C’è stato un forte progresso tecnologico.

È incoraggiante perché non abbiamo avuto particolari preoccupazioni sul fronte tecnico o meccanico. Fin dai primi giri ho avuto un buon feeling con la vettura e abbiamo colto diversi aspetti positivi dai test. Tutta la squadra ha lavorato duramente per preparare la prima gara e spero che questo weekend dia i suoi frutti.

Parlando dell’effetto dei nuovi regolamenti tecnici, devo dire che quello che si nota di più è una mancanza di grip un po’ ovunque. Non si avvertono differenze in termini di guidabilità o comportamento della vettura, perché quello è un aspetto molto simile all’anno scorso: un po’ peggio in certi punti, meglio in altri. Il bilanciamento generale è simile, solo c’è meno grip e si va più lenti in curva. Ma non è una differenza così grande. A parte questo, la prima volta che abbiamo provato la macchina abbiamo capito che andava bene. Siamo riusciti a lavorare sulla messa a punto in alcune curve e ora spetta agli ingegneri – specie quelli che lavorano in galleria del vento – trovare più downforce durante l’anno. Abbiamo un’ottima base da cui iniziare l’anno e la macchina reagisce bene anche ai cambiamenti e questo è un buon segno. Durante i test non abbiamo spinto molto, quindi è ancora difficile ottenere un quadre preciso del miglioramento sul fronte della PU. Ma so cosa ha fatto Honda ed è stato incoraggiante non avere alcun problema in tre giorni, nonostante un enorme numero di giri. Avremo un’idea migliore alla prima gara, quando spingeremo più forte.

Per il team è importante avere due piloti in grado di dare il massimo e Yuki ha fatto un buon lavoro durante i test: ha fatto tanti giri, non ha commesso errori e ha fatto tutto ciò che gli è stato chiesto. Siamo entrambi pronti a dare fuoco alle polveri!”

Fonte: AlphaTauri Media

Immagine di copertina: Twitter / Alphatauri

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE