F1 | GP Azerbaijan 2022, FP1: Pérez precede Leclerc e Verstappen. Subito problemi per Schumacher e Latifi

Sergio Pérez inizia bene il weekend di Baku. Alonso è quinto davanti a Hamilton

Il momento top di Sergio Pérez continua dopo la vittoria del Gran Premio di Monaco. Nelle FP1 del GP Baku 2022 il pilota messicano della Red Bull ha fatto segnare il miglior tempo in 1:45.476. Pérez ha preceduto in classifica la Ferrari F1-75 di Charles Leclerc, distante 127 millesimi.

La terza posizione è di Max Verstappen. Il campione del mondo in carica è lontano oltre tre decimi dal compagno di squadra con qualche piccola preoccupazione sulla sua RB18. Con il DRS aperto il flap superiore si è mostrato molto più ballerino rispetto alla monoposto gemella di Pérez. Inoltre l’olandese ha segnalato ancora una volta il problema che lascia accelerata la monoposto in rilascio del pedale dell’acceleratore. Per lui un testacoda nella fase finale delle libere, a cui è seguito un team radio in cui ha ribadito la necessità di risolvere il problema.

A chiudere la top 4 c’è Carlos Sainz con la seconda Ferrari. Il pilota spagnolo è il primo sopra il minuto e 45 in 1:46.012 e precede la sorpresa della prima sessione, l’Alpine di Fernando Alonso. Il due volte campione del mondo è quinto a un secondo da Pérez davanti alla prima Mercedes, quella di Lewis Hamilton. L’inglese ha inaugurato la sessione mostrando come il porpoising sarà un elemento importante del weekend: la W13 sobbalza tantissimo sul lungo rettilineo di Baku, più di tutte le monoposto scese al momento in pista.

Come a Monaco l’AlphaTauri inizia bene il weekend: Yuki Tsunoda è settimo, Pierre Gasly è nono. Nel loro panino la seconda Mercedes di George Russell, ottavo a 1.229 da Pérez e 9 millesimi dal giapponese. A chiudere la top ten c’è Esteban Ocon con la seconda Alpine.

Pochi giri, rispettivamente 7 e 3, per Nicholas Latifi e Mick Schumacher. Il canadese della Williams ha dovuto abbandonare la monoposto per un problema tecnico dopo aver montato una PU nuova sulla FW44. Per il tedesco, che ha visto ricostruita la sua vettura dopo il tremendo incidente di Montecarlo, un’evidente perdita idraulica dal lato destro della sua Haas, che l’ha costretto a fermarsi in pista perdendo di fatto tutta la sessione. I due problemi non hanno richiesto l’interruzione con bandiera rossa ma solo l’attivazione della Virtual Safety Car.

Seguono i tempi di sessione. Le FP2 inizieranno alle 16:00

WEC | Addio alla GTE-Pro al termine di questa stagione

Immagine di copertina: Media Red Bull

SHARE

SUBSCRIBE

ULTIME NEWS