F1 | GP Azerbaijan 2019, qualifiche: McLaren, Haas, Alfa Romeo

F1
GP Azerbaijan 2019, qualifiche: McLaren, Haas, Alfa Romeo

Norris e le Alfa in Q3. Haas in affanno di 27 Aprile 2019, 22:41

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Haas, Mclaren e Alfa Romeo dopo le Qualifiche del Gran Premio d'Azerbaijan 2019. Lando Norris si conferma, stampando il 7° tempo a Baku. In Q3 anche le due Alfa, con Antonio Giovinazzi per la prima volta più veloce di Kimi Raikkonen. Ma il pugliese partirà 18° causa penalità, mentre il finlandese sarà 8°. Con Carlos Sainz Jr. 11° in Qualifica e 10° in griglia, da sottolineare l'affanno delle Haas, con Kevin Magnussen 14° (13° in griglia) e Romain Grosjean addirittura eliminato in Q1 (17° in classifica, 15° in griglia).

HAAS

8 | ROMAIN GROSJEAN

"Questo weekend, finora, è stato difficile sin dall'inizio ad essere onesti. Le sensazioni in macchina non sono ideali. In qualifica siamo migliorati, facendo un buon lavoro; per cui sono rimasto piuttosto scioccato nel vedere il tempo sul giro e cosa è mancato sia per entrare in Q2 che rispetto al mio compagno di box. Dobbiamo analizzare tutto e capire cosa fare. Non abbiamo grip, ed è l'aspetto sul quale sicuramente dobbiamo lavorare di più. Ripeto, le sensazioni in qualifica erano buone; quindi sono solo sorpreso di essere così lontano".

20 | KEVIN MAGNUSSEN

"Non è stata la nostra miglior qualifica, non essendo stati abbastanza veloci. Neanche un Q2 le cose sono andate perfettamente. Sono stato sorpassato poco prima dell'ultima curva, prima di iniziare il giro; quindi mi sono trovato dietro la Renault e nella sua aria sporca, e lì mi sono bloccato purtroppo. Poi non ho avuto il tempo di fare un altro tentativo, ma mancava tanto per poter superare il taglio. Il risultato è deludente, ma speriamo vada meglio che nelle ultime due gare. In Bahrain e in Cina siamo andati bene al sabato e male la domenica. Speriamo che qui accada il contrario".

MCLAREN

4 | LANDO NORRIS

"Alla fine è stato sicuramente un buon risultato. Sono riuscito a star lontano dai guai, a non commettere errori stupidi e capitalizzando quello che hanno commesso gli altri. Avere delle qualifiche il più possibile pulite era il nostro obiettivo. Sarebbe potuta andare ancora meglio se non avessi inchiodato durante il mio ultimo tentativo; ma sono comunque contento di questo 7° tempo, anche perché credo che siamo riusciti a massimizzare il nostro potenziale. Domani sarà una gara molto lunga e la posizione di partenza, a differenza che su altre piste, non sarà decisiva per il risultato finale".

55 | CARLOS SAINZ

"E' stata una qualifica ancora una volta frustrante. Non c'è molto da dire. in Q1 le cose stavano andando bene, girando in 1:41.9 - 1:42.0; il che ci avrebbe permesso facilmente di passare dalla Q2 alla Q3. La Haas ha commesso un errore davanti a me, facendo sventolare le bandiere gialle in curva 2 e rovinando il mio ultimo tentativo. In questo momento sono tutt'altro che felice, ma domani sarò più positivo e concentrato al 100% sulla gara. Potrò scegliere liberamente gli pneumatici, e parto dalla 10° posizione, anziché dalla 11°. In generale, però, non sono affatto contento di come siano andate le cose".

ALFA ROMEO

7 | KIMI RAIKKONEN

"Mi dispiace di non aver messo a segno un buon giro in Q3. Ho iniziato l’ultimo run troppo vicino alle Mercedes, e quindi posso dire che il mio tentativo era praticamente finito prima di cominciare. C’è un po’ di rammarico, perché il potenziale per far meglio c’era. Aspettative per la gara? Nessuna, dato che qua può succedere di tutto".

99 | ANTONIO GIOVINAZZI

"Sono veramente felice di aver centrato per la prima volta in carriera la Q3. Già dalle PL2, le uniche che abbiamo disputato nella giornata di ieri, ho avuto ottime sensazioni su un circuito che in passato mi ha regalato grandi soddisfazioni. Anche se partirò ugualmente quasi dal fondo della griglia, a causa della penalizzazione, voglio andare a punti domani in gara. Dovremo prepararci a far fronte ad ogni tipo di imprevisto e farci strada nel gruppo".



Condividi