F1 | GP Arabia Saudita 2023, la cronaca della gara

F1GP Arabia SauditaGran Premi
Tempo di lettura: 6 minuti
di Danilo Lunetta @LunettaDanilo
19 Marzo 2023 - 20:45

Perez vince davanti a Verstappen e Russell

A seguire la cronaca della gara del GP Arabia Saudita 2023, prima prova del mondiale di F1, vinto da Sergio Perez su Max Verstappen e George Russell.

Sotto il resoconto con la griglia di partenza, situazione penalità e pneumatici disponibili.

Secondo GP della stagione 2023, secondo GP in notturna: Max Verstappen e Charles Leclerc sono chiamati alla rimonta rispettivamente dalla P15 e P12. Il favorito assoluto per la vittoria è Sergio Perez ma Fernando Alonso è lì pronto ad approfittare di qualsiasi opportunità, così come George Russell e Carlos Sainz.

Pneumatici soft per Leclerc e Norris, hard per Hamilton e Sargeant, tutti gli altri piloti su medium. Inizia il formation lap.

Giro 1 | Scatta benissimo Alonso che brucia Perez in curva 1, buona partenza anche di Leclerc e Verstappen che guadagnano posizioni. Super sorpasso di Stroll sul tornantino in sopraelevata ai danni di Sainz.
Giro 2 | 5 secondi di penalità per Alonso: posizione scorretta in griglia di partenza. Perez è sugli scarichi di Alonso mentre Stroll è molto vicino a Russell.
Giro 3 | Fatica un po’ in questa fase Verstappen nelle retrovie mentre Leclerc ha un buon ritmo in rimonta.
Giro 4 | Perez si prende la P1 in curva 1 con Alonso che non oppone molta resistenza.
Giro 5 | Pit stop per Piastri che cambia l’ala in seguito ad un contatto al via con l’Alpine di Gasly. Pit stop anche per Norris. Verstappen sorpassa entrambe le Haas per prendersi la P11.
Giro 7 | Leclerc si prende la P8 su Gasly in curva 1. Stroll è negli scarichi di Russell.
Giro 8 | GPV di Perez in 1.34.277. Verstappen si prende la P10 su Zhou. Sotto investigazione il waving di Hamilton in rettilineo per evitare gli attacchi di Gasly in precedenza. Sainz negli scarichi di Stroll.
Giro 9 | Leclerc si prende la P7 su Hamilton in curva 1. Alonso è l’unico in gradi di tenere il ritmo di Perez. Pit stop per Magnussen.
Giro 10 | Verstappen si prende la P9 su Gasly in curva 27. Pit stop per Bottas.
Giro 11 | GPV di Perez in 1.34.106 e il gap su Alonso sale a 1.6 secondi.
Giro 12 | Verstappen si prende la P8 su Hamilton in curva 1. Si alza il ritmo di Alonso, adesso un po’ in difficoltà con il degrado.
Giro 13 | Leclerc si prende la P6 su Ocon in curva 1.
Giro 14 | Pit stop per Stroll che monta pneumatici hard e rientra in pista in P11, mentre Verstappen si prende la P6 su Ocon in curva 1.
Giro 15 | Pit stop per Gasly che monta pneumatici hard e rientra in P14. Verstappen si avvicina molto a Leclerc.
Giro 16 | Pit stop per Sainz che monta pneumatici hard e rientra in pista in P9 riprendendosi la posizione su Stroll.
Giro 17 | Pit stop per Leclerc appena prima che venisse sorpassato da Verstappen. Si ferma anche Ocon. Leclerc rientra in pista in P8 davanti a Stroll.
Giro 18 | Problemi per Stroll che si ferma nel secondo settore per problemi tecnici. Safety Car deployed.
Giro 19 | Pit stop per Tsunoda, Perez, Alonso, Russell, Verstappen, Hamilton e Sargeant. Verstappen guadagna la posizione su Sainz e Hamilton la guadagna su Leclerc. Ne giova anche Tsunoda che si trova in P8 davanti alle due Alpine.
Giro 20 | Safety Car ending.
Giro 21 | Posizioni di testa invariate dopa la ripartenza.
Giro 22 | Hamilton passa Sainz in uscita da curva 2 in trazione. Verstappen attaccato a Russell.
Giro 23 | Vola Perez che mette già 3.5 secondi di gap tra sé e Alonso. Verstappen si prende la P3 su Russell ancora prima dell’ultima curva.
Giro 24 | GPV di Perez in 1.33.464. Leclerc sugli scarichi di Sainz mentre Ocon passa Tsunoda in curva 1 per la P8. Verstappen già sugli scarichi di Alonso.
Giro 25 | Altro GPV di Perez in 1.33.440 mentre Verstappen si prende la P2 su Alonso in curva 1.
Giro 26 | Su un altro pianeta di Verstappen: GPV in 1.32.933. Problemi ai freni per Albon che perde diverse posizioni ed è poi costretto al ritiro.
Giro 27 | Anche Gasly passa Tsunoda per la P9.
Giro 28 | GPV di Max in 1.32.838 ma il gap nei confronti di Perez resta sui 5 secondi.
Giro 30 | Altro GPV di Verstappen in 1.32.670 ma ancora una volta Perez è circa sugli stessi tempi.
Giro 32 | Ancora un altro GPV di Verstappen in 1.32.382.
Giro 35 | Fase di calma della gara e la classifica è: Perez, Verstappen, Alonso, Russell, Hamilton, Sainz, Leclerc, Ocon, Gasly, Tsunoda, Magnussen, Hulkenberg, Sargeant, Zhou, De Vries, Norris, Piastri, Bottas.
Giro 36 | GPV di Verstappen in 1.32.2 e adesso il gap dal compagno di squadra scende a 4.2 secondi.
Giro 38 | Lamenta problema simile a quello avuto ieri Verstappen che perde ritmo.
Giro 39 | GPV di Perez in 1.32.188. Gran sorpasso di Zhou su Sargeant all’esterno in curva 1.
Giro 40 | Torna a spingere Max nonostante il problema sia ancora lì a suo dire.
Giro 43 | Ci avviciniamo a fine gara e le posizioni e i distacchi nel gruppo di testa sono abbastanza cristallizati. L’unica posizione della zona punti in discussione è la P10 che vede in lotta Tsunoda e Magnussen.
Giro 46 | Super sorpasso di Magnussen in curva 1 su Tsunoda per la P10, con entrambi i piloti a ruote bloccate in staccata, come ai vecchi tempi. Nel frattempo si è ripreso il GPV Perez.
Giro 47 | Molla definitivamente Verstappen che alza il suo ritmo.
Giro 50 | Inizia l’ultimo giro per Perez. Verstappen prova a prendersi il GPV.

F1 | GP Arabia Saudita 2023, la cronaca della gara

Sergio Perez vince il GP Arabia Saudita 2023 conquistando la prima vittoria stagionale e la seconda su due tentativi per Red Bull. Gran gara per il messicano, bravo a riprendersi immediatamente la testa dopo una partenza non eccezionale e perfetto nel contenere il rientro del compagno di squadra. Secondo è Max Verstappen, straripante nella sua rimonta, agevolata anche dalla Safety Car. Terzo gradino del podio per Fernando Alonso, ancora una volta il migliore degli altri non Red Bull. Tuttavia lo spagnolo subisce una penalità di 10 secondi per non aver servito correttamente la penalità, passando in P4. Quarto sul traguardo ma terzo in classifica è George Russell. Quinto posto per Lewis Hamilton. Sesta e settima posizione per le due Ferrari con Sainz davanti a Leclerc: gara molto deludente del primo per la troppa passività e frustrante per il secondo, dopo una buona rimonta iniziale. P8 e P9 per le due Alpine con Esteban Ocon davanti a Pierre Gasly. Completa la top ten un ottimo Kevin Magnussen. Verstappen si prende il GPV all’ultimo giro in 1.31.906.

Immagine di copertina: Red Bull Content Pool


SITI PARTNERS

Parlando di Sport