F1 | GP Austria 2023, la cronaca delle qualifiche

F1GP AustriaGran Premi
Tempo di lettura: 4 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
30 Giugno 2023 - 19:00
Home  »  F1GP AustriaGran Premi

Pole position per Verstappen sulle Ferrari di Leclerc e Sainz

Segue la cronaca delle qualifiche del GP Austria 2023, con Max Verstappen in pole position davanti alle Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Q1

Si va in pista avvolti dalla marea orange in tribuna e con nuvole in cielo. I primi a lanciarsi sono i piloti Haas con Magnussen davanti a Hulkenberg su un tracciato dal giro cortissimo. 1:06.006 è il primo tempo del danese, con 34 millesimi di vantaggio sul compagno, ma la classifica si aggiornerà rapidamente.

Verstappen impone già il suo ritmo in 1:05.190, con 7 decimi su Piastri e su Pérez. Le Mercedes, le Ferrari e Gasly scendono in pista con gomma usata. La sessione viene interrotta con bandiera rossa a poco meno di 12 minuti dal termine per un testacoda di Valtteri Bottas in uscita da curva 1. Il finlandese inizialmente non riesce a spostare la sua Alfa Romeo ma poi riesce a riaccendere la monoposto e ripartire per portarsi ai box.

Nel frattempo vengono cancellati tempi per track limits a Hulkenberg, Sainz, Norris e Verstappen, che perde la prima posizione. Si trova così in testa Piastri con la McLaren. Si riparte quindi con il campione in carica che deve far segnare almeno un altro tempo.

La classifica si aggiorna rapidamente con i nuovi tempi. Verstappen si riporta in testa in 1:05.116 davanti alle Ferrari di Sainz e Leclerc. Norris è quarto davanti ad Alonso e Hamilton. A 5 dal termine sono a rischio Stroll, Ocon, Sargeant, De Vries e Hulkenberg.

Con un ottimo giro Lando Norris si porta in seconda posizione a 63 millesimi da Verstappen, anche grazie ad una McLaren rinvigorita dagli aggiornamenti. Il tempo viene però superato, per soli due millesimi, da Sergio Pérez che si fa rivedere tornando alle spalle del compagno di squadra.

Albon si porta in ottava posizione e scala poi in nona con l’arrivo di Gasly. De Vries continua il suo momento nero finendo ultimo e venendo eliminato insieme a Tsunoda, Zhou, Sargeant e Magnussen.

Q2

Subito in pista le due Red Bull seguite man mano dagli altri piloti. Verstappen si prende il primo tempo in 1:04.955 davanti al compagno per 73 millesimi, ma forse è andato largo in ultima curva dove vengono segnati i track limits. Infatti, poco dopo, il tempo dell’olandese viene cancellato e, colpo di scena, viene cancellato anche quello di Pérez. Resta in testa Norris davanti a Hulkenberg, Alonso, Sainz e Hamilton. I due Red Bull restano in pista per effettuare un secondo giro di cool down per poi rilanciarsi, mentre Gasly si è portato al secondo posto davanti a Hulkenberg, Alonso e Ocon.

Verstappen si “vendica” dei track limits riprendendosi la prima posizione in 1:04.951, mentre Sergio Pérez si porta in quinta con Carlos Sainz che risale in seconda posizione e Charles Leclerc che si mette proprio davanti al messicano. La classifica si aggiorna ancora. Hamilton si pone tra Leclerc e Pérez.

A quattro minuti dal termine la situazione vede Verstappen davanti a Sainz, Norris, Leclerc, Hamilton, Gasly, Hulkenberg, Alonso, Albon e Russell, mentre anche il secondo giro viene cancellato a Pérez per track limit in curva 9 e, poco dopo, anche quello dell’inglese della Mercedes. Il messicano è costretto a tornare in pista così come tutti i piloti a rischio esclusione.

Pérez risale in seconda posizione a 39 millesimi da Verstappen, ma incredibilmente il suo tempo viene ancora cancellato, per la terza volta, per track limits in curva 10 e questo significa esclusione per il messicano. Pérez resta fuori insieme a Russell, Ocon, Bottas e Piastri.

Q3

Vanno in Q3 Ferrari, Aston Martin, Norris, Verstappen, Albon, Hulkenberg, Gasly e Hamilton. La Williams è la prima a scendere in pista con il thailandese che gira in 1:05.823. Verstappen si mette subito in testa in 1:04.503. Sainz è secondo a 4 decimi ma viene superato da Leclerc, che si mette a 206 millesimi dalla Red Bull. Norris è quarto davanti ad Alonso, Gasly, Albon, Stroll, Hulkenberg. Hamilton è l’ultimo ad effettuare il suo giro. L’inglese si porta in quinta posizione a più di mezzo secondo, mentre Lance Stroll è vittima dei track limits in curva 9 e perde il suo tempo.

Con un bel secondo giro Albon si porta in sesta posizione ma è tutto inutile: track limits anche per lui.

Si parte per gli ultimi giri. Verstappen lima 112 millesimi e scende a 1:04.391, Carlos Sainz è secondo a 190 millesimi e Charles Leclerc fa quasi il miracolo fermandosi in seconda posizione a 48 millesimi! Sainz è terzo davanti ad un ottimo Norris e Hamilton.

Immagine di copertina: Media Red Bull

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live