F1 | GP Bahrain 2021: +5 per Vettel in griglia per doppie gialle non rispettate (ma non ancora attive) in Q1

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Vettel è stato ritenuto colpevole di non aver rispettato le doppie bandiere gialle esposte per il testacoda di Nikita Mazepin in Q1

Non poteva iniziare peggio l’avventura di Sebastian Vettel in Aston Martin. Dopo essere stato escluso dalla Q1 nelle qualifiche del GP Bahrain, il tedesco dovrà anche partire dal fondo della griglia per aver ricevuto una pesante penalità pochi minuti fa dai commissari di Sakhir.

Durante la Q1, infatti, nel giro in cui Nikita Mazepin si è girato in curva 1, Vettel è passato senza rallentare sufficientemente in regime di doppia bandiera gialla e ha ricevuto così cinque posizioni di penalità in griglia e tre punti sulla patente. La penalità è giunta dopo aver visionato tutto il materiale video relativo a Vettel, alle altre vetture attorno a lui e le telemetrie. Il tedesco era stato chiamato dai commissari nella mattinata odierna, con una convocazione giunta tre ore dopo la fine delle qualifiche.

Il tutto è partito dal testacoda di Nikita Mazepin in curva 1, successivo ad alcuni sorpassi del russo nel giro di uscita su cui si è sollevata anche qualche polemica. Successivamente al testacoda sono state attivate le doppie bandiere gialle, mentre sopraggiungevano le monoposto che il russo stesso aveva superato prima di lanciarsi per il suo giro: la Mercedes di Bottas, l’Aston Martin di Vettel, la Red Bull di Perez e la Williams di Russell. Questi ultimi hanno preso bandiera e hanno rallentato subito. Bottas è stato istruito dal team ad abortire il suo giro, mentre Vettel ha proseguito senza rallentare.

Il tedesco ha spiegato ai commissari di aver visto il fumo davanti a lui (oltre alla Mercedes di Bottas, che lo precedeva) e di non aver rallentato perché non certo se si trattasse di un semplice bloccaggio, fino a quando non è stato abbastanza vicino alla Haas del russo. I commissari stessi hanno osservato che Vettel ha superato il pannello luminoso prima che questo si illuminasse e che i commissari non avevano ancora esposto le doppie bandiere gialle. Nonostante questo, i commissari hanno ritenuto che il tedesco avrebbe dovuto valutare meglio la situazione vista la presenza di una monoposto ferma a bordo pista, nonostante sia stato riconosciuto un leggero rallentamento.

I commissari hanno anche ritenuto colpevole il team di non aver avvertito il pilota del pericolo di fronte a sé come successo ad esempio con Bottas. Considerato il tutto è stato deciso per la penalità, che spedisce il tedesco in fondo alla griglia per il GP che scatterà alle 17.00.

Immagine: Aston Martin


Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE