F1 | GP Bahrain 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull

F1
GP Bahrain 2019, Gara: Mercedes, Ferrari, Red Bull

La Ferrari paga errori e problemi, regalando la doppietta ai Mercedes. Red Bull opaca di 01 Aprile 2019, 09:30

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Mercedes, Ferrari e Red Bull al termine del Gran Premio del Bahrain. La Mercedes coglie una doppietta assolutamente inattesa, con Lewis Hamilton vincente su Valtteri Bottas. Il team di Brackley sfrutta i guai di una Ferrari che domina ma non concretizza, con Charles Leclerc azzoppato da un problema al propulsore mentre era involato verso la vittoria, e Sebastian Vettel che paga carissimo un testacoda subito dopo aver subito un sorpasso da Hamilton. Red Bull in ombra, con Max Verstappen 4° e Pierre Gasly 8°.

MERCEDES

44 | LEWIS HAMILTON

"E' stata una gara molto dura, nella quale ho dato tutto. Siamo stati molto, molto fortunati nell'ottenere questa doppietta, dato che la Ferrari ci aveva sovrastato durante tutto il weekend. In definitiva, il tuo obiettivo è lottare e superare qualcuno perché più veloce; situazioni come quella di oggi possono sembrare strane e non credi alla fortuna che hai avuto. Nella mia carriera ho vissuto episodi del genere, ma Charles ha fatto un grandissimo lavoro e ha un futuro brillante davanti a sé. Finora ci sono state solo due gare, la prima nella quale siamo stati molto veloci e decisamente avanti, la seconda dove la Ferrari è stata fortissima. Difficile prevedere cosa succederà nei prossimi weekend, ma penso che ci sarà una lotta durissima tra noi e loro. Il nostro compito è capire cosa sia successo qui e vedere le aree dove poter migliorare. Come visto oggi, anche l'affidabilità è fondamentale. Prendiamo i punti conquistati qui in Bahrain e guardiamo al prossimo appuntamento, in Cina"

77 | VALTTERI BOTTAS

"Non è stata una gara facile. La macchina era molto difficile da guidare e le condizioni decisamente complicate, con il vento che rendeva la guida imprevedibile. Ho fatto una buona partenza, riuscendo a portarmi in 2° posizione; ma al giro successivo il vento mi ha spinto all'errore in curva 1, perdendo nuovamente la posizione, tornando poi 4° dopo una battaglia con Lewis. Dopo per me è stata una gara relativamente solitaria, non fronteggiando nessuno. Le Ferrari sono state davvero forti in gara, come in tutto il weekend; ma la fortuna è stata dalla nostra parte oggi, e la vedo quasi come un risarcimento, dopo tutta la sfortuna dello scorso anno. D'altra parte la nostra macchina si è dimostrata molto affidabile e alla fine siamo riusciti a vincere. Charles ha vissuto una domenica difficile, ma ha fatto un ottimo lavoro per tutto il weekend e sono sicuro che il suo momento arriverà. Lasciamo il Bahrain con molti punti, ma anche con molto lavoro da fare per la Cina"

FERRARI

5 | SEBASTIAN VETTEL

"Non è stata la gara che volevamo. Siamo partiti primo e secondo e non abbiamo terminato nelle stesse posizioni. Sono partito molto bene, ma già a metà primo giro mi sono accorto che la macchina era molto difficile da guidare. Charles ha faticato meno di me, dato che mi ha superato in scioltezza. Al pit stop abbiamo perso la 2° posizione, riconquistata però subito dopo. Il secondo stint con le medie è andato meglio nel complesso, anche se il ritmo non è stato quello che avremmo dovuto avere. Nella lotta con Lewis ho commesso un errore in curva 4, una delle più difficili della pista; ho perso improvvisamente la macchina e mi sono girato. Mi sono ritrovato con gli pneumatici talmente danneggiati da avere tante vibrazioni, che alla fine hanno portato al collasso dell'ala anteriore. Charles? Oggi era la sua gara, è stato davvero sfortunato. Mi dispiace tanto sia per lui che per la squadra"

16 | CHARLES LECLERC

"Episodi del genere fanno parte del Motorsport, lo sappiamo. A volte può capitare che non sia la tua giornata per conquistare una vittoria, e oggi (ieri ndr) non era il nostro turno. Nella parte finale della gara abbiamo avuto un problema con il propulsore e ho dovuto rallentare. È un peccato perché la gara mi sembrava sotto controllo. La squadra è delusa e io sono deluso, ma ci sono molti aspetti positivi da cogliere da questo fine settimana. Il team mi ha dato una macchina straordinaria, e ciò è merito del loro grande lavoro. Una monoposto molto semplice da guidare. Questo è il mio primo podio, anche se avrei preferito fosse arrivato con una posizione diversa. E' la vita, torneremo più forti di prima"

a

RED BULL

10 | PIERRE GASLY

"E' stata una gara alquanto complicata, con un feeling con la macchina ancora non ottimale. Non appena provo a spingere, mi trovo a faticare molto con il posteriore e la trazione. Di certo devo lavorare con gli ingegneri per capire cosa fare per riuscire ad estrarre il meglio dalla monoposto. Al momento non sono in grado di spingere al 100%. Nel complesso penso che ci siano anche alcuni aspetti positivi. Dopo il via la vettura si è comportata meglio e sono riuscito a finire dentro i punti. Adesso abbiamo bisogno di trovare le aree nelle quali possiamo migliorare. Farò tutto il possibile per arrivare al top in Cina"

33 | MAX VERSTAPPEN

"Credo che oggi (ieri ndr) abbiamo massimizzato il risultato, e ciò è positivo. Finire 4° è un buon risultato, viste le difficoltà vissute con il passo e con il vento. Scivolavo tanto e non era facile da gestire, e non potevo fare diversamente. Ho guidato al limite della monoposto, ma è stato tutto più difficile rispetto all'Australia. Siamo arrivati ad un soffio dal podio, ma sarebbe stata solo fortuna, dato che non lo meritavamo davvero. Charles è stato più sfortunato di me, pur avendo chiuso sul podio; ma non sono troppo deluso da questo 4° posto. Abbiamo ancora molte cose da imparare sulla macchina, quindi torneremo in fabbrica, capiremo cosa è successo e ci muoveremo per provare a colmare il divario in Cina. Penso che questo non sia stato il nostro fine settimana"



Condividi