F1 | GP Austria 2023, gara: Verstappen inarrestabile, fa sua anche Spielberg. Leclerc 2°, Pérez 3° in rimonta. Track limits ancora protagonisti

F1GP AustriaGran Premi
Tempo di lettura: 5 minuti
di Alessandro Secchi @alexsecchi83
2 Luglio 2023 - 17:05
Home  »  F1GP AustriaGran PremiTop

Una VSC dopo alcuni giri scombina le strategie, ma la Red Bull non si scompone. Pérez sul podio dal 15° posto iniziale, Sainz 4° in un GP Austria 2023 ancora condizionato da track limits e penalità

Max Verstappen ha vinto il GP Austria 2023 davanti a Charles Leclerc e Sergio Pérez, in rimonta dal 15° posto delle qualifiche. Per l’olandese è la vittoria numero 42, la settima su nove gare corse, la nona su nove per la Red Bull dall’inizio dell’anno.

La gara di Spielberg viene scombinata da una Virtual Safety Car dopo 14 giri. La Red Bull decide di non rientrare ai box al contrario degli avversari, sfalsando quindi la strategia e perdendo alcuni secondi nell’effettuare, poi, un pit in regime di bandiera verde.

Nonostante questo la supremazia della Red Bull è chiara e, dopo essere rientrato in pista alle spalle delle Ferrari, in dieci giri recupera e supera le Rosse, andando in testa alla gara a metà della sua distanza. Da qui in poi, per l’olandese, non ci sono problemi a gestire la corsa mentre, alle sue spalle, fioccano penalità per track limits; i quali colpiscono, tra gli altri, Lewis Hamilton e Carlos Sainz. Il tutto mentre Sergio Pérez, poco a poco, risale dalla 15a posizione di partenza dopo la brutta qualifica di venerdì.

A fine gara Verstappen, non contento di aver dominato la seconda parte di gara, convince il team ad un pit stop al penultimo giro per portarsi a casa anche il giro più veloce, che puntualmente arriva sul traguardo sotto la bandiera a scacchi.

Un Charles Leclerc concreto, anche se non spettacolare, si prende la seconda posizione davanti a Pérez che, nel finale, si prende la terza posizione su un aggressivo Carlos Sainz. Lo spagnolo è quarto dopo una penalità di 5 secondi per track limits ed un inizio gara complicato, forse più veloce di Leclerc e poi penalizzato nella sosta ai box con la VSC.

La McLaren sembra essere tornata viva grazie ai nuovi aggiornamenti: Lando Norris è quinto con la MCL60 dopo aver lottato a lungo con la Mercedes di Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo impazzisce letteralmente con i track limits e rimedia una penalità di cinque secondi che, alla fine, lo mette alle spalle anche dell’Aston Martin di Fernando Alonso, sesto al traguardo. George Russell è ottavo con la seconda Mercedes, con Pierre Gasly (Alpine) e Lance Stroll (Aston Martin) concludono la top ten.

Dopo una Safety Car iniziale, Max scaccia via le Ferrari dalla zona DRS con Hamilton dietro le rosse dopo aver sopravanzato Norris al via. Sainz resta attaccato a Leclerc ma inizialmente gli viene detto di non passare il compagno.

Finisce dopo 14 giri la gara di Nico Hulkenberg. La Virtual Safety Car permette a diversi piloti di entrare ai box con Verstappen, le Ferrari, le Aston e Pérez che sono rimasti in pista. Le due Rosse e le due Aston attendono un giro per rientrare, mentre le Red Bull restano in pista.

La gara riparte con Verstappen che comanda su Leclerc e Pérez, mentre Hamilton (4°) si prende una penalità per track limits. A rimetterci dalle soste è Sainz che scala in sesta posizione addirittura dietro Norris. Lo spagnolo passa il suo ex compagno e va all’inseguimento di Hamilton che passa dopo un paio di passaggi. Non contento dopo un giro passa anche Pérez riportandosi alle spalle del compagno di squadra.

Verstappen si ferma al 25° giro rientrando alle spalle delle Ferrari. Tempo un giro e si libera di Sainz, con Pérez che a sua volta si è fermato rientrando in decima posizione.

Dopo 30 giri la situazione vede Leclerc davanti a Verstappen, Sainz, Norris, Hamilton, Alonso, Gasly, Russell, Pérez e Albon. Il degrado delle gomme è superiore alle attese e si potrebbero vedere più soste ai box.

Verstappen riprende gli oltre 6 secondi di divario da Leclerc attorno al 34° giro, arrivando in zona DRS sulla Ferrari. Arriva al 35° il sorpasso che riporta l’olandese in testa alla corsa. Pérez, intanto, è risalito al settimo posto alle spalle di Alonso e Hamilton, che ha perso la posizione da Norris.

Leclerc sprofonda in pochi giri ad oltre 7 secondi di ritardo da Verstappen, seguito da Sainz, Norris, Hamilton, Alonso e Pérez. Questi ultimi tre sono attaccati, con l’inglese che ha sulle spalle anche la penalità di 5 secondi. Norris e Hamilton si fermano lasciando libero Pérez, con le Ferrari in attesa di capire come muoversi.

Sainz si ferma al 47° passaggio tornando in pista dietro Norris, per poi superarlo subito. Leclerc attende un giro e rientra davanti al compagno e alla McLaren, con buon margine.

Al 50° passaggio Verstappen torna ai box e monta gomma media per il suo ultimo stint di gara. Un giro più tardi tocca a Pérez, che rientra alle spalle delle Ferrari e di Norris. Il messicano arriva sotto alla McLaren a 15 dal termine e passa subito.

Pérez impiega qualche giro a superare Sainz e si ritrova, a dieci giri dal termine, con 12 secondi di ritardo da Leclerc in seconda posizione.

La situazione non cambia nei giri finali, con Verstappen che vince davanti a Leclerc, Pérez, Sainz e Norris. Sesto posto per Alonso davanti alle Mercedes di Hamilton e Russell, all’Alpine di Gasly e all’Aston di Stroll.

In classifica piloti Verstappen vola a 229 punti + 81 su Pérez. Nel Costruttori Red Bull sale a 377, con Mercedes che si allontana ancora a 178.

Segue il risultato di gara. A seguire la cronaca.

Immagine di copertina: Media Red Bull

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#13 | GP UNGHERIA
DATI E PREVIEW
INFO SESSIONI E RISULTATI

19/21 luglio | Budapest
Hungaroring | 70 Giri

#hungariangp

Mappa e Stats
LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: 18:00)
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: 16:30)

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live