F1 | GP Azerbaijan 2022, gara: Harakiri Ferrari, Leclerc e Sainz KO. Verstappen vince su Pérez e Russell. Hamilton 4°, Vettel 6°

Tutto facile per Verstappen e Pérez, che approfittano del doppio ritiro delle Ferrari e portano a casa una doppietta pesante per il mondiale.

La F1 lascia Baku dopo il GP Azerbaijan 2022 con la Red Bull che letteralmente vola via nel mondiale. Max Verstappen vince sul compagno di squadra Sergio Pérez e sulla Mercedes di George Russell: il contemporaneo doppio ritiro delle Ferrari, prima con Sainz per un problema di idraulica e poi con Leclerc per un guasto alla Power Unit, agevola il compito creando un solco in entrambe le classifiche iridate. Non serve quindi a nulla l’ennesima Pole della Ferrari al sabato, che non viene concretizzata per problemi tecnici che iniziano a diventare preoccupanti.

Verstappen vince la quinta gara della stagione, la 25a della carriera affiancando due mostri sacri come Jim Clark e Niki Lauda. Soprattutto, l’olandese prende il largo appianando con il monegasco il numero di ritiri stagionali, due. Max giunge sul traguardo con 20 secondi di vantaggio su Pérez, sottolineando la differenza di passo gara con il messicano, comunque autore di un’ottima gara soprattutto all’inizio, quando Checo scavalca al via Leclerc portandosi in prima posizione.

Alle spalle del duo Red Bull giunge la Mercedes con George Russell. Il giovane inglese si rende protagonista di un’altra gara solida, nella quale sfrutta il 100% di quello che la W13 può mettere a disposizione. Per Russell è l’ennesimo arrivo in top 5, il terzo podio di stagione. Dietro di lui, al quarto posto, l’altra Mercedes di Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo approfitta nel finale di gomme più fresche per liberarsi di Pierre Gasly e taglia il traguardo con 25 secondi di ritardo dal suo compagno. Soprattutto, Lewis scende dolorante, con la schiena a pezzi, dalla sua monoposto a causa del porpoising.

Finalmente l’AlphaTauri riesce a concretizzare alla domenica con Pierre Gasly, che porta a casa un grande quinto posto. Potrebbe essere un doppio arrivo in top ten per il team di Faenza ma la rottura a metà del flap del DRS sulla AT03 di Tsunoda costringe il giapponese ad una sosta aggiuntiva per riparare al volo il danno. La sesta posizione è per un pilota spesso chiacchierato nelle ultime settimane, Sebastian Vettel. Il quattro volte campione del mondo, inseguito da tempo da voci di ritiro, ottiene un incredibile sesto posto con la sua Aston Martin, nonostante un piccolo errore nel tentativo di superare Gasly che gli fa perdere una manciata di secondi.

Alle sue spalle non demorde Fernando Alonso. Il bicampione del mondo torna in zona punti nel finale con la sua Alpine, dotata di una velocità allucinante sul dritto, e chiude in settima posizione difendendosi dal forcing finale delle due McLaren di Daniel Ricciardo e Lando Norris. È l’altra Alpine di Esteban Ocon a chiudere la top ten, ultimo pilota non doppiato del Gran Premio.

Tra i motorizzati Ferrari anche Magnussen e Zhou si devono ritirare per problemi tecnici, oltre a Lance Stroll con l’Aston Martin nelle fasi finali.

La gara inizia, come detto, con Pérez che conquista al via la prima posizione su Leclerc e Verstappen. Il ritiro di Sainz nel corso del 9° passaggio apre le danze delle soste, con le Red Bull che restano in pista non potendo sfruttare come Leclerc la Virtual Safety Car. Dieci giri più tardi arriva però il regalo della Ferrari, con la F1-75 che fuma sul rettilineo finale per il secondo ritiro del monegasco dopo quello di Barcellona. A questo punto la strada è completamente spianata per Verstappen, che conquista la prima posizione sul compagno e si invola indisturbato verso la quinta vittoria di stagione.

Con questa doppietta, in classifica piloti Verstappen vola via a 150 punti contro i 129 di Pérez, che supera Leclerc rimasto a 116. Nei Costruttori Red Bull se ne va da Ferrari con 80 punti di vantaggio, 279 a 199. Mercedes è terza a 161.

Segue il risultato di gara. A seguire la cronaca e le classifiche.

MXGP | GP Germania 2022: Tim Gajser torna alla vittoria in gara-1, Febvre buon quarto

Immagine di copertina: Media Red Bull

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS