F1 | GP Azerbaijan 2021, qualifiche: Tsunoda a muro, Leclerc in pole anche a Baku!

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

TELEGRAM | Canale News

TELEGRAM | Gruppo

GOOGLE NEWS

TWITTER

INSTAGRAM

Pole position per Charles Leclerc che approfitta dell’incidente finale del giapponese. Hamilton in prima fila, Verstappen terzo

L’esito finale è stato lo stesso di due settimane fa, ma il colpevole è un altro: Charles Leclerc conquista la seconda pole consecutiva di fila, mentre i suoi rivali non hanno potuto effettuare un secondo tentativo a causa di una bandiera rossa ad 1’30” dalla fine della sessione. Il tempo di 1’41.218″ (media 213.507 km/h) è bastato al pilota della Ferrari per mettersi dietro tutti i rivali. Per il monegasco è la nona pole in carriera.

A decidere le qualifiche sono state le scie e soprattutto le bandiere rosse, ben quattro lungo i tre round. Nell’ordine sono finiti contro le barriere in Q1 Lance Stroll ed Antonio Giovinazzi, entrambi in curva15, nella Q2 Daniel Ricciardo ed infine all’ultimo minuto Yuki Tsunoda e a seguire pure Carlos Sainz, che non si era accorto per tempo dell’incidente del giapponese, con questi tre contatti avvenuti in curva3.

In prima fila al fianco di Leclerc scatterà Lewis Hamilton: il campione del mondo, dopo un venerdì difficile, ha saputo riprendersi in qualifica e dopo aver ottenuto buonissimi tempi in Q1 e Q2, nella Q3 ha sfruttato il doppio giro di riscaldamento e la scia di Sainz nel tentativo buono per fermare il cronometro sul 1’41.450″ a 232 millesimi dalla pole position.

Beffato ancora una volta Max Verstappen, il quale si deve accontentare della terza posizione in griglia, tuttavia i rimpianti per un primo giro nella Q3 non perfetto, così come a Monaco, lo attanaglieranno per tutto il resto del pomeriggio. L’olandese della Red Bull, che si è ripreso subito dopo l’incidente nelle FP3, ha chiuso in 1’41.563″ (+0.345″).

Straordinaria la seconda fila di Pierre Gasly, il quale ha sfruttato sì il gioco di squadra in casa Alpha Tauri grazie all’aiuto del compagno Tsunoda, però la scia del giapponese nel lungo rettilineo finale era troppo distante e dunque il francese, che era in vantaggio su Leclerc dopo due settori, ha perso tempo prezioso nel T3 ed ha completato il giro veloce staccato di 347 millesimi, ad appena 0.002″ da Verstappen.

In apprensione i piloti della terza fila: Carlos Sainz ha chiuso al quinto posto (+0.358″), tuttavia la distrazione finale, quando non ha visto Tsunoda a muro in curva3 e per evitarlo è finito a sua volta contro le barriere nella via di fuga, pone grossi grattacapi in casa Ferrari in vista delle riparazioni, specialmente dopo il precedente monegasco. Lando Norris (McLaren), invece, è sì sesto a 529 millesimi dalla pole, tuttavia è sotto investigazione per una infrazione sotto bandiera rossa nella Q1.

Chiudono la top10 un sicuramente deluso Sergio Perez, col il messicano della Red Bull che fino al sabato mattina sembrava poter puntare anche alla pole e invece è rimasto staccato di 0.699″, il giapponese Yuki Tsunoda (+0.993″), ma la sua Alpha Tauri dovrà essere riparata e dunque potrebbero esserci delle sostituzioni non autorizzate, Fernando Alonso, che ha riportato la Alpine nella Q3 e si è fermato a 1.109″ da Leclerc, ed infine Valtteri Bottas. Il pilota della Mercedes, a differenza di Hamilton, non si è ritrovato nemmeno in qualifica e negli ultimi minuti ha cercato disperatamente una scia per ottenere un tempo migliore, creando invece così un rallentamento generale simile a quello avvenuto a Monza nel 2019.

Eliminati in Q2 Sebastian Vettel (Aston Martin), Esteban Ocon (Alpine), Daniel Ricciardo (McLaren), Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Sauber) e George Russell (Williams). Esclusi dalla Q1 invece Nicholas Latifi (Williams), Mick Schumacher (Haas), Nikita Mazepin (Haas) e, senza aver ottenuto tempi, Lance Stroll (Aston Martin) e Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo- Sauber).

Seguono i tempi delle qualifiche. A seguire la cronaca completa.

Immagine di copertina: Twitter – Ferrari

P300 MAGAZINE

F1 | GP Azerbaijan 2021, qualifiche: Tsunoda a muro, Leclerc in pole anche a Baku!

Continua a seguirci

Avatar of Gabriele Dri
Gabriele Dri
Nato a Udine 28 anni fa, sono un laureato in ingegneria civile appassionato di strade. Cresciuto con la F1, sono appassionato di ogni forma di motorsport, senza esclusioni. Maniaco della Nascar dal 2014, nel settembre del 2016 sono sbarcato su Twitter per raccontarla giorno per giorno. Sono un amante delle statistiche sportive e la prova che anche nei momenti più difficili può nascere qualcosa di buono.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | GP Azerbaijan 2021, qualifiche: Tsunoda a muro, Leclerc in pole anche a Baku!

Continua a seguirci