F1 | GP Australia, FP2: Mercedes ancora davanti

CONDIVIDI

SEGUI P300.it

Telegram | Canale News

Telegram | Discussione

Google News

Twitter

Instagram

Situazione sostanzialmente invariata, rispetto alla prima sessione, nella seconda ora e mezza di prove libere del Gran Premio d’Australia, gara inaugurale della stagione 2017.

La sessione ha visto Lewis Hamilton ottenere ancora la migliore prestazione a bordo della Mercedes W08, con il tempo di 1:23.620. Sebastian Vettel ha portato la Ferrari SF70-H al secondo posto, ad oltre mezzo secondo (547 millesimi) dall’inglese. Valtteri Bottas è terzo a 9 millesimi da Vettel con la seconda Mercedes, mentre l’alternanza con la Ferrari si conclude con il quarto tempo di Kimi Raikkonen, a 9 decimi dalla vetta.

Terza fila virtuale ancora per le Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, che mantengono le posizioni del mattino a circa un secondo da Hamilton. Nel panino delle due Toro Rosso, settima e decima con Sainz e Kvyat, ci sono Grosjean con la Haas e Hulkenberg con la Renault.

Nella seconda parte di sessione team e piloti si sono concentrati, come di consueto, sul passo gara, con la Mercedes apparentemente ancora in vantaggio sul resto del gruppo.

La sessione ha visto diversi problemi ed uscite di pista. Jolyon Palmer ha stampato il retro della sua Renault in uscita dell’ultima curva causando una bandiera rossa. Nessuna conseguenza per lui ma sessione finita. Felipe Massa si è fermato in pista per un problema al cambio. Max Verstappen ha percorso solo 8 giri: andato largo alla chicane veloce, ha dovuto lasciare la sua Red Bull in mano ai meccanici. Al termine della sessione Marcus Ericsson ha perso il posteriore della sua Sauber finendo (e rimanendo) nella ghiaia.

Seguono i tempi di sessione.

F1 | GP Australia, FP2: Mercedes ancora davanti

P300 MAGAZINE

F1 | GP Australia, FP2: Mercedes ancora davanti

Continua a seguirci

Avatar of Alessandro Secchi
Alessandro Secchi
Classe 1983. Ragioniere sulla carta, informatico per necessità, blogger per anni ed ora giornalista. Una sedia, una tastiera e tre schermi sono il mio habitat naturale.
"Il mio Michael" è il mio libro su Schumi ma, soprattutto, il mio personale modo di dirgli "Grazie". #KeepFightingMichael, sempre!

P300 MAGAZINE

NEWSLETTER

ULTIMI ARTICOLI

GRUPPI AMICI

Telegram | Passione Motorsport

ALTRI DALL'AUTORE

P300 MAGAZINE

F1 | GP Australia, FP2: Mercedes ancora davanti

Continua a seguirci