F1 | GP Australia 2023, la cronaca della gara

F1GP AustraliaGran Premi
Tempo di lettura: 6 minuti
di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
2 Aprile 2023 - 10:30
Home  »  F1GP AustraliaGran Premi

Verstappen vince davanti a Hamilton e Alonso

A seguire la cronaca della gara del GP Australia 2023, terza prova del mondiale di F1, vinto da Max Verstappen su Lewis Hamilton e Fernando Alonso.

Sotto il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

Terzo GP della stagione 2023: Max Verstappen è il favorito indiscusso ma vedremo se le due Mercedes riusciranno ad ostacolarlo, quanto meno in partenza. Attesa per il duello tra Lewis e Fernando, Leclerc chiamato nuovamente a rimontare dalla P7, potenziale della SF 23 permettendo, così come Perez che parte dalla pit lane.

Pneumatici soft per Gasly, Ocon e Bottas (dalla pit lane), hard per De Vries, Sargeant e Perez, tutti gli altri piloti su medium. Inizia il formation lap.

Giro 1 | Scatta benissimo Russell che riesce a bruciare Verstappen in curva 1, Max è poi attaccato da Hamilton, Alonso e addirittura Sainz all’esterno in curva 3, con Lewis che riesce a sopravanzarlo, mentre Carlos si mette davanti a Fernando. Contatto tra Stroll e Leclerc che mette fuori gioco il monegasco della Ferrari, sempre in curva 3. Safety Car.
Giro 2 | Ne approfittano per entrare ai box: Ocon, Zhou, Sargeant, Perez e Bottas.
Giro 3 | Si fermano nuovamente Sargeant e Perez per passare su hard. Safety Car in this lap.
Giro 4 | Tutto regolare alla ripartenza. La classifica: Russell, Hamilton, Verstappen, Sainz, Alonso, Albon, Stroll, Gasly, Hulkenberg, Tsunoda, Norris, Magnussen, Piastri, De Vries, Ocon, Zhou, Perez, Bottas, Sargeant.
Giro 5 | Verstappen è già negli scarichi di Hamilton ma Lewis prova a restare nella scia di Russell per ottenere scia e DRS da George.
Giro 6 | Attaccatissimi i primi tre mentre Sainz ed Alonso sono leggermente più staccati.
Giro 7 | Altra Safety Car: errore di Albon in curva 6 che finisce a muro.
Giro 8 | Rientrano ai box Russell e Sainz per montare pneumatici hard. Red Flag, probabilmente per necessità di pulire bene la pista: quindi fregati Russell e Sainz che vedono azzerato il vantaggio del cambio pneumatici effettuato sotto regime di Safety Car.
Giro 9 | Standing start per la ripartenza.
Giro 10 | Scatta nuovamente male Verstappen che viene attaccato da Alonso ma questa volta Max resiste. Ottima ripartenza per Gasly e Russell risaliti rispettivamente in P4 e P5. Contatto tra De Vries e Ocon in curva 3 ma senza gravi conseguenze.
Giro 11 | Sainz attacca Norris in curva 3 per prendersi la P9.
Giro 12 | Sainz si prende la P8 su Tsunoda in curva 3. Verstappen svernicia Hamilton nel lungo rettilineo del secondo settore per la P1.
Giro 13 | Verstappen GPV clamoroso in 1.21.9. Russell attacca Gasly all’esterno in curva 10 per prendersi la P4.
Giro 14 | Sainz si prende la P7 su Hulkenberg, sempre in curva 3.
Giro 15 | Verstappen vola e ha già guadagnato 3 secondi su Hamilton. Altro gran sorpasso di Sainz su Stroll in curva 3 per la P6.
Giro 17 | Alonso è vicinissimo ad Hamilton mentre Verstappen rallenta leggermente il suo ritmo. Problemi per Russell con power unit in fiamme.
Giro 18 | VSC enabled e pit lane chiusa.
Giro 19 | VSC ending e bandiera verde.
Giro 22 | Perez risalito fino alla P11.
Giro 23 | Sainz attacca Gasly ma non riesce ancora a sopravanzarlo. Perez si prende la P10 su Piastri sul lungo rettilineo del secondo settore.
Giro 24 | Altra posizione guadagnata da Perez, sempre nello stesso punto, su Tsunoda.
Giro 25 | GPV per Verstappen in 1.21.843. Altro gran sorpasso di Sainz in curva 3 su Gasly per la P4.
Giro 26 | Super sorpasso di Ocon all’esterno di Piastri alla chicane di curva 8 per la P11.
Giro 27 | Altra posizione guadagnata da Ocon: P10 presa su Tsunoda nel lungo rettilineo del secondo settore.
Giro 30 | GPV di Verstappen in 1.21.772. Anche Piastri passa Tsunoda per la P11.
Giro 32 | Alonso prova a rifarsi sotto su Hamilton portandosi a 1 secondo.
Giro 33 | GPV per Perez in 1.21.456, il messicano prova ad avvicinarsi a Norris.
Giro 35 | Sainz si avvicina parecchio ad Alonso, potrandosi quasi in zona DRS.
Giro 37 | Si sta per formare un quartetto con Hamilton, Alonso, Sainz e Gasly, con quest’ultimo sempre attaccato al retrotreno della SF23 per mantenere il vantaggio del DRS.
Giro 38 | GPV di Hamilton in 1.21.400.
Giro 39 | Risponde Verstappen: GPV in 1.21.319.
Giro 40 | Ancora Hamilton GPV in 1.21.315 che tenta di scrollarsi di dosso Alonso.
Giro 41 | Continua il botta e risposta: GPV di Verstappen in 1.21.078.
Giro 42 | Scende sotto il muro del 21 Verstappen con il GPV in 1.20.986.
Giro 43 | GPV di Perez in 1.20.979 che adesso è negli scarichi di Norris. Perez si prende la P8 su Norris nel rettilineo del secondo settore.
Giro 44 | Altro GPV di Perez in 1.20.8. Perez si prende anche la P7 su Hulkenberg in curva 10.
Giro 47 | GPV di Alonso in 1.20.690 che ci riprova su Hamilton mentre Sainz è più staccato a quasi 3 secondi.
Giro 48 | Brivido per Verstappen che finisce lungo nella penultima curva ma rientra in pista perdendo “solamente” 4 secondi. GPV di Perez in 1.20.483.
Giro 49 | GPV di Verstappen in 1.20.342.
Giro 50 | Gran lotta per la P8 tra Hulkenberg e Norris con il tedesco che riesce a difendersi per adesso.
Giro 52 | Super sorpasso di Norris su Hulkenberg, costruito bene con un incrocio di traiettoria in curva 10 e chiuso in curva 11.
Giro 53 | Problemi per Magnussen che in seguito ad un contatto con le barriere ed è costretto a fermarsi dopo curva 3.
Giro 54 | GPV di Perez in 1.20.232. Safety Car in pista.
Giro 55 | Red flag, ancora una volta per i detriti in pista.
Giro 56 | Nuovamente Standing Start. Tutti i piloti escono dalla pit lane con pneumatici soft, Perez, Norris e Zhou con soft nuovi.
Giro 57 | Tantissimi contatti tra curva 1 e 2: Alonso – Sainz con Fernando ad avere la peggio, Gasly – Ocon, lungo di Perez, fuori in curva 1 anche De Vries e Sargeant. In curva 3 finisce in lungo facendo risalire Sainz in P3. Verstappen ed Hamilton gli unici indenni, rispettivamente in P1 e P2. Altra Red Flag.
Giro 58 | 5 secondi di penalità per Carlos Sainz. Si riparte con l’ordine dell’ultima Standing Start ad esclusione dei piloti ritirati e si terminerà immediatamente dopo il rientro della Safety Car ai box e la bandiera a scacchi: Verstappen, Hamilton, Alonso, Sainz, Stroll, Perez, Norris, Hulkenberg, Piastri, Zhou, Tsunoda, Bottas.

Max Verstappen vince il GP Australia 2023 conquistando la secondo vittoria stagionale e la terza su tre GP per Red Bull. Nonostante qualche difficoltà nella gestione delle partenze e una sporadica uscita di pista, altra vittoria indiscutibile del campione del mondo. Secondo è un ottimo Lewis Hamilton. Altro podio per Fernando Alonso, poi Carlos Sainz ma, a causa della penalizzazione lo spagnolo retrocede in P12 nonostante un’ottima gara. Allora la P4 passa a Lance Stroll. Quinto posto e GPV per un Sergio Perez in rimonta. P6 per un grande Lando Norris. Settima posizione per un altrettanto bravo Niko Hulkenberg, al ritorno in zona punti dal rientro. P8 per Oscar Piastri, ai primi punti in carriera sul tracciato di casa, e P9 per Guanyu Zhou. Chiude la top ten Yuki Tsunoda.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool

Leggi anche

Il calendario completo del mondiale 2024

Tutte le ultime News di P300.it

È vietata la riproduzione, anche se parziale, dei contenuti pubblicati su P300.it senza autorizzazione scritta da richiedere a info@p300.it.

#10 | GP SPAGNA
DATI E PREVIEWINFO SESSIONI E RISULTATI

21/23 giugno | Barcellona
Circuit de Catalunya | 66 Giri

#spanishgp

LIBERE
FP1: Ven 13:30-14:30
FP2: Ven 17:00-18:00
FP3: Sab 12:30-13:30
QUALIFICHE
SKY: Sab 16:00-17:00
(TV8: )
GARA
SKY: Dom 15:00
(TV8: )

Lascia un commento

Devi essere collegato per pubblicare un commento.

COLLABORIAMO CON

P300.it SOSTIENE

MENU UTENTE

REGISTRATI

RICEVI LA NEWSLETTER
Iscriviti per rimanere sempre aggiornato
(puoi sempre iscriverti in seguito)
SOCIAL
Iscriviti sui nostri canali social
per ricevere aggiornamenti live