F1 | GP Bahrain 2019, libere: McLaren, Haas, Alfa Romeo

F1
GP Bahrain 2019, libere: McLaren, Haas, Alfa Romeo

Una giornata soddisfacente per la Haas e la McLaren di 30 Marzo 2019, 08:57

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Sauber al termine delle prime prove libere del Gran Premio del Bahrain.

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Abbiamo svolto un buon lavoro oggi e c'è ancora molto da fare, prima di domani. È stato interessante guidare l'auto su una pista molto calda nella FP1, poi in condizioni più rappresentative nella FP2. Stiamo ancora imparando a conoscere la VF-19, quindi sono abbastanza felice del suo andamento. Mi piacerebbe un po' più grip sul posteriore, specialmente nel long run, questa è un'area dove penso si possa migliorare, e sono fiducioso che ciò accadrà. Penso che abbiamo comunque dei buoni margini per migliorare la macchina, e questa è sempre una buona cosa prima delle qualifiche".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"Sono abbastanza soddisfatto di questa giornata. È stato bello correre in FP2 più al freddo e con il buio. La FP1, beh, non era spaventosa da affrontare, ma era molto dura con le temperature più calde. Ha reso le gomme insidiose e la macchina non andava molto bene, ma era così per tutti. In FP2 invece avevamo le condizioni delle qualifiche di domani. Sono stato più felice in quelle condizioni rispetto alla sessione precedente, quindi tutto ciò è positivo".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"Ci sono ancora cose da migliorare, ma è stato un buon inizio di weekend. Conosco sempre più le procedure, quindi mi sento sempre più sicuro. Penso che la FP1 sia andata abbastanza bene: abbiamo fatto tutto quello che dovevamo e ho avuto un buon feeling con la pista. La temperatura della pista durante la FP2 è calata molto, il che significa che la vettura si è rivelata abbastanza diversa e ovviamente i tempi sul giro sono stati molto più veloci. Abbiamo terminato la sessione con un piccolo problema che non mi ha permesso di fare il numero di giri che volevo".

55 | CARLOS SAINZ

"È stato un buon venerdì e abbiamo potuto completare il nostro programma senza problemi. Nel complesso, le prestazioni sembrano buone e promettenti, ma sappiamo che domani gli altri si distingueranno per i loro motori, quindi bisogna andarci cauti. Abbiamo solo bisogno di assicurarci di fare il giro cronometrato a disposizione in maniera perfetta, per massimizzare il risultato in qualifica. C'è ancora del margine per migliorare l'auto, quindi non vedo l'ora che arrivi domani".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

 

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

 



Condividi