F1 | GP Azerbaijan 2022, la cronaca delle qualifiche

Pole position per Leclerc davanti a Perez e Verstappen

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Azerbaijan 2022, ottava prova del mondiale di F1. Charles Leclerc è in pole position davanti a Sergio Perez e Max Verstappen.

Qualifiche che iniziano con 15 minuti di ritardo rispetto a quanto preventivato a causa dell’incidente avvenuto durante la Sprint Race di Formula 2.

Si prospetta un altro duello Red Bull vs Ferrari per la conquista della pole, con Perez ancora molto in palla e Leclerc, come al solito, attesissimo nelle fasi calde della qualifica, ma Verstappen e Sainz sono lì, pronti ad inserirsi.

Q1

Iniziano le qualifiche: tanto traffico sin dall’inizio con la ricerca ottimale della scia per il terzo settore. Praticamente tutti in pista. Parte forte Ocon in 1.44.297 ma poi è il turno di Perez prima in 1.43.198 e Verstappen poi in 1.42.938. Leclerc e Sainz si portano rispettivamente in P3 a due decimi e mezzo e in P4 a nove decimi, poi Russell si inserisce tra i due. Sainz si porta in P2 a 19 millesimi da Max, arriva poi Leclerc per la P1 in 1.42.865. Bene Zhou in P5. Anche le Red Bull si migliorano: Perez sale in testa in 1.42.733 ma Max, subito dopo, si riprende la prima posizione in 1.42.722.

Sono al momento esclusi Albon, Bottas, Latifi, Stroll e Schumacher. Hamilton si migliora portandosi in P8 ma staccato di 1.2 secondi da Verstappen. Lungo di Stroll che urta le barriere in curva 7 non danneggiando, tuttavia, la sua Aston Martin. Gran terzo settore per Vettel che si porta in P5 grazie alla scia di Tsunoda. Bandiera rossa con 2 minuti e 30 secondi dal termine per nuovo incidente di Stroll, questa volta in curva 2: il canadese entra con troppa velocità in curva e finisce per urtare con l’anteriore destra le barriere, rompendo la sospensione.

Si riparte: solamente le due Red Bull, le due Ferrari, Vettel ed Ocon restano ai box, non sarà facile riuscire a migliorarsi visto l’abbassamento delle temperature degli pneumatici – lunga attesa in pit lane – e il traffico per non prendere bandiera. Bagarre nell’ultimo settore per evitare di non riuscire a completare il proprio tentativo. Bottas riesce a mettersi dentro in P15 con un ultimo guizzo. Sono, così, esclusi: Magnussen, Albon, Latifi, Stroll e Scumacher.

Q2

Di nuovo in pista per il Q2: le due Red Bull sono le prime a cercare il tempo, mentre le Ferrari aspettano qualche istante in più. Volano entrambe le Red Bull ma è Max a mettersi davanti in 1.42.227 con Checo staccato di 31 millesimi, bene Gasly terzo. Arrivano le due Ferrari a prendersi le prime due posizioni con Sainz davanti in 1.42.088 e Leclerc a 94 millesimi dallo spagnolo. Nuovo tentativo sia per le Red Bull che per le Ferrari. Nel frattempo, Vettel, che si stava migliorando, finisce contro le barriere in curva 15, non danneggiando, fortunatamente, la sua ala anteriore.

Sono al momento esclusi: Hamilton, Ocon, Ricciardo, Zhou e Bottas (gli ultimi due senza tempo). Perez si porta davanti a tutti in 1.41.955, il primo sotto il muro del 42 ma Leclerc risponde restando, tuttavia, secondo a 91 millesimi dal messicano. Hamilton si migliora grazie alla scia di Russell e si porta in P6, mentre Vettel sale in P7. Finisce la seconda sessione della qualifica e restano fuori: Norris, Ricciardo, Ocon, Zhou e Bottas.

Q3

Semaforo verde e l’ordine del primo run è: Alonso, Gasly, Hamilton, Russell, Tsunoda, Sainz, Leclerc, Perez e Verstappen. Gasly momentaneamente in testa davanti a Russell, Hamilton, Alonso e Tsunoda ma arrivano i big: Sainz in testa in 1.41.814, Leclerc secondo a 47 millesimi, Perez terzo a 126 millesimi e Verstappen quarto a 175 millesimi. Qualifica tiratissima e spettacolare per la pole position. Nel frattempo Vettel si porta in P7, a sandwich tra le due Mercedes.

Secondo run: Sainz è il primo dei big ad andare, poi Leclerc, Verstappen e Perez. Vola Leclerc nel primo settore mentre Sainz è molto più attardato. Buono anche il primo settore di Verstappen e di Perez, ma è mostruoso il secondo settore di Leclerc. Si migliorano nel settore centrale anche Perez e Max ma abbastanza distanti da Leclerc.

Pole position per Charles Leclerc, autore di un giro spaventoso e quarta P1 consecutiva per lui in qualifica. Dietro di lui ci sono Sergio Perez, ancora una volta davanti a  Max Verstappen – terzo – e Carlos Sainz – quarto. Lo spagnolo non gestisce bene la pressione dell’ultimo tentativo ed è costretto ad alzare il piede a causa di qualche errorino dovuto all’overdrive. Dietro i big four ci sono in ordine: Russell – sempre molto in forma e costantemente davanti al più gettonato compagno di squadra – Gasly, Hamilton, Tsunoda, Vettel ed Alonso.

Immagine di copertina: Ferrari Media

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS