F1 | GP Austria 2020, le dichiarazioni dopo la gara

SEGUICI

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Seguono le dichiarazioni dei piloti dopo il Gran Premio d’Austria 2020, prima gara della stagione di Formula 1, che ha visto trionfare Valtteri Bottas su Mercedes, seguito da Charles Leclerc su Ferrari e Lando Norris, al suo primo podio con la McLaren.

MERCEDES

Lewis Hamilton |  “Il team ha fatto davvero un ottimo lavoro e così Valtteri. Ce l’ho messa tutta, ho fatto di tutto – ma è andata così. Ci sono un sacco di aree dove posso migliorare. Non ho fatto un gran lavoro in qualifica ieri, ed è solo colpa mia; mentre è stato molto insolito essere chiamati proprio prima della gara, stamattina, ma ho cercato di tenere la concentrazione e di guidare forte. Quanto successo con Alex mi sembra più incidente di gara. La penalità mi ha fatto perdere il podio, ma è andata così. La monoposto è stata fantastica, anche se l’affidabilità è stata veramente un problema per noi. Ma almeno abbiamo terminato la gara, prendiamo questi punti. Abbiamo perso una potenziale doppietta, ma recupererò nelle prossime gare. Non è stato un buon weekend per me, ma potrebbe andare peggio, prendo quel che c’è, imparerò da questo e andrà meglio la prossima volta”. 

Valtteri Bottas |Vincere una gara di F1 non è mai facile, e oggi è stato particolarmente sfidante. Sono successe così tante cose in pista e sarebbe stato facile commettere anche un piccolo errore, perdendo tutto. Quando la Safety Car è uscita per l’ultima volta ho pensato ‘Ma dai! Di nuovo!?’ questa è stata la mia occasione di padroneggiare veramente le ripartenze. Quando sei in testa, vuoi sempre che tutto vada bene e sia senza problemi, ma oggi è stato come schivare i proiettili, anche se le cose non sono mai sfuggite di mano. Ho potuto costruire un bel margine nel primo stint e badare alla macchina e alle gomme, assicurandomi così che ci attenessimo alla strategia prevista. Nel secondo stint, c’era più pressione, dopo tutte quelle Safety Car. Abbiamo avuto qualche preoccupazione per quello che riguardava l’affidabilità, il che ci ha messo pressione, ma abbiamo finito la gara con entrambe le monoposto. Abbiamo mostrato di avere un buon pacchetto. Dobbiamo risolvere i problemi di affidabilità, ma non ho dubbi che il nostro team possa farlo. Non vedo l’ora di correre di nuovo qui”.


FERRARI

Sebastian Vettel | Per me quella di oggi è stata chiaramente una gara deludente, anche se sapevamo che sarebbe stata difficile ancora prima di iniziarla. Per tutto il pomeriggio, fin dal secondo giro, non ho avuto le sensazioni giuste dalla vettura, un po’ come mi era capitato anche nel corso delle qualifiche. Il bilanciamento e la velocità che avevo trovato venerdì sono come scomparse e ho fatto fatica a guidare la macchina. Ora dobbiamo fermarci ad analizzare tutto nei dettagli per cercare di fare meglio la prossima settimana“.

Charles Leclerc | Il team ha fatto un lavoro fantastico per tutto il fine settimana, sia per quanto riguarda la preparazione della vettura sia relativamente alla strategia. Sapevamo che dovevamo fare tutto bene per portare a casa un risultato di prestigio. Mi sono detto che avrei dovuto sfruttare ogni opportunità e credo di aver guidato sempre con questo pensiero in testa. Sono molto contento di questo risultato: non ci aspettavamo certo di finire la gara odierna al secondo posto. Ovviamente siamo contentissimi di avere aperto la stagione con un podio, ma non possiamo ignorare il fatto che non siamo dove vorremmo essere in termini di performance. Siamo stati fortunati questo weekend, con le Safety Car che hanno continuamente rimescolato le carte in tavola, ma al momento non sembra che siamo in condizioni di giocarci la vittoria. Dal punto di vista del morale, dobbiamo rimanere motivati per fare bene e so che tutti i ragazzi in fabbrica stanno lavorando al massimo per farci tornare in pista più forti. È con questo spirito che possiamo superare questo momento non ideale e continuare a puntare agli obiettivi che ci siamo posti”.


RED BULL

Max Verstappen | Non sono ancora sicuro di cosa sia successo; investigheremo, ma non è stato certo il modo in cui volevamo iniziare la stagione. Sono partito bene, a differenza dello scorso anno; molto presto ho capito quanto fosse veloce Valtteri e quanto sarebbe stata una sfida lottare per la vittoria. Penso che sarei salito facilmente sul podio e un 3° posto sarebbe stato un buon modo di cominciare. Ma che vuoi farci? Queste sono le gare e non puoi cambiare il risultato ora. Un peccato per tutti quelli che hanno lavorato tanto duramente nel weekend, ma ci concentreremo sulla gara della prossima settimana, sperando in qualcosa di meglio”.

Alexander Albon | Devo stare attento a quel che dico, poiché quanto successo è ancora fresco; non c’è nulla da aggiungere, a parte quanto sia frustrante. Davvero penso che avremmo potuto facilmente vincere la gara. Avevamo un’ottima strategia, i ragazzi hanno svolto un gran lavoro ai pit stop; vero, c’è stata un po’ di fortuna con le safety car, ma la macchina mi ha dato ottime sensazioni. I pneumatici hard non sono andati molto bene oggi e sapevo che le Mercedes le avrebbero avute nei restart; così ho pianificato di passarle dopo pochi giri dall’ingresso della Safety Car. Sento di aver completato la manovra su Lewis, e pensavo già di raggiungere Bottas il giro dopo. Il contatto con Lewis è arrivato così tardi in curva che mi ha sorpreso. Mi trovavo giusto sul bordo della pista e se gli avessi concesso tutto lo spazio possibile, sapevo che sarebbe dipeso solo da lui un eventuale contatto. Stavolta ero io all’attacco e lui si stava difendendo. Fa più male del Brasile? No, non direi. Ovviamente adesso dobbiamo concentrarci sul prossimo weekend; abbiamo bisogno di un po’ di fortuna affinché si ripeta quanto visto oggi. Vedremo”.


MCLAREN

Carlos Sainz | Prima di tutto, congratulazioni a Lando per il suo primo podio in F1 e a tutto il team per un meritato ottimo primo weekend nel 2020! Da parte mia, nel complesso una buona gara e un buon ultimo stint. In generale, è stata una gara interessante con alcune Safety Car e molte lotte in pista. Non vedo l’ora di correre di nuovo qua. Ci sono delle buone opportunità e può essere importante per il resto del mondiale. Bisogna rimanere concentrati e prepararsi bene per il prossimo weekend!”.

Lando Norris | Siamo tutti molto felici, un grande risultato in questa prima gara. Questo weekend ce lo siamo presi per merito: il nostro passo è stato veramente molto buono. Non è stato facile: non avevamo la terza macchina più veloce in griglia, ma siamo riusciti a mettere insieme tutto. Abbiamo limitato gli errori e abbiamo approfittato di ogni opportunità che ci si è presentata davanti. Per questo, siamo andati a podio, grazie al team in pista e agli stabilimenti, per il loro duro lavoro”.


RACING POINT

Lance Stroll | Ho avuto una buona partenza oggi, ma ad un certo punto ho iniziato a perdere potenza. Abbiamo provato a cambiare vari settaggi, ma abbiamo dovuto ritirare la macchina. Studieremo il problema e torneremo più forti la prossima settimana. La macchina è sembrata molto buona e penso che il nostro passo fosse ottimo. Avremmo potuto realizzare un bel quantitativo di punti oggi”.

Sergio Perez |Abbiamo dovuto combattere duramente oggi e avevamo un ottimo passo. Un sesto posto è un ottimo modo di cominciare la stagione, ma potevamo finire più in alto. Sono stato sfortunato con le Safety car, ma è facile dire dopo la gara che mi sarei dovuto fermare una seconda volta. Negli ultimi giri ho dovuto difendermi dagli attacchi di piloti con gomme più fresche; una vera sfida Ad ogni modo, questa è stata una gara buona per imparare tanto sulla macchina e sulle nostre performance. L’aspetto più positivo è che abbiamo un pacchetto competitivo e credo che, settimana prossima, potremo lottare per un altro bel risultato”.


RENAULT

Daniel Ricciardo |Oggi ci ha ricordato di quello che può essere la Formula 1 e, delle volte, non è gentile. È stato un peccato ritirarsi prematuramente, ma abbiamo avuto un problema di raffreddamento e ci siamo dovuti ritirare per precauzione. Il nostro ritmo con poco carico di benzina era buono e abbiamo ancora un po’ da fare con un alto carico di benzina. È positivo avere una nuova chance il prossimo weekend”.

Esteban Ocon | È stato bello essere tornati a gareggiare per davvero oggi. Finire a punti è un gran risultato, specialmente per me, che sono ancora un po’ arrugginito! Sono soddisfatto della gara, ma dobbiamo qualificarci meglio per poter finire ancora più avanti in gara. Il nostro passo gara era buono e sono felice di come sia andata la monoposto. Valuteremo la gara e vedremo cosa possiamo correggere e migliorare. Sappiamo che ci saranno occasioni per lottare per posizioni migliori. Non vedo l’ora di correre la prossima gara”.


ALPHATAURI

Daniil Kvyat | “La gara stava andando molto bene, almeno fino al contatto con Ocon. Avevo un buon ritmo e pneumatici più freschi. Dopo l’incidente, la mia ala anteriore e una sospensione si sono rotte e ho anche avuto una foratura, quindi la mia gara è finita lì. Questo momento mi è costato parecchi punti oggi, quindi è un vero peccato che la giornata sia finita così. Oggi potevo fare un bel risultato“.

Pierre Gasly | È stato fantastico tornare a correre dopo una lunga pausa e penso che la stagione sia iniziata con una stagione davvero emozionante. Penso che se qualcuno ci avesse detto che domenica avremmo ottenuto la P7, avremmo firmato subito. Possiamo essere soddisfatti del risultato di oggi, dopo un inizio difficile questo weekend. Sapevamo che la gara sarebbe stata una grande sfida, perché Renault, McLaren e Racing Point erano davvero forti. Ma ho fatto delle belle battaglie in pista e sono riuscito a rimanere fuori dai guai fino alla fine. È stata davvero una buona gara per noi oggi“.


ALFA ROMEO

Kimi Raikkonen | È stato un vero peccato finire la gara in quel modo, soprattutto quando le cose sembravano mettersi bene. In paragone a ieri, abbiamo fatto un passo avanti, anche a livello di velocità. Il timing della prima Safety Car ci è  costato qualche posizione, ma eravamo comunque messi abbastanza bene e, con gli pneumatici nuovi, penso che avremmo potuto portare a casa qualche punto. Sfortunatamente ci siamo dovuti ritirar: il problema è arrivato a sorpresa, senza avvisaglie. Dovremo investigare cosa sia successo. Per ora possiamo prendere qualche aspetto positivo sul passo in condizioni di gara e migliorare la macchina”.

Antonio Giovinazzi | Sono veramente felice per il risultato odierno. Dopo la difficile qualifica di ieri, entrare nei punti era il massimo che potessimo fare. Non è stata una gara facile, faticando un po’ all’inizio, ma diventando più forti con il passare dei giri. Certamente, in una gara tanto caotica hai bisogno di un pizzico di fortuna; ma eravamo pronti ad accogliere a due mani qualsiasi occasione. Abbiamo lottato duramente e finire noni è un gran modo per cominciare la stagione. Sono veramente felice per i ragazzi e le ragazze qui nel garage e a casa. C’è ancora tanto da migliorare, ma in fondo è solo la prima gara stagionale: C’è tanto tempo e sono già concentrato sul tornare in macchina la prossima settimana”.


HAAS

Romain Grosjean | Pur se li abbiamo gestiti sin dal primo giro, i freni ci hanno tradito. Ovviamente, c’è qualcosa che non va dal punto di vista del raffreddamento, e dobbiamo lavorare per risolvere questo problema entro la prossima settimana.  Una delle nostre più grandi preoccupazioni è il passo; è stata davvero dura guidare oggi, specialmente nel traffico. Terremo la testa bassa e vedremo cosa escogitare. Abbiamo bisogno di presentarci la prossima settimana con una soluzione migliore”.

Kevin Magnussen | Mi è stato detto di fare tutto il possibile per salvare i freni; alla fine ci ho provato in tutti i modi, ma sono esplosi ugualmente. Tutto è successo quando Ocon mi ha attaccato; in quel momento i freni sono andati. Siamo stati sempre al limite, non era affatto previsto e non sapevamo di avere problemi così grossi con i freni. Credo si tratti del sistema di raffreddamento, ma potrebbe anche essere stato qualche detrito. Davvero un peccato. Eravamo 11° e, senza tutto quel lavoro per provare a salvare i freni, credo che avremmo potuto avere un ritmo decente”.


WILLIAMS

George Russell | Non avevamo il passo sperato oggi, e ho avuto parecchie difficoltà là fuori. Ce l’ho messa tutta per rimanere con le Haas e l’Alfa Romeo, ma erano troppo veloci. Ho avuto un problema di pressione alla benzina, non sono al corrente di tutti i dettagli, ma mi sono dovuto fermare. È un peccato, perché oggi ci sono stati tanti errori in pista e molte monoposto si sono fermate. Dobbiamo migliorare e abbiamo la possibilità di farlo la prossima settimana”.

Nicholas Latifi | Prima di tutto grazie al team di averci portato qua, è stata una lunga strada. Oggi è stato tutto apprendimento per me. Abbiamo avuto problemi all’inizio della gara con il raffreddamento, quindi non ho potuto spingere così forte come volevo. Fa parte della Formula 1, può succede. Il più della gara è stata fatta in solitudine, per fortuna la Safety Car è intervenuta, così da potermi avvicinare alle altre monoposto. Sono frustrato, avevo quasi la possibilità di ottenere un punto, ma sto imparando, e tornerò più forte il prossimo weekend”.


Si ringrazia Gianluca Zippo per la collaborazione.

MONOPOSTO by SAURO

ULTIMI ARTICOLI

Hamilton-Schumacher, il confronto che “non si può fare” ma tutti facciamo

"Non si possono paragonare". Ma, al tempo stesso, si sprecano pagine. Come questa. Innanzitutto - a patto che...

CONDIVIDI

F1 | GP Austria 2020, le dichiarazioni dopo la gara 1
Alessandra Leoni
Classe 1989. Appassionata di F1, MotoGP e Superbike sin dalla più tenera età. Le piace tradurre, blaterare, leggere.

ALTRI DALL'AUTORE