F1 | GP Austria 2024, la cronaca della gara

F1 | GP Austria 2024, la cronaca della gara

F1GP AustriaGran Premi
Tempo di lettura: 7 minuti
di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
30 Giugno 2024 - 17:45
Home  »  F1GP AustriaGran Premi

Russell vince davanti a Piastri e Sainz.

A seguire la cronaca della gara del GP Austria 2024, undicesima prova del mondiale di F1 2024, vinto da George Russell su Oscar Piastri e Carlos Sainz.

Il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

Max Verstappen è il grande favorito sul circuito di casa Red Bull: dalla pole e con un ritmo infernale pare non avere rivali. Dietro di lui troviamo la McLaren di Lando Norris, probabilmente unico vero rivale per Max, e la Mercedes di George Russell. A panino tra le due Mercedes la prima Ferrari di Carlos Sainz che precede Lewis Hamilton. L’altra Ferrari di Charles Leclerc dalla P6 e probabilmente non a posto sul setup. Dietro il monegasco scattano la seconda McLaren di Oscar Piastri – tempo cancellato per track limits nel secondo tentativo in Q3 quando si trovava in P3 – e l’altra Red Bull, quella di Sergio Perez. Chiudono la top ten della griglia un Nico Hulkenberg in palla e l’Alpine di Esteban Ocon. Guanyu Zhou in partenza dalla pit lane.

Condizioni metereologiche serene e molto caldo, il degrado sarà una variabile importante.

Pneumatici medium per quasi tutti i piloti ad eccezione di Guanyu Zhou su hard.

Inizia il formation lap.

Giro 1 | Partenza regolare davanti con Norris un po’ lento allo scatto a danneggiare Sainz che perde la posizione su Hamilton. Contatto tra Leclerc e Piastri con il monegasco con ala anteriore danneggiata. Perez si prende la sesta posizione su Piastri in curva 4.

Giro 2 | Pit stop per Leclerc per sostituire l’ala anteriore.

Giro 3 | Scambio di posizioni tra le due Mercedes con Hamilton che passa Russell in curva 3 e George a ritornare davanti sul rettilineo prima di curva 4.

Giro 4 | Il distacco tra Verstappen e Norris è di due secondi.

Giro 6 | Hamilton lascia passare Sainz per la quarta posizione – Lewis aveva passato Carlos traendo vantaggio uscendo fuori dalla pista in curva 1.

Giro 7 | Hamilton prova a riattaccare Sainz ma lo spagnolo tiene in difesa. Bellissimo sorpasso di Piastri su Perez per prendersi la P6 in curva 6 all’esterno.

Giro 9 | Il distacco tra Verstappen e Norris è salito oltre i 3 secondi.

Giro 10 | Errore nel primo settore di Norris che perde un altro secondo nei confronti di Max. Primo pit stop in top ten è di Magnussen, seguito da Ricciardo.

Giro 11 | Pit stop per Hulkenberg e Alonso.

Giro 12 | Sainz si avvicina a Russell.

Giro 15 | Leclerc nelle retrovie soffre e perde posizioni nei confronti dei piloti che hanno effettuato il pit stop molto dopo di lui.

Giro 17 | Il gap tra Verstappen e Norris è di 6 secondi, Norris – Russell a 4 secondi, da Russell fino a Perez il distacco è di 2 secondi circa tra tutti gli altri.

Giro 18 | Altro pit stop per Leclerc.

Giro 20 | Pit stop per Ocon e Bottas.

Giro 21 | Pit stop per Gasly e Bottas

Giro 22 | Pit stop per Hamilton e Perez mentre Norris guadagna qualche decimo su Verstappen portandosi a 5.5 secondi.

Giro 23 | Pit stop per Russell e Sainz che mantengono le posizioni su Hamilton.

Giro 24 | Pit stop per Verstappen e Norris mentre vengono comminati 10 secondi di penalità ad Alonso per un contatto con Zhou. 5 secondi di penalità per Hamilton per aver oltrepassato la riga bianca rientrando in pit lane.

Giro 25 | GPV di Russell in 1.09.563. Notato potenziale unsafe release per Verstappen su Norris.

Giro 26 | Pit stop per Piastri mentre arriva il GPV di Norris in 1.09.434.

Giro 27 | Under investigation Verstappen per unsafe release. Perez si prende la settima posizione in curva 4 su Hulkenberg.

Giro 29 | Recap classifica: Verstappen, Norris, Russell, Sainz, Hamilton, Piastri, Perez, Hulkenberg, Magnussen, Ricciardo, Alonso, Ocon, Gasly, Albon, Tsunoda, Stroll, Bottas, Leclerc, Zhou, Sargeant.

Giro 30 | Si è creato un trenino alle spalle di Magnussen fino a Gasly.

Giro 31 | Under investigation anche Perez per speeding in pit lane.

Giro 32 | Il gap tra Verstappen e Norris è di 7.5 secondi mentre Russell si trova 4 secondi dall’inglese della McLaren così come è di 4 secondi il distacco di Sainz da George. 5 secondi di penalità per Perez.

Giro 34 | GPV di Norris in 1.09.400. Pit stop per Leclerc.

Giro 35 | No further action per Verstappen sul possibile unsafe release. Ocon si prende l’undicesima posizione su Alonso in curva 1.

Giro 36 | Anche Gasly poco dopo sorpassa Alonso risalendo in P12. Pit stop con penalità scontata per Alonso.

Giro 39 | Pit stop per Ricciardo che si trovava in P10 e rientra in pista davanti a Leclerc di 6 secondi.

Giro 40 | Pit stop per Magnussen che mantiene la posizione su Ricciardo.

Giro 41 | Pit stop per Hulkenberg. Belissimo duello tra Gasly e Ocon con Pierre che riesce a prendersi l’ottava posizione.

Giro 43 | Norris guadagna molto su Verstappen, portandosi a 6.5 secondi. 

Giro 44 | Pit stop per Gasly che rientra alle spalle di Leclerc.

Giro 45 | Pit stop per Ocon e Stroll.

Giro 46 | Pit stop per Tsunoda. Sainz si avvicina a Russell portandosi a 3 secondi dall’inglese.

Giro 47 | 5 secondi di penalità per Albon per aver oltreppassato la linea bianca rientrando ai box. Pit stop per Russell.

Giro 48 | Piastri si attacca agli scarichi di Hamilton mentre Sainz rientra ai box. Piastri si prende la terza posizione provvisoria su Hamilton in curva 3.

Giro 49 | GPV di Russell in 1.09.164.

Giro 51 | Gasly si prende la P11 su Leclerc in curva 3.

Giro 52 | Pit stop per Verstappen – lungo- e Norris. Pit stop anche per Piastri e Perez, con penalità scontata per il messicano. Difficoltà per Verstappen che blocca in curva 4 e Norris si avvicina ancora portandosi a meno di due secondi.

Giro 53 | Pit stop per Leclerc. Norris continua a guadagnare tanto su Verstappen, mezzo secondo nel solo primo settore.

Giro 54 | GPV di Norris in 1.08.016 che entra in zona DRS su Verstappen. Nel frattempo pit stop per Hamilton e penalità scontata.

Giro 55 | Norris si attacca agli scarichi di Verstappen. Norris ci prova in curva 3 ma Max chiude.

Giro 56 | Verstappen grazie ai doppiati prende DRS e porta il distacco su Norris sopra il secondo.

Giro 57 | Sainz si avvicina a Russell scendendo sotto i 3.5 secondi ma nel frattempo anche Piastri si avvicina molto allo spagnolo. Norris rientra in zona DRS su Verstappen.

Giro 58 | Bandiera bianco e nera per Norris per track limits.

Giro 59 | Ci prova Norris su Verstappen in curva 3 ma Lando arriva lungo uscendo di pista e rischiando un nuovo track limits.

Giro 60 | Ancora vicino Norris su Verstappen. Piastri si porta a 1.5 secondi da Sainz mentre Carlos resta a circa 3 secondi da Russell.

Giro 61 | Norris ci prova in curva 4 su Verstappen ma Max si difende con le unghie.

Giro 62 | Sotto investigazione Norris per track limits.

Giro 63 | Norris ci prova in curva 3 su Verstappen con Max che arriva lungo e riprende la testa sul rettilineo successivo.

Giro 64 | Contatto in curva 3 tra Verstappen e Norris, foratura per entrambi. Nel frattempo arriva la penalità per Norris per track limits, 5 secondi. Russell si prende la testa della gara.

Giro 65 | Super sorpasso di Piastri su Sainz in curva 6 all’esterno per la P2. Verstappen nel frattempo rientra in pista in P5 mentre Norris è costretto al ritiro.

Giro 66 | VSC per detriti in pista.

Giro 67 | Riprende la gara: Russell in testa con un gap di 3 secondi su Piastri e Sainz.

Giro 68 | 10 secondi di penalità per Verstappen per aver causato il contatto con Norris.

Giro 69 | GPV di Verstappen in 1.07.719 mentre Piastri si porta a 2 secondi da Russell.

Giro 70 | Russell mantiene il gap oltre i 2 secondi su Piastri.

Giro 71 | Inizia l’ultimo giro per Russell. Nel frattempo arriva il GPV di Alonso in 1.07.694.

Image

George Russell vince il GP Austria 2024 conquistando la prima vittoria stagionale – prima stagionale anche per Mercedes – e la seconda in carriera: gara condotta praticamente sempre in solitaria in terza posizione ad aspettare il suo momento che è poi puntualmente avvenuto. Secondo è un gran Oscar Piastri che con una gran rimonta risale fino al podio e a lottare per la vittoria. Terza posizione dolceamara per Carlos Sainz, su una Ferrari mai veloce ma che comunque gli consente di agguantare un altro podio. Quarta posizione per l’altra Mercedes di Lewis Hamilton, mai veramente in lotta per le posizioni che contano. Quinta posizione per Max Verstappen che, in una giornata storta, distrugge la sua e la gara di Norris con una difesa troppo aggressiva e sicuramente esagerata. Sesta posizione per un super Nico Hulkenberg, super consistente e solido nel passo ed eccezionale nel difendersi su Sergio Perez, settimo e veramente lento per tutta la gara su una Red Bull. P8 per Kevin Magnussen e punti importantissimi per la Haas. Ottima nona posizione per Daniel Ricciardo sulla Racing Bull mentre completa la top ten l’Alpine di Pierre Gasly in decima posizione. Leclerc undicesimo e fuori dai punti.

Immagine di copertina: Media Mercedes

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live