F1 | GP Austria, respinto l’appello Red Bull contro il DAS della Mercedes

Sono bastate poche ore per chiudere il primo caso della stagione. Il DAS Mercedes, il Dual Axis Steering che il team campione in carica aveva mostrato ai test di Barcellona sorprendendo tutti, è stato ritenuto regolare degli Steward del GP d’Austria. Nel tardo pomeriggio di venerdì, al termine delle prime prove libere del Gran Premio d’Austria, Red Bull aveva presentato appello contro l’innovativo sistema del team campione.

La violazione, secondo Red Bull, riguarda gli articoli 3.8 e 10.2.3 del regolamento tecnico 2020, relativi ad influenza aerodinamica e geometria delle sospensioni.

Gli steward hanno ascoltato i rappresentanti dei team Red Bull (Paul Monaghan, Adrian Newey, Jonathan Wheatley) e Mercedes (James Allison, Ron Meadows, John Owen ed Andrew Shovlin), con Nikolas Tombazis nel ruolo di delegato tecnico della FIA.

Red Bull ha puntato sul fatto che sono proibiti device capaci di influenzare le caratteristiche aerodinamiche (articolo 3.8) e che, quando la vettura è in movimento, non può essere apportata alcuna variazione al sistema sospensivo (articolo 10.2.3) sostenendo quindi che il DAS non è solo un sistema di sterzo ma altera anche la geometria delle sospensioni della monoposto.

Da parte sua, invece, Mercedes si è difesa sostenendo che il DAS non ha alcuna correlazione con il sistema di sospensioni della W11, in quanto va ad agire unicamente sul braccetto dello sterzo andando ad aprire o chiudere la convergenza, senza intaccare il setting dei triangoli delle sospensioni stesse.

Il parere positivo degli Steward è arrivato sulle seguenti basi:

  • Il DAS rispetta gli articoli 1.2 e 10.4.1 poiché agisce solo sull’allineamento delle ruote.
  • Non è controllato elettronicamente.
  • Rispetta i requisiti geometrici e di sicurezza dell’articolo 10.4.
  • È un sistema di sterzo e beneficia delle stesse eccezioni dell’articolo 3.8, come un qualsiasi altro sistema di sterzo.

“Il DAS è un sistema idraulico come ogni altro sistema di sterzo, ma rimane in controllo del pilota in ogni momento. Fisicamente, è integrato all’interno della scatola dello sterzo. Gli Steward considerano il DAS parte del sistema, seppur sia non convenzionale”.

Per la seconda volta, quindi, la FIA si pronuncia a favore del DAS.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

CONDIVIDI

925FollowersFollow
1,705FollowersFollow
F1 | GP Austria, respinto l'appello Red Bull contro il DAS della Mercedes 3
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista pubblicista per passione. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

NEWSLETTER

Resta aggiornato su P300.it iscrivendoti alla nostra mailing list

ALTRI DALL'AUTORE