F1 | GP Austria 2021, la cronaca della gara

Verstappen vince davanti a Bottas e Norris il GP Austria e vola nel mondiale

Segue la cronaca del GP Austria 2021, nona gara del mondiale di Formula 1 vinta da Max Verstappen (Red Bull) su Valtteri Bottas (Mercedes) e Lando Norris (McLaren).

I primi cinque in griglia partono su gomma media. Le AlphaTauri sono su soft, Russell su media, Stroll su soft, Sainz su dura, Vettel su Soft e Leclerc su media.

Giro 1 | Subito Safety Car dopo che Esteban Ocon rimane incastrato in un panino tra la Haas di Schumacher e l’Alfa di Giovinazzi, rimettendoci la sospensione anteriore destra. In partenza le posizioni davanti sono rimaste immutate, mentre Russell ha perso posizioni. Vettel è risalito in nona posizione davanti a Leclerc, Ricciardo, Russell stesso e Sainz.

Giro 3 | Si riparte con Verstappen che scappa via mentre alle sue spalle la lotta è durissima. Perez finisce largo tentando di passare Norris e scala in decima posizione, mentre Leclerc rischia di toccarsi ancora con Vettel e scala in 11a piazza dietro il messicano della Red Bull.

Giro 6 | Verstappen ha già allungato a 2.7 su Norris, investigato per la manovra su Perez e seguito da Hamilton, Bottas e dalle due AlphaTauri, mentre Ricciardo è risalito in nona piazza.
Giro 7 | Cinque secondi di penalità per Giovinazzi. L’italiano è colpevole di aver operato un sorpasso prima della SC line con la Safety Car appena entrata in pista.
Giro 8 | GPV di Verstappen in 1:09.282. L’olandese vola via.

Giro 9 | Max allunga a 3.5 secondi su Norris e 4 su Hamilton.
Giro 10 | Hamilton è vicino alla McLaren ma non abbastanza per tentare il sorpasso.

Giro 11 | Verstappen allunga ancora a 4.5 sull’inglese della McLaren.
Giro 12 | L’olandese ora ha 5 secondi su Norris, seguito da Hamilton, Bottas, Gasly, Tsunoda, Stroll, Vettel, Ricciardo e Perez. Le due Ferrari sono in 11a e 12a posizione.
Giro 13 | Primo pit per Tsunoda.
Giro 14 | Pit anche per Gasly
Giro 15 | Dentro Stroll per la sua prima sosta.

Giro 16 | GPV di Verstappen in 1:09.074.
Giro 17 | Ancora Max in 1:09.070, mentre c’è un gruppetto formato da Vettel, Ricciardo, Leclerc, Perez, Sainz tra quinta e nona posizione. Ricciardo passa il tedesco, che rientra ai box.
Giro 18 | L’Aston #5 monta gomma dura.

Giro 19 | Max porta il vantaggio a 8 secondi su Norris, seguito ancora da Hamilton.
Giro 20 | Penalità di 5 secondi a Norris per aver allargato Perez in curva 4 alla ripartenza dalla Safety Car.

Giro 21 | Hamilton elogia Norris via radio e se va all’inseguimento di Verstappen.

Giro 22 | Lewis ora, però, è a 10 secondi da Verstappen, mentre Tsunoda riceve 5 secondi per aver superato la linea bianca in ingresso della pitlane.
Giro 26 | Nuovo GPV di Verstappen in 1:08.882 con Hamilton a 10.7. Norris è a 3.2 dal campione in carica, poi ci sono Bottas, Ricciardo, Leclerc, Perez, Sainz, Russell e Raikkonen.

Giro 29 | Verstappen porta il vantaggio sopra gli 11 secondi su Hamilton e a 16 su Norris.
Giro 30 | Dentro Ricciardo che lascia Leclerc e Perez in pista con strada libera.
Giro 31 | Dentro Norris e Bottas per i loro pit. Con la penalità scontata il finlandese passa davanti alla McLaren. Dentro anche Russell.

Giro 32 | Pit per Hamilton che rientra comodo in seconda posizione.

Giro 33 | Verstappen si ferma a sua volta e torna in pista comodamente in prima posizione. Pit anche per Perez, che cerca di liberarsi di Leclerc.
Giro 34 | GPV di Bottas in 1:08.689.
Giro 35 | Verstappen lo migliora in 1:08.473. Leclerc si ferma e torna in pista alle spalle di Perez, che è quindi riuscito a passare il monegasco con la strategia.
Giro 36 | Con Sainz e Raikkonen che si devono ancora fermare, Verstappen ora ha 14 secondi di vantaggio su Hamilton.
Giro 38 | Grande sorpasso di George Russell su Stroll all’ingresso di curva 3.

Giro 40 | Si forma un trenino con Gasly, Ricciardo, Perez e Leclerc.

Giro 41 | Leclerc tenta il sorpasso sul messicano ma viene accompagnato con toccata all’esterno di curva 4, in replica a quanto successo ad inizio gara proprio tra il messicano e Norris.

Giro 42 | Verstappen intanto aumenta il vantaggio a 17.6 secondi.
Giro 43 | Come previsto arriva la penalità per Perez, cinque secondi anche per lui. Intanto Sainz è l’unico pilota a non essersi ancora fermato.

Giro 44 | Hamilton segnala un problema al posteriore della sua Mercedes con Bottas che si riavvicina.
Giro 46 | Bella lotta tra Gasly e Ricciardo con il francese che si difende molto bene prima di rientrare ai box.

Giro 48 | Altra battaglia tra Perez e Leclerc col monegasco che finisce ancora sulla ghiaia, stavolta tra curva sei e sette.
Giro 49 | Sainz si ferma finalmente per la sua sosta.
Giro 50 | Il margine di Verstappen è di 20 secondi su Hamilton, con Bottas invitato a non passare il compagno e Norris ormai vicino ad entrambe le Mercedes.
Giro 52 | Passano due giri ed arriva addirittura l’ordine di scuderia Mercedes per far passare Bottas, che sfila il compagno mentre dietro Norris è sempre più minaccioso. Altri 5 secondi per Perez.
Giro 53 | L’inglesino passa Hamilton e sale in terza posizione dietro Bottas e Verstappen solitario in prima.

Giro 54 | Hamilton rientra per un’altra sosta mentre Stroll viene penalizzato di 5 secondi per velocità in pitlane.

Giro 55 | Tsunoda è investigato ancora per aver oltrepassato la linea di pitlane in ingresso.
Giro 56 | Per il giapponese sono altri 5 secondi di penalità.
Giro 58 | GPV di Verstappen in 1:07.992

Giro 59 | Ancora GPV di Max in 1:17.835
Giro 61 | La Red Bull opta per un secondo pit su Verstappen per avere gomme più fresche negli ultimi giri di gara. L’olandese rientra comodamente primo.
Giro 62 | Russell intanto è in lotta con Alonso per la decima posizione.

Giro 63 | Verstappen detta legge e con le gomme nuove fa segnare 1:06.200.
Giro 66 | Leclerc lascia andare Sainz per andare in caccia di Ricciardo in sesta posizione.
Giro 67 | Verstappen nonostante il pit in più ha 11 secondi di vantaggio su Bottas, 13 su Norris e 38 su Hamilton. Continua la lotta tra Alonso e Russell.
Giro 68 | Lo spagnolo riesce a passare portandosi in decima posizione.

Giro 71 | Gran sorpasso di Sainz su Ricciardo che si prende la posizione su Ricciardo e, proprio nell’ultima tornata, riduce il distacco da Perez a meno di 10 secondi per guadagnare la quinta piazza grazie alle penalità del messicano. Proprio all’ultimo passaggio incidente tra Raikkonen e Vettel, con il tedesco che si deve ritirare.

Finisce così con Verstappen che vince davanti a Bottas e Perez. Hamilton è giù dal podio. Perez, con i dieci secondi di penalità, scala in sesta posizione permettendo a Sainz di salire in quinta dopo il bel sorpasso su Ricciardo. Leclerc è ottavo davanti a Gasly e Alonso.

Immagine di copertina: Twitter – Red Bull

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM

NEWSLETTER

P300 MAGAZINE

PARTNERS

GRUPPI AMICI

ULTIMI ARTICOLI

COMMENTA

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

ALTRI DALL'AUTORE

CANALI TEMATICI SU TELEGRAM