F1 | GP Azerbaijan 2021, la cronaca della gara

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Perez vince davanti a Vettel e Gasly una gara pazza

Segue la cronaca del GP Azerbaijan 2021, sesta prova del mondiale di Formula 1 vinta da Sergio Perez (Red Bull) su Sebastian Vettel (Aston Martin) e Pierre Gasly (AlphaTauri).

Solo tre piloti con medie ed uno con dure, tutti gli altri partono su soft.

https://twitter.com/F1/status/1401510062175178755

Giro 1 | Partenza regolare tra i primi con Perez che si libera di Gasly con un grande sorpasso in curva tre all’esterno. Il messicano ha recuperato tre posizioni.

Giro 2 | Difficoltà per Norris che è sceso in 12a posizione mentre Russell torna ai box per un primo cambio. Leclerc comanda su Hamilton, Verstappen, Perez, Gasly, Sainz, Alonso, Tsunoda, Vettel e Bottas.
Giro 3 | Hamilton si porta subito in testa passando Leclerc sul lungo dritto.

Giro 4 | Con il DRS abilitato Verstappen si avvicina tremendamente a Leclerc ma non trova subito lo spazio per passare.

Giro 5 | GPV di Hamilton che comunque non scappa da Leclerc e Verstappen. Anche Giovinazzi si è fermato per una prima sosta. Pit per Ocon che si ritira per problemi alla PU.

Giro 6 | Grazie al DRS Leclerc e Verstappen recuperano un sacco di tempo su Hamilton nei due dritti, restando incollati alla Mercedes. Bene anche Perez che resta a un secondo dal compagno.
Giro 7 | Verstappen approfitta dell’assenza del DRS di Leclerc per passare il monegasco e salire in seconda posizione.

Giro 8 | Ora è il turno di Perez per il sorpasso su Leclerc. Ottima gara del messicano per ora. Pit per Alonso e Norris.
Giro 9 | Pit per Schumacher
Giro 10 | Pit per Leclerc e Tsunoda, entrambi montano gomma dura. Intanto Verstappen è tornato sotto la Mercedes di Hamilton.

Giro 11 | Pit per Sainz mentre Perez fa segnare il GPV avvicinandosi a Verstappen. Dritto proprio di Sainz alla 8 che deve mettere la retro per tornare in pista.

Giro 12 | Doppio pit Mercedes. Hamilton deve attendere un attimo per far passare Gasly, col francese che prende la posizione su Leclerc.
Giro 13 | Pit per Verstappen mentre Perez diventa leader col il GPV. L’olandese si prende la posizione sull’inglese.

Giro 14 | Dentro anche Perez che stava facendo segnare un altro GPV. Il suo pit è leggermente lungo ma è sufficiente a stare davanti a Hamilton.

Giro 15 | Niente da fare con la Red Bull, Hamilton non riesce a passare Perez mentre Vettel senza sosta è in testa e sta migliorando progressivamente i suoi tempi. L’obiettivo è rientrare davanti a Tsunoda. Anche Stroll non si è ancora fermato, con il canadese quinto.

Giro 16 | Verstappen migliore in pista in questo momento, con Vettel che tiene bene davanti.

Giro 18 | Vettel ora ha 1.9 su Verstappen. Perez è terzo con Hamilton alle sue spalle. Stroll è in attesa del pit e precede Gasly, Leclerc, Tsunoda, Norris e Bottas anonimo in decima posizione.
Giro 19 | Dentro Sebastian Vettel che rientra tra Leclerc e Tsunoda.

Giro 20 | Sainz, dopo l’errore, è sceso in 14a posizione.
Giro 21 | Verstappen comanda con 3.2 su Perez e 4.3 su Hamilton. Seguono Stroll, Gasly, Leclerc e Vettel col tedesco che si sta avvicinando alla Ferrari.

Giro 22 | Sia Vettel che Tsunoda sono più veloci di Leclerc.
Giro 23 | Battaglia tra Sainz e Giovinazzi per la 13a posizione.

Giro 24 | Verstappen comanda con 3.3 su Perez che fa segnare il GPV, Hamilton, Stroll che si deve ancora fermare, Gasly, Leclerc, Vettel, Tsunoda, Norris e Bottas.


Giro 25 | Lungo di Mazepin in curva 4, con il russo che deve fare retromarcia per tornare in pista.

Giro 27 | GPV di Verstappen in 1:45.352. Perez è a 5.3, Hamilton a 7.5. Sainz passa Alonso per la 12a posizione. Si sta formando un gruppetto con Gasly, Leclerc e Vettel.
Giro 30 | Verstappen aumenta il gap a 6.5 su Perez e 9 secondi su Hamilton.

Giro 31 | Brutto botto per Lance Stroll sul rettilineo centrale. Safety Car. La posteriore sinistra cede e il canadese va a sbattere sul muro violentemente, per fortuna senza conseguenze.

Giro 34 | Le monoposto seguono la Safety Car mentre è arrivato il trattore per rimuovere l’Aston Martin di Stroll.

Giro 35 | Con la pitlane riaperta entrano Alonso, Giovinazzi, Schumacher e Russell. Il tedesco della Haas viene riportato a mano in piazzola per fissare l’anteriore sinistra. La SC sta per rientrare.
Giro 36 | Ripartenza ipnotica delle Red Bull che vanno via su Hamilton mentre Vettel infila Leclerc per la quinta posizione e prova subito a prendersi la posizione su Gasly.

Giro 38 | Verstappen ora comanda su Perez, Hamilton, Vettel, Gasly, Leclerc, Tsunoda, Norris, Sainz e Ricciardo.

Giro 39 | Hamilton è con DRS su Perez ma ancora non riesce a prendere lo spazio che serve per superare.
Giro 40 | GPV di Verstappen. Perez è a 3.8, Hamilton segue il messicano. Vettel è leggermente staccato dall’inglese, mentre Gasly e Tsunoda tengono nel panino Leclerc.

Giro 43 | Verstappen ora ha 4 secondi su Perez e 5 su Hamilton. Vettel segue l’inglese a tre secondi, poi Gasly con lo stesso divario, Leclerc, Tsunoda, Norris, Sainz e Ricciardo.

Giro 44 | Doppio giro veloce, prima di Perez e poi di Hamilton in 1:44.769
Giro 45 | Verstappen migliora il GPV in 1:44.481.
Giro 47 | Incredibile colpo di scena, Max Verstappen è a muro! Il leader del mondiale va a sbattere sul rettilineo come Stroll e l’impressione è che si tratti ancora di una foratura! Safety Car in pista con Perez che rileva la prima posizione davanti a Hamilton e Vettel.

Giro 48 | Tutti i piloti sono obbligati a passare dalla pitlane, ma Latifi viene informato male e resta in pista con il carro attrezzi che si appresta a recuperare la Red Bull incidentata. Viene data bandiera rossa.

Giro 49 | I piloti tornano ai box mentre vengono riportate in pitlane anche le monoposto danneggiate di Stroll e Verstappen. Si decide di partire da fermi per una minigara di due giri. Latifi viene penalizzato con 10 secondi di Stop&Go per non essere rientrato in pitlane durante la SC.

I piloti tornano in pista per portarsi sulla griglia di partenza tutti su gomma rossa. Problema per Russell che è lento in corsia box.

Giro 50 | In partenza clamoroso errore di Hamilton che va lungo in prima curva e deve rientrare dal fondo! Perez e Vettel se ne vanno via, seguiti da Leclerc e Norris che sono pericolosi dietro l’AlphaTauri.

Giro 51 | Leclerc passa Gasly sul rettilineo principale ma il francese riprende scia prima e posizione poi, tornando sul gradino basso del podio. La gara termina così con Sergio Perez che vince il GP Azerbaijan 2021 davanti a Sebastian Vettel con l’Aston Martin e Pierre Gasly, che si conferma terzo davanti a Charles Leclerc.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull

P300 MAGAZINE

F1 | GP Azerbaijan 2021, la cronaca della gara

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | GP Azerbaijan 2021, la cronaca della gara

Continua a seguirci