F1 | GP Azerbaijan 2021, FP1: Max Verstappen in testa, seguono le Ferrari

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

L’olandese precede la coppia Ferrari, con Leclerc secondo staccato di solo 0”043. Sainz a tre decimi, ottimo quinto Ricciardo. Diversi errori durante la FP1.


Le prime prove libere del Gran Premio dell’Azerbaijan 2021 hanno dato una parziale conferma dei valori in campo visti nell’ultimo Gran Premio cittadino, quello di Monaco disputato appena due settimane fa. A primeggiare nella FP1 è stato Max Verstappen sulla sua Red Bull, in 1:43.184. Il vincitore di Montecarlo potrebbe tentare il colpaccio anche qui, visto il livello complessivo dimostrato dalla RB16B in questa prima ora.

Una conferma del buon potenziale degli austriaci è data da Sergio Pérez, quarto sulla seconda vettura motorizzata Honda. Il messicano si è tolto diverse soddisfazioni su questa pista negli anni precedenti ed è lecito aspettarsi un 2021 in cui ambire a un altro podio, visto il mezzo.

A rivaleggiare con la Red Bull, in queste prime prove, non è stata la Mercedes ma la Ferrari, che piazza entrambi i suoi piloti sul “podio” della sessione. Charles Leclerc è secondo a 0”043 dal suo rivale, mentre Carlos Sainz jr. è staccato di ulteriori tre decimi (dopo essersi anche preso un bel rischio nei primi minuti, sfiorando il muretto in uscita dalla 15). Nonostante le aspettative più moderate, la Ferrari sta dimostrando i progressi di Monaco anche qui a Baku.

Quinta posizione per la prima McLaren, che torna nel proprio colore originale papaya dopo la parentesi di Monaco nelle vesti azzurro-arancioni della Gulf. Stavolta è Daniel Ricciardo a guidare le danze all’interno del team di Woking, con un distacco già oltre il mezzo secondo dal leader; per l’australiano si tratta comunque di un grosso passo in avanti, dopo il fine settimana difficile di Montecarlo. Il suo compagno Lando Norris è ottavo e, nel corso della sessione, ha dimostrato di avere la velocità giusta per stare col #3. Tuttavia, l’inglese ha commesso diversi errori, tra cui un testacoda in uscita dalla curva 16 e un lungo in una via di fuga sul finire della sessione, nel quale era finito anche Valtteri Bottas pochi secondi prima.

Sono stati innumerevoli gli errori durante l’ora disponibile, per la maggior parte dei lunghi in frenata per evitare il bloccaggio delle ruote. Anche il sesto classificato, Pierre Gasly, ha commesso un errore simile col bloccaggio della ruota anteriore destra alla curva 15, per poi fare retromarcia e ripartire. Nel confronto col compagno di squadra, l’ex-pilota Red Bull si è piazzato nettamente meglio del compagno e debuttante Yuki Tsunoda, 14° a 2”2 da Verstappen e a 1”7 da Gasly. Anche il giapponese ha sbagliato alla curva 4, facendo fatica a fare inversione e a ripartire.

La situazione della Mercedes non è delle più rosee, poiché c’è il timore che il buco nell’acqua di Monaco possa non essere un caso isolato in un altro circuito cittadino come Baku. Lewis Hamilton è solo settimo e ha fatto il suo 1:43.8 su gomme Soft, le stesse usufruite da Verstappen e dalle due Ferrari per i rispettivi giri veloci. Anche il suo compagno Bottas è andato in difficoltà, chiudendo a malapena in top ten con oltre un secondo e mezzo di ritardo dai migliori.

La sorpresa di questo primo turno è probabilmente rappresentata da Fernando Alonso sulla sua Alpine. Per quanto il valore del campione spagnolo sia indiscutibile, la vettura francese #14 si è classificata al nono posto, ma soprattutto il tempo è stato fatto con la gomma media meno prestazionale della morbida, segno di come ci sia ancora margine di miglioramento per l’asturiano. Esteban Ocon è solo 16° con sette decimi di ritardo da Alonso, inoltre ha rallentato Verstappen durante un suo giro veloce rimanendo in traiettoria alla curva 15.

L’Alfa Romeo Sauber continua a confermare i valori in campo di Monaco, con Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi vicini al raggiungimento della top ten, in 11a e 12a posizione (tra l’altro a pochi decimi da una Mercedes). Solo un decimo e poco più separa il finlandese dall’italiano, segno di come la lotta per entrare nella Q3 possa costare, a uno dei due, il posto a favore del compagno.

Per l’Aston Martin c’è stato un duro ritorno alla realtà in queste prime libere, con Lance Stroll appena 13°. Va anche peggio al suo compagno Sebastian Vettel, che dopo l’ottima prova di Montecarlo torna a sprofondare, almeno per il momento, nelle posizioni di rincalzo; il quattro volte campione è anche andato lungo in curva 1, ripartendo senza problemi. Tra i due ci sono due decimi di differenza, ma il distacco di entrambi sfora i due secondi.

Il team probabilmente meno attivo di questa FP1 è stato quello Williams, ripreso poco dalle telecamere della regia. George Russell ha confermato i valori in campo soliti all’interno del team di Grove, precedendo Nicholas Latifi di una posizione (17° e 18°). Per il team inglese c’è di positivo che la distanza dai team rivali non è poi così ampia per poter tentare il passaggio in Q2, mentre c’è ampio margine rispetto ai fanalini di coda.

Avendoli menzionati, Nikita Mazepin e Mick Schumacher occupano le ultime due posizioni della classifica finale in FP1, con oltre 3”7 di ritardo da Verstappen. La Haas continua a soffrire di grandissimi problemi di guidabilità, tanto che sia il russo che il tedesco sono stati autori di errori nei minuti finali della sessione, forse nel tentativo di spingere: Mazepin è andato in testacoda alla 16 impattando a bassa velocità con le protezioni, mentre Schumacher è andato lungo in curva 4.

Questi i risultati della FP1. L’appuntamento è alle 14:00 per la seconda sessione.

Fonte immagine:  Red Bull Content Pool

P300 MAGAZINE

F1 | GP Azerbaijan 2021, FP1: Max Verstappen in testa, seguono le Ferrari

Continua a seguirci

Avatar of Alyoska Costantino
Alyoska Costantino
Sono Alyoska Costantino, per gli amici Aly. Ed è da quando avevo 6 anni che ho cominciato a vedere in televisione auto e motociclette sfrecciare a 300 km/h sui circuiti più belli di sempre. Weekend dopo weekend aumento la mia affinità col Motorsport, magari anche con categorie nuove da scoprire, specialmente con le due ruote che stanno diventando il mio pane. Pronto a dirvi le mie opinioni e ascoltare le vostre.

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | GP Azerbaijan 2021, FP1: Max Verstappen in testa, seguono le Ferrari

Continua a seguirci