F1 | GP Austria 2019, libere: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

F1
GP Austria 2019, libere: Racing Point, Williams, Renault, Toro Rosso

Perez è vicino alla top-10, davanti ai Toro Rosso. Renault molto indietro di 29 Giugno 2019, 10:00

Seguono le dichiarazioni dei piloti di Racing Point, Williams, Renault e Toro Rosso dopo le prove libere del venerdì del Gran Premio d'Austria 2019. Al Red Bull Ring, Sergio Perez, dopo il 15° tempo delle FP1, sale fino alla 12° posizione al pomeriggio, a soli 12 millesimi dal 10° tempo di Lando Norris; Lance Stroll non riesce per ora a schiodarsi dalla 18° posizione, così come le Williams dal fondo della classifica. Venerdì strano in casa Renault: se al mattino Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg erano stati rispettivamente 8° e 14° (ala anteriore distrutta in un'escursione nel finale per il tedesco), al pomeriggio i due hanno chiuso la simulazione di qualifica in 16° e 17° posizione, con Nico davanti. Chiudiamo con i Toro Rosso: doppio 13° tempo per Alexander Albon, mentre Daniil Kvyat si è classificato 12° in FP1 e 15° in FP2.

RACING POINT

11 | SERGIO PEREZ

"Mi sento ottimista. Oggi (ieri ndr) faceva molto caldo ma queste condizioni le ritroveremo anche domenica in gara, e noi siamo riusciti a girare tanto e a raccogliere molti dati. Credo che in gara tutti proveranno a fare una sola sosta, ma con questo caldo sarà dura. Per la qualifica, con una pista così corta, domani (oggi ndr) sarà necessario mettere assieme un giro pulito, poiché qui se perdi anche solo un decimo lo paghi più che su altri circuiti".

18 | LANCE STROLL

"Per noi è stato un venerdì complicato, con un caldo davvero pesante ed anche molto vento. Purtroppo per me, le bandiere rosse sono arrivate nel momento sbagliato, mentre cercavo il tempo con le soft. Fortunatamente, però, erano solo prove libere e non contano per la griglia di partenza. Nella seconda sessione ho perso del tempo dopo essere finito pesantemente su un cordolo, ma il team è stato fantastico nel rimandarmi velocemente in pista. Abbiamo tanto su cui lavorare, poi torneremo domani (oggi ndr) a combattere in pista".

WILLIAMS

63 | GEORGE RUSSELL

"Questo venerdì è andato come ci aspettavamo. Nelle FP1 ho fatto un buonissimo giro, sorprendentemente vicino al resto della griglia. Sostanzialmente credo che noi, nell'occasione, siamo riusciti a massimizzare il nostro potenziale, mentre gli altri non l'hanno fatto. Qui il giro è corto e noi dobbiamo essere pronti a sfruttare gli errori altrui. Mi sento bene, ma il vero passo non è diverso dal resto della stagione".

88 | ROBERT KUBICA

"Quest'oggi (ieri ndr) abbiamo avuto condizioni davvero complicate. Le FP2 sono state caratterizzate dal forte vento, e questo ha creato un'ulteriore sfida. Noi siamo stati alquanto danneggiati da tutte le bandiere gialle e rosse che ci sono state e, in definitiva, possiamo dire che il nostro venerdì non è stato eccezionale".

RENAULT

27 | NICO HULKENBERG

"In generale è stata una giornata difficile. La monoposto è mancata abbastanza sul passo e lenta anche sul giro singolo; non mi sono sentito molto a mio agio al volante oggi (ieri ndr). Dobbiamo indagare su cosa sia successo. Soprattutto nel pomeriggio le condizioni sono state molto difficili, con temperature elevate e vento in alcuni punti. Lavoreremo sodo questa sera (ieri sera ndr) per trovare alcune soluzioni in vista delle Qualifiche".

3 | DANIEL RICCIARDO

"Oggi (ieri ndr) abbiamo faticato molto, non riuscendo a rivaleggiare con il passo di chi ci stava intorno. La pista man mano è migliorata, ma noi non l'abbiamo fatto. Abbiamo un po 'di compiti da fare stasera (ieri ndr), per capire i perché delle difficoltà mie e di Nico, in modo da trovare una soluzione assieme. Il vento sembra aver influenzato gli errori di molti piloti oggi (ieri ndr), e ha certamente influenzato la nostra monoposto. Guarderemo tutto e vediamo cosa possiamo migliorare".

TORO ROSSO

23 | ALEXANDER ALBON

"Ovviamente, questo weekend avremo un approccio diverso perché sappiamo già che partiremo dal fondo della griglia. Stiamo ancora provando diverse opzioni per capire in che direzione andare dopo il Paul Ricard: ci sono dei miglioramenti, ma crediamo manchi ancora qualcosa. Ad ogni modo, il nostro ritmo sui long run – che è quello su cui devo focalizzarmi – è stato molto forte. Quindi, oggi (ieri ndr) ho delle sensazioni contrastanti: siamo piuttosto soddisfatti del comportamento della vettura per la gara, ma vogliamo ancora capire come sbloccarne il potenziale sui giri veloci".

26 | DANIIL KYVAT

"Oggi (ieri ndr) la vettura era un po’ difficile da guidare, quindi vogliamo migliorarla per domani. Abbiamo bisogno di lavorare bene durante la notte per fare dei passi avanti. Insieme ai miei ingegneri abbiamo provato diversi approcci per l’assetto: alcuni hanno funzionato e altri no, quindi cercheremo di usare tutto quello che abbiamo imparato per fare meglio domani (oggi ndr)".



Condividi